Gare jolly confuse da serie, infortuni e virus


L’inizio di settembre è spesso un buon momento per fare il punto sui sei mesi della stagione regolare della Major League Baseball. I turni si allargano. Mancano un mese ai playoff. È tempo di crisi nelle gare di pennant.

Con i playoff programmati per iniziare il 5 ottobre, le ultime quattro settimane e mezzo della stagione regolare sembrano essere una folle corsa verso il traguardo, almeno in alcune gare. In una manciata di divisioni, come l’American League East, l’AL Central e la National League Central, le squadre al primo posto hanno un vantaggio considerevole (almeno otto partite fino a martedì). Il più intrigante – in base alla progettazione, ovviamente – risiede nelle cacce ai caratteri jolly, in cui il formato è tornato alla forma prepandemica.

Oltre alle sei capolista della divisione, 11 squadre sono entrate nelle partite di giovedì entro cinque partite e mezzo da un posto da wild card.

Mentre ogni squadra ha sfide uniche davanti a sé, i Boston Red Sox hanno dovuto affrontare un focolaio di coronavirus.

I Red Sox, caduti dal loro trespolo in cima all’AL East alla fine di luglio, hanno lottato per mantenere un posto da wild card. A partire da mercoledì pomeriggio, nove membri dell’organizzazione, la maggior parte dei quali giocatori, erano risultati positivi al virus, mentre alcuni altri erano in quarantena come contatti stretti.

La sconfitta per 8-5 di martedì contro i Tampa Bay Rays, leader dell’AL East, è stato uno dei punti più bassi della stagione di Boston. L’interbase Xander Bogaerts, il miglior giocatore a tutto tondo della squadra, ha tagliato un singolo punto nel primo inning, ma in seguito è uscito dal gioco perché anche il suo risultato del test era tornato positivo. Il manager Alex Cora ha fatto cenno a Bogaerts di tornare in panchina dopo essere sceso in campo nel secondo inning.

“Dobbiamo andare avanti”, Cora ha detto ai giornalisti. “Non fermeranno il torneo per i Red Sox. Lo sappiamo. Quindi dobbiamo capirlo, presentarci domani, giocare bene a baseball, farlo il giorno dopo”.

Chaim Bloom, il capo ufficiale di baseball della squadra, ha detto ai giornalisti prima della partita di mercoledì che l’epidemia era “straziante”, che il livello dei sintomi delle persone variava e che i Red Sox erano ottimisti che tutti avrebbero tirato avanti senza preoccupazioni a lungo termine – “ma ovviamente non lo sappiamo per certo fino a quando tutti non avranno finito esso.”

Bloom ha detto che “la maggioranza” dei Red Sox che erano risultati positivi aveva ricevuto un vaccino. Tuttavia, nonostante ciò che Bloom ha definito i migliori sforzi della squadra per educare i suoi giocatori, i Red Sox sono una delle sette squadre delle major che non hanno raggiunto la soglia di vaccinazione dell’85% per il personale e i giocatori chiave – una linea stabilita dalla MLB e dai giocatori. sindacato per l’allentamento delle restrizioni sul coronavirus.

“Ogni persona in questa organizzazione che non è vaccinata mi addolora”, Bloom ha detto ai giornalisti.

Mentre i Red Sox cercano di rimettersi in salute e il resto delle squadre si prepara per quella che dovrebbe essere un’entusiasmante corsa, le varie battaglie per wild card offrono molti intrighi.

Secondo FanGraphsLe probabilità di postseason, gli Houston Astros (AL West), i Chicago White Sox (Central) e i Rays (East) avevano tutti probabilità di almeno l’88% di vincere le loro divisioni, fino a mercoledì.

Nonostante un recente slittamento, gli Yankees hanno salvato la loro stagione con un record di 21-8 ad agosto, che includeva una striscia di 13 vittorie consecutive. Ma questo non è ancora stato abbastanza buono per catturare i Rays, i campioni in carica dell’AL. Quindi, per ora, gli Yankees sono al posto di guida per il primo posto tra le wild card dell’AL grazie al forte lancio guidato da Gerrit Cole (2.73 punti di media guadagnati e 215 strikeout) e una formazione robusta guidata dall’esterno Aaron Judge (30 fuoricampo e una percentuale di .934 in base più slugging).

I Red Sox erano due partite dietro gli Yankees fino a mercoledì e, nonostante l’epidemia di virus e alcuni problemi di lancio, sono rimasti a galla. Alle loro calcagna: gli Oakland Athletics, che hanno superato le sconfitte consecutive di quattro e sette partite ad agosto per essere due partite dietro i Red Sox fino a mercoledì.

Subito dietro gli Athletics ci sono i Seattle Mariners, che potrebbero essere i contendenti ai playoff più sorprendenti nel baseball. Hanno la più lunga siccità nei playoff nelle quattro principali leghe sportive nordamericane, avendo raggiunto l’ultima volta la postseason nel 2001. I Mariners sono rimasti nella mischia per un posto da wild card grazie al contributo, tra gli altri, del loro terza base di lunga data, Kyle. Seager (15 fuoricampo nel secondo tempo) e per il record di 28-16 nelle partite di un punto fino a mercoledì.

I Toronto Blue Jays, che hanno raggiunto la postseason ampliata lo scorso anno come una delle giovani squadre più emozionanti del baseball, potrebbero fare una carica in ritardo. Con una formazione guidata dal prima base Vladimir Guerrero Jr. e dal seconda base Marcus Semien, i Blue Jays hanno uno dei reati più potenti nel baseball. Il loro differenziale di punti – il numero di punti segnati meno quelli consentiti, che spesso serve come indicatore della qualità complessiva di una squadra – è il quarto migliore nell’AL

Secondo le probabilità di postseason di FanGraphs, la gara di divisione più sicura è nella NL Central, dove i Milwaukee Brewers hanno quasi il 100% di possibilità di vincere fino a mercoledì. La East (con gli Atlanta Braves in testa) e la West (con i Los Angeles Dodgers in testa) sono più confuse.

Le due migliori squadre della NL, in termini di record e differenziale di run, sono nella stessa divisione: i San Francisco Giants e i Dodgers. Solo uno, però, può vincere la divisione, e l’altro avrà invece la sua stagione ridotta a una partita jolly win-go-home contro una squadra con un record di regular season inferiore.

Dopo aver guidato la divisione di cinque partite a metà agosto, i Giants hanno perso il controllo mercoledì, perdendo la quarta partita consecutiva. I Dodgers, vincitori di tre vittorie consecutive, sono balzati in testa per la prima volta dal 28 aprile.

I Giants, che hanno a che fare con un focolaio di virus più piccolo rispetto ai Red Sox, e hanno raggiunto la soglia di vaccinazione dell’85 per cento, erano 19-9 ad agosto – buono, ma non abbastanza buono da allontanare i Dodgers striati, che erano 21-6. Dalla pausa All-Star, il titolare dell’All-Star dei Dodgers, Walker Buehler, guida le major league con un’ERA di 1,46

Dopo un aprile e un maggio difficili, i Reds hanno lentamente scalato la classifica fino al secondo posto da wild card. Sono stati alimentati dalla battuta del prima base Joey Votto (17 fuoricampo nel secondo tempo, pari per la maggior parte in MLB) e dal lancio di Wade Miley, che, da alcune metriche avanzate, è stato uno dei migliori titolari nel baseball in questa stagione.

Dopo quelle squadre, diventa disordinato: fino a mercoledì, quattro squadre erano a cinque partite e mezzo dai Reds per il secondo posto da wild card: i San Diego Padres, i Philadelphia Phillies, i St. Louis Cardinals e i Mets, in quell’ordine.

I Padres, che hanno raggiunto il primo posto nella altamente competitiva NL West alla fine di maggio, ma hanno sputato a luglio e agosto, stanno lottando per rivendicare un posto nei playoff. I Phillies sono aumentati nelle loro gare di divisione e wild card con l’aiuto dell’esterno Bryce Harper, che ha superato Fernando Tatis Jr., Shohei Ohtani e Guerrero come leader della major league in OPS (1.014) fino a mercoledì.

A pari merito con i Phillies c’erano i Cardinals, che, nell’arco di due settimane a giugno, sono passati dal primo al quarto posto nella NL Central, e da allora hanno cercato di recuperare. Una volta al primo posto nella NL East, i Mets sono stati sorpassati dai Braves e dai Phillies ad agosto, e sono stati un disastro dentro e fuori dal campo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *