L’uragano Ida potrebbe costare agli assicuratori quasi $ 18 miliardi | Notizie di affari ed economia


Ida ha colpito la Louisiana con alcuni dei venti più forti che abbiano mai colpito la costa del Golfo degli Stati Uniti, danneggiando case, scuole e ospedali.

Di Bloomberg

Si stima che l’uragano Ida, che ha spazzato la Louisiana con alcuni dei venti più forti mai colpiti dallo stato, togliendo energia a milioni di case e aziende, abbia causato quasi 18 miliardi di dollari di danni che saranno coperti dagli assicuratori, secondo uno società di modellazione del rischio.

Karen Clark & ​​Co. stima che la maggior parte delle perdite assicurate si sia verificata negli Stati Uniti, con solo $ 40 milioni di danni coperti nei Caraibi. La stima include danni assicurati privatamente a veicoli, case e proprietà commerciali e industriali, ma non include barche, proprietà offshore o perdite del National Flood Insurance Program.

Ida ha colpito la Louisiana con venti massimi sostenuti di 150 miglia all’ora (240 chilometri all’ora) quando è atterrato negli Stati Uniti vicino a Port Fourchon, in Louisiana, secondo Karen Clark & ​​Co. Quei venti hanno abbattuto alberi e linee elettriche e danneggiato scuole, ospedali e altri edifici, inclusi in alcuni casi crolli completi di tetti e pareti. Gli analisti avevano detto in precedenza che si aspettavano che i danni assicurati variassero da $ 15 miliardi a $ 20 miliardi.

La pulizia potrebbe diventare ancora più costosa, con la società di rating assicurativi AM Best che avverte che un aumento della domanda potrebbe aumentare le perdite “in modo significativo”. Mentre le spese normalmente aumentano dopo un uragano, gli assicuratori dovranno anche lottare con costi più elevati in generale, con l’aumento dell’indice dei prezzi al consumo.

Il mercato immobiliare è ancora in forte espansione, con prezzi elevati delle case che segnalano che potrebbe esserci un’elevata domanda di materiali necessari per aiutare a riparare le case e le aziende stanno ancora cercando di navigare i protocolli Covid-19, il che potrebbe influire sui costi per riparare gli edifici danneggiati da Ida, secondo Sridhar Manyem, direttore della ricerca e analisi del settore presso AM Best.

“Date le inondazioni e tutti gli altri impatti e il trasporto e i costi dei materiali trasportati qui, ciò potrebbe esacerbare i costi”, ha detto Manyem in un’intervista.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *