US Open 2021: cosa guardare giovedì


Come guardare: Da mezzogiorno alle 18:00 fuso orario della costa orientale su ESPN; dalle 19:00 alle 23:00 su ESPN2; e in streaming sull’app ESPN. In Canada su TSN dalle 11:00 alle 23:00; e in streaming su TSN.ca e l’app TSN.

A causa del numero di partite che attraversano i campi, i tempi per gli incontri individuali sono stime e possono variare in base a quando il gioco precedente viene completato. Tutti i tempi sono orientali.

Corte 5 | 4 pm

Alexander Bublik del Kazakistan, la 31esima testa di serie, non ha mai superato il terzo turno del tabellone principale di un evento di singolare del Grande Slam. Dopo una stagione particolarmente negativa sul cemento, vincendo solo due delle sue sei partite dopo le Olimpiadi nel periodo che precede gli US Open, Bublik, 24 anni, cercherà una rinascita per mantenere la sua classifica di singolare più alta in carriera.

Jack Sock degli Stati Uniti, una volta classificato al n. 8, ha lottato con il suo amore per il tennis e gli infortuni, cadendo al di fuori dei primi 300. Ora nel suo primo torneo importante dell’anno, Sock, 28 anni, sarà cerca di nutrirti della turbolenta folla di New York per raggiungere il terzo turno di un torneo del Grande Slam per la prima volta dagli Australian Open 2017.

Arthur Ashe STADIUM | 22:00

Karolina Pliskova della Repubblica Ceca, la quarta testa di serie, ha raggiunto la finale a Wimbledon a luglio, perdendo contro Ashleigh Barty in tre set molto divertenti. Amanda Anisimova degli Stati Uniti ha lottato con gli infortuni nel 2020. Ha saltato gli US Open 2019 dopo la morte di suo padre, Konstantin Anisimov, che era anche il suo allenatore, e ha raggiunto i sedicesimi al torneo dell’anno scorso. Anisimova, 20 anni, è ancora sulla via del ritorno al suo miglior tennis, ma è rimasta colpita dalla sconfitta contro Pliskova, 29 anni, in un evento preparatorio ad agosto. Sebbene Pliskova sia la netta favorita, le capacità di Anisimova dovrebbero rendere questa partita la vista dell’appuntamento.

Corte 11 | 11 di mattina

Anett Kontaveit dell’Estonia, la 28esima testa di serie, ha raggiunto gli ottavi di finale agli US Open dello scorso anno prima di perdere contro Naomi Osaka, la futura campionessa. Kontaveit, 25 anni, ha lottato per tutto l’anno, ma si è assicurata il suo secondo titolo WTA in carriera la scorsa settimana al Tennis in the Land di Cleveland.

Anche lo svizzero Jil Teichmann è in ripresa, avendo raggiunto la finale del Cincinnati Masters ad agosto dopo aver eliminato tre teste di serie. Teichmann, una 24enne classificata 44esima, è diventata una spina nel fianco delle teste di serie grazie alla sua capacità di adattamento. Questa abilità porta a partite altamente variabili mentre Teichmann colpisce e pungola il gioco del suo avversario con una varietà di colpi potenti e abili.

Corte 5 | 1 pm

Hubert Hurkacz della Polonia, la decima testa di serie, ha avuto un anno di svolta, vincendo il suo primo titolo Masters 1000 a Miami e poi raggiungendo la sua prima semifinale in un torneo del Grande Slam a Wimbledon. Il grande servizio di Hurkacz è una manna per le superfici più veloci e può facilmente portarlo alla seconda settimana a Flushing Meadows.

L’italiano Andreas Seppi, ex numero 18 del mondo, non ha passato il secondo turno di un major dagli Australian Open 2019. Seppi, un veterano di 37 anni ora classificato all’89° posto, fa meno affidamento sulla potenza che un tempo lo rendeva difficile da raggiungere sulle superfici più veloci; Ora è un giocatore molto più tattico, che cerca di attirare i suoi avversari verso lo sforzo eccessivo e commettendo errori non forzati.

Corte 12 | 11 di mattina

Sebbene entrambi non siano teste di serie, Hsieh Su-Wei di Taiwan e Sara Sorribes Tormo della Spagna, sono due dei giocatori più emozionanti del tour. Sia Sorribes Tormo, 24 anni, sia Hsieh, 35, sono giocatori eccezionalmente creativi, che usano combinazioni di colpi inaspettate per superare in astuzia i loro avversari. Solo il potere di Sorribes Tormo separa i due stilisticamente, permettendole di essere più aggressiva e spingere gli avversari ai margini del campo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *