Biden in tournée in Louisiana per ispezionare i danni dell’uragano Ida | Notizie sul clima


Decine di persone sono morte in cinque stati mentre l’acqua piovana si riversava nelle case delle persone, inghiottendo auto e strade urbane.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden dovrebbe recarsi in Louisiana venerdì per dare un’occhiata di prima mano alla distruzione provocata dall’uragano Ida, la tempesta mostruosa che ha devastato la parte meridionale dello stato e ha lasciato un milione di persone senza energia.

Biden incontrerà il governatore della Louisiana John Bel Edwards e i funzionari locali sull’uragano, che sta mettendo a dura prova il presidente subito dopo il caotico ritiro delle forze statunitensi dall’Afghanistan.

L’uragano Ida ha colpito la costa del Golfo lo scorso fine settimana e ha tracciato un percorso a nord attraverso gli Stati Uniti orientali, culminando con piogge torrenziali e inondazioni diffuse a New York, nel New Jersey e nelle aree circostanti mercoledì.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden Biden farà il giro di un quartiere di New Orleans che è stato devastato da inondazioni, alberi abbattuti e altri danni provocati dalle tempeste e farà commenti sulla risposta della sua amministrazione [Jonathan Ernst/Reuters]

Venerdì il governatore del New Jersey Phil Murphy ha dichiarato che lo stato ha confermato altri due decessi durante la notte, portando il totale a 25. Ha detto che almeno sei persone sono ancora disperse e che il bilancio delle vittime probabilmente salirà più in alto.

Il quinto uragano più potente che abbia colpito gli Stati Uniti domenica è arrivato a terra nel sud della Louisiana, interrompendo l’elettricità per più di un milione di clienti e l’acqua per altre 600.000 persone, creando condizioni miserabili per gli afflitti, che stavano anche sopportando il caldo soffocante e l’umidità.

Almeno nove morti sono stati segnalati in Louisiana, con almeno altri 46 uccisi nel nord-est, secondo l’agenzia di stampa Reuters.

“Il mio messaggio a tutte le persone colpite è: ‘Siamo tutti coinvolti in questa storia. La nazione è qui per aiutare’”, ha detto Biden giovedì.

Biden visiterà un quartiere di LaPlace, una piccola comunità a circa 56 chilometri (35 miglia) a ovest di New Orleans che è stata devastata da inondazioni, alberi abbattuti e altri danni provocati dalle tempeste, e fornirà commenti sulla risposta della sua amministrazione.

Farà un giro aereo delle comunità duramente colpite, tra cui Laffite, Grand Isle, Port Fourchon e Lafourche Parish, prima di incontrare i leader locali a Galliano, in Louisiana, ha detto la Casa Bianca.

I funzionari che hanno sorvolato i danni della tempesta hanno riportato scene sorprendenti di piccole città trasformate in pile di fiammiferi e grandi navi scagliate dal vento.

Biden ha anche esortato le compagnie assicurative private a pagare i proprietari di case che sono partiti prima della tempesta, ma non necessariamente con un ordine di evacuazione obbligatorio.

Mentre la Louisiana cercava di riprendersi dalla tempesta, l’area di New York stava ancora affrontando alluvioni paralizzanti dall’Ida [Caitlin Ochs/Reuters]

Venerdì i funzionari della Louisiana hanno avviato un’indagine sulla morte di quattro residenti in una casa di cura che erano stati evacuati in un magazzino prima dell’uragano.

I residenti della casa di cura che sono morti erano tra le centinaia di persone di sette strutture di assistenza residenziale portate nel magazzino di Independence, in Louisiana, dove le condizioni sono diventate malsane e pericolose, hanno detto i funzionari sanitari statali. Un medico legale ha classificato tre delle morti come legate alla tempesta.

Nel frattempo, l’area di New York stava ancora affrontando alluvioni paralizzanti da Ida.

Le persone in vaste aree di New York, New Jersey, Pennsylvania e Connecticut stavano affrontando scantinati allagati, interruzioni di corrente, tetti danneggiati e richieste di aiuto da amici e parenti bloccati dalle inondazioni.

“Non diremo più che non accadrà più nella nostra vita”, ha detto il governatore di New York Kathy Hochul durante una conferenza stampa venerdì.

“Questo potrebbe letteralmente accadere di nuovo la prossima settimana”, ha detto Hochul, “e dobbiamo essere preparati per questo”.

Ha detto che giovedì 100 persone hanno dovuto essere salvate da case e veicoli allagati e almeno 7.800 persone nello stato sono senza elettricità.

Almeno 15 sono morti nello stato di New York, ha detto Hochul, di cui 13 a New York City, dove la morte di persone intrappolate negli scantinati allagati ha evidenziato il rischio di eventi meteorologici sempre più estremi.

Biden ha approvato una dichiarazione di emergenza nel New Jersey e New York e ha ordinato l’assistenza federale per integrare gli sforzi di risposta statali e locali, ha detto la Casa Bianca giovedì in tarda serata.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *