Stefanos Tsitsipas è stato criticato per le pause bagno a metà partita


Non era l’incredibile velocità del piede del suo avversario o la velocità del suo servizio su cui Andy Murray si stava ancora soffermando il giorno dopo la sua partita. La statistica che ha colpito Murray, il campione degli US Open 2012, era quanto tempo il suo avversario, Stefanos Tsitsipas, ha impiegato durante le sue pause fuori dal campo.

“Fatto del giorno. Ci vuole il doppio del tempo per andare in bagno a Stefanos Tsitipas che a Jeff Bazos per volare nello spazio. Interessante”, Murray postato su Twitter martedì mattina, sbagliando sia il nome del suo avversario che quello del miliardario amazzonico, ma aggiungendo emoji di un gabinetto e un razzo per chiarezza.

Lunedì, la terza testa di serie Tsitsipas aveva sconfitto Murray 2-6, 7-6(7), 3-6, 6-3, 6-4 in un match che si è concluso presto nel quinto set dopo una pausa fuori dal campo di Tsitsipas. Sebbene le regole consentano due pause fuori dal campo durante le partite al meglio dei cinque set, Murray si è infuriato quando ha visto Tsitsipas lasciare il campo dopo il quarto set, che Tsitsipas aveva vinto.

“Perché possono farlo?” Murray ha chiesto esasperato all’arbitro di sedia Nico Helwerth. “Come mai?”

Murray, 34 anni, si è seduto sulla panchina dell’Arthur Ashe Stadium, si è cambiato la maglietta, si è avvolto un asciugamano di ghiaccio sul collo e si è idratato, lanciando ripetutamente un’occhiata verso l’ingresso del campo. Dopo alcuni minuti di seduta e facendo rimbalzare le gambe, Murray si è alzato e ha vagato dietro la linea di base, facendo rimbalzare una palla e colpendola delicatamente contro il video wall dietro il campo.

“Qual è la tua opinione su questo?” Murray ha chiesto Helwerth. “Stai arbitrando la partita. Dammi un parere: secondo te va bene?” Murray ha quindi chiesto al supervisore del Grande Slam Gerry Armstrong: “Pensi che sia OK, cosa sta succedendo?”

Quando finalmente Tsitsipas è tornato più di sette minuti dopo che l’ultimo punto era stato giocato, è andato in panchina, poi si è diretto verso un frigorifero per prendere una bottiglia d’acqua. Poi si è seduto sulla sua panchina e Murray ha gridato “Alzati! Che succede, alzati!»

Quando i fan hanno iniziato a fischiare, Murray ha alzato le braccia per incoraggiarli.

Murray, ancora eccitato, ha perso il servizio nel game successivo e Tsitsipas ha mantenuto quel vantaggio di break per il resto del set. Murray ha detto che era pronto per Tsitsipas a prendersi lunghe pause se la partita non fosse andata come voleva, cosa per cui credeva che Tsitsipas avesse una reputazione.

“E ‘solo deludente perché sento che ha influenzato l’esito della partita”, ha detto Murray. “Non sto dicendo che vincerò necessariamente quella partita, di sicuro, ma ha avuto influenza su ciò che stava accadendo dopo quelle pause. Lo apprezzo molto. Penso che sia un giocatore brillante. Penso che sia fantastico per il gioco. Ma non ho tempo per quelle cose e ho perso il rispetto per lui”.

Detto dei commenti di Murray, Tsitsipas, 23 anni, ha detto che sperava di parlare direttamente con lui.

“Se c’è qualcosa che deve dirmi, dovremmo parlare, noi due, per capire cosa è andato storto”, ha detto Tsitsipas. “Non credo di aver infranto nessuna regola. Ho giocato dalle linee guida, come tutto è.

“Non so come si senta il mio avversario quando sono là fuori a giocare la partita; non è proprio la mia priorità”, ha aggiunto Tsitsipas. “Finché gioco secondo le regole e mi attengo a ciò che dice l’ATP è giusto, il resto va bene”.

Tsitsipas ha detto che il suo tempo fuori dal campo era semplicemente “il tempo necessario per cambiarmi i vestiti e tornare in campo”.

Riconoscendo che i giocatori sono spesso accusati di aver abusato delle regole per la pausa bagno o il timeout medico per cambiare lo slancio della partita, Murray ha affermato che lui e altri membri del consiglio dei giocatori hanno discusso di modifiche alle regole che potrebbero rendere più difficile il gioco.

“Se tutti gli altri pensano che sia fantastico e non ci sono problemi, allora forse sono io quello irragionevole”, ha detto Murray. “Ma penso che sia una sciocchezza. E lo sa anche lui».

In una dichiarazione, la United States Tennis Association ha affermato di “considerare il ritmo di gioco come una questione importante nel nostro sport”, citando la sua passata implementazione di orologi di servizio visibili e di riscaldamento negli ultimi anni. “Dobbiamo continuare a rivedere ed esplorare potenziali adeguamenti alle regole, sia per le pause bagno/cambio di abbigliamento o altre aree, che possono avere un impatto positivo sul ritmo di gioco per i nostri fan e garantire l’equità e l’integrità del gioco”, il dichiarazione ha detto.

Sebbene i giocatori di tennis siano generalmente restii a pesare sulle controversie reciproche, molti non hanno resistito.

“Andy ha ragione!” Milos Raonic, un canadese che salta gli US Open per un infortunio alla gamba destra, postato su Twitter il lunedì sera.

Alla domanda dopo la sua vittoria al primo turno di martedì se ritenesse che Novak Djokovic fosse il favorito per vincere gli US Open, Alexander Zverev è riuscito a inserire una frecciatina a Tsitsipas nella sua risposta.

“Penso che Stefanos possa giocare bene se non va sulla luna e non torna per una pausa bagno, anche questo aiuterà”, ha detto Zverev con un sorriso.

Zverev aveva precedentemente lanciato accuse contro Tsitsipas durante la loro partita di semifinale al Western & Southern Open ad agosto, accusandolo di usare un telefono cellulare fuori dal campo per comunicare illegalmente sulle tattiche con il suo allenatore e padre, Apostolos.

Martedì Zverev ha ribadito i suoi sospetti. “È andato via per più di 10 minuti; suo padre sta scrivendo al telefono”, ha detto Zverev. “Esce e all’improvviso la sua tattica è completamente cambiata. Non sono solo io, ma tutti l’hanno visto. L’intero piano di gioco cambia. Sono tipo, o è un posto molto magico in cui va, o c’è comunicazione lì.

“Ma non voglio nemmeno mancargli di rispetto”, ha aggiunto Zverev. “E’ un grande giocatore”.

Tsitsipas ha negato di aver barato lunedì.

“Non l’ho mai fatto nella mia carriera; Non so che tipo di immaginazione ci vuole per arrivare a quel punto”, ha detto Tsitsipas. “Non è qualcosa che voglio prendere sul serio perché è assolutamente ridicolo pensarci.”

Tsitsipas ha ricevuto il sostegno del giocatore americano Reilly Opelka, che si è anche preso una lunga pausa durante la sua vittoria al primo turno.

“Ci stiamo idratando molto; dobbiamo usare il bagno”, ha detto Opelka. “Per cambiarmi – calzini, scarpe, inserti nelle scarpe, pantaloncini, maglietta, tutto, tutti i nove metri, cappello – ci vogliono cinque, sei minuti.

“Se le persone non lo capiscono, allora chiaramente non hanno mai trascorso un giorno nella vita di un atleta professionista o ci si sono avvicinati”, ha detto Opelka.

Murray, che ha trascorso la maggior parte dei suoi giorni nella vita di un atleta professionista, ha concluso la sua conferenza stampa dicendo che è stato un peccato che una partita di cinque ore tra due migliori giocatori sia stata eclissata da tattiche di stallo.

“Sono seduto qui dopo una partita del genere contro uno dei migliori giocatori del mondo, e invece di parlare di quanto sia fantastico, quanto è bravo per il gioco, quanto è stato bello per me essere stato in grado di per mettere su una performance del genere dopo tutto quello che è successo negli ultimi quattro anni, sono seduto qui a parlare di pause per il bagno e timeout medici e ritardi nelle partite”, ha detto Murray. “Questa è spazzatura. Non credo che sia giusto”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *