Ragazze indiane scrivono a Modi chiedendo l’aumento dell’età del matrimonio a 21 anni | Notizie sulle donne


Nuova Delhi, India – Sonam Kumari ha lasciato la sua casa nello stato indiano orientale del Bihar dopo che i suoi genitori hanno iniziato a pianificare il suo matrimonio l’anno scorso.

La diciannovenne residente nella capitale dello stato, Patna, ha cercato di convincere i suoi genitori a permetterle di continuare i suoi studi e a ritardare il matrimonio.

Quando le sue richieste non hanno ottenuto alcuna risposta positiva, ha deciso di lasciare la sua casa e trasferirsi nella città di Gurugram, nello stato settentrionale di Haryana, a 1.100 km (683 miglia) di distanza.

Attualmente, perseguendo la sua istruzione universitaria attraverso la modalità a distanza, Sonam si è anche unita a un lavoro per far fronte alle sue spese.

“Volevo studiare ma i miei genitori non mi ascoltavano. Non mi è rimasta altra scelta che lasciare la casa”, ha detto ad Al Jazeera.

Sebbene fosse lontana dai suoi genitori, la pressione per sposarsi non era esattamente diminuita.

Il mese scorso, Sonam ha deciso di scrivere una lettera al premier Narendra Modi, esortandolo ad aumentare l’età del matrimonio per le ragazze a 21, come per i ragazzi, “per poter completare i nostri studi”.

Centinaia di ragazze come Tuba, nella foto, hanno scritto al premier indiano [Sunil Jaglan/Al Jazeera]

La storia di Sonam ha scatenato un movimento silenzioso nell’Haryana, che con 879 (femmine contro 1.000 maschi) ha uno dei peggiori rapporti tra i sessi tra gli stati indiani.

Centinaia di ragazze dello stato hanno scritto lettere simili a Modi, che lo scorso anno ha promesso di rivedere l’età minima per il matrimonio per le donne durante il suo discorso per il giorno dell’indipendenza.

Attualmente, l’età minima per il consenso al matrimonio è rispettivamente di 18 e 21 anni per donne e uomini, prescritta anche dallo Special Marriage Act, 1954 e dal Prohibition of Child Marriage Act, 2006.

Nel giugno dello scorso anno, il governo ha formato un comitato “per garantire che le figlie non soffrano più di malnutrizione e siano sposate all’età giusta”, ha affermato Modi nel suo discorso del 15 agosto 2020.

Secondo i resoconti dei media indiani, il comitato ha presentato il suo rapporto nel gennaio di quest’anno, ma il governo non ha ancora preso alcuna decisione sull’innalzamento dell’età per il matrimonio delle donne.

In uno scenario del genere, le ragazze di Haryana continuano a scrivere a Modi, con quasi 800 lettere inviate finora al suo ufficio. La loro principale preoccupazione: vogliono completare gli studi prima di sposarsi.

“A 18 anni, la ragazza completa a malapena la sua scuola e all’età di 21 anni, completa la sua laurea. Ovviamente essendo una laureata, ha più opzioni per un lavoro migliore o se vuole iniziare qualcosa per conto suo”, ha detto ad Al Jazeera Priyakshi Jakhar, residente nel distretto di Hisar di Haryana.

Nelle loro lettere, la maggior parte delle ragazze ha citato le proprie esperienze, mentre alcune hanno persino scritto una poesia a sostegno della loro causa.

Anju del distretto di Palwal di Haryana è laureata in giurisprudenza e si sta preparando per entrare a far parte dei servizi giudiziari.

“È stata la mia esperienza personale. Mio cugino si è sposato in tenera età. Aveva appena completato la sua classe X. La relazione non ha funzionato, è rimasta incinta e ha partorito un bambino. Ora è separata e non ha un posto dove andare. Penso che se avesse completato la sua istruzione, sarebbe stata meglio sistemata”, ha detto Anju ad Al Jazeera.

Anju del distretto di Palwal di Haryana è laureata in giurisprudenza e si sta preparando per entrare a far parte dei servizi giudiziari [Sunil Jaglan/Al Jazeera]

Mubashira, originaria di Mewat, nell’Haryana, a maggioranza musulmana, ha completato la sua laurea in educazione presso l’università Jamia Millia Islamia di Nuova Delhi. Ora sta insegnando alle ragazze nel suo distretto natale.

Mubashira è stato determinante nel spargere la voce sulla campagna di lettere e ha convinto diverse ragazze a scrivere a Modi sull’argomento.

“Insegno a ragazze giovani e dopo un anno di studi universitari o giù di lì, sono sposate. Una volta sposati, i loro studi vengono interrotti”, ha detto ad Al Jazeera.

“Non possono nemmeno gestire le loro famiglie a questa età. Sono comuni anche diversi problemi di salute durante le gravidanze. Dovremmo permettere alle ragazze di maturare, completare i loro studi e, quando lei è mentalmente preparata, sposarla solo”.

Tabassum Muskan, una studentessa di legge di Mewat, dice che ama giocare a cricket e vuole intraprendere una carriera. Ha anche scritto a Modi, chiedendo che venga aumentata l’età del matrimonio.

“Dovremmo dare una possibilità alle ragazze. Basta vedere come stanno eccellendo in vari campi e portando allori nel paese”, ha detto ad Al Jazeera.

L’idea dietro la campagna delle ragazze di scrivere lettere a Modi è Sunil Jaglan, ex capo del consiglio del villaggio di Bibipur nel distretto di Jind di Haryana.

Jaglan afferma di lavorare per l’emancipazione delle donne da più di 10 anni.

“A meno che non saremo in grado di portare un sorriso sul volto di ogni donna, il nostro obiettivo rimarrà irrealizzato. Questo sorriso può arrivare in tre modi: istruzione, salute e indipendenza finanziaria delle donne. Dobbiamo lottare per questo”, ha detto Jaglan ad Al Jazeera.

“Se aumentiamo l’età del matrimonio, le ragazze avranno la possibilità di completare i loro studi. Una volta educati, saranno in una situazione migliore per prendere le loro decisioni”.

Jaglan ha affermato di aver ricevuto diverse lamentele sui matrimoni precoci o addirittura infantili durante la pandemia di coronavirus.

“Il numero di tali matrimoni è aumentato durante il COVID. Siamo intervenuti in diversi casi del genere”, ha detto.

Shah Alam, professoressa di studi sulle donne presso l’Aligarh Muslim University nello stato dell’Uttar Pradesh, afferma che il dibattito sull’età giusta per il matrimonio per le donne è in corso da un po’ di tempo.

“L’età del consenso al matrimonio per le donne è di 18 anni mentre per gli uomini è di 21 anni. Questa è discriminazione di genere e violazione dell’uguaglianza”, ha detto ad Al Jazeera.

“Quando l’età del voto è di 18 anni ed è neutrale rispetto al genere, anche l’età del consenso per il matrimonio dovrebbe essere la stessa e neutrale rispetto al genere”.

Anche l’accademica e femminista Roop Rekha Verma ritiene che la diversa età del matrimonio per ragazze e ragazzi sia “un vecchio pensiero” senza “nessun ragionamento scientifico o sociale dietro il mantenimento di età diverse per il matrimonio per ragazze e ragazzi”.

“In realtà, riflette il pensiero intrinseco della società che ritiene che la femmina non dovrebbe essere alla pari con i maschi”, ha detto ad Al Jazeera.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *