Sei cose che abbiamo imparato sul remake di Dead Space

Quando EA ha annunciato che stava rifacendo Spazio morto, non era molto chiaro cosa volesse dire “remake”. La compagnia riavvierebbe completamente l’amata serie horror spaziale? O sarebbe più simile a un remaster che ha aggiornato la grafica originale di 13 anni fa per Xbox Series X, PlayStation 5 e PC moderni? Star Wars: Squadroni studio EA Motivo offerto un po’ più di dettaglio nelle interviste. Ma era ancora difficile valutare cosa avrebbe dovuto realizzare il remake, poiché rispetto ai remake dei giochi degli anni ’90 Come Shock del sistema, dove i designer stanno aggiornando grafici limitati e schemi di controllo non familiari, Spazio morto si sente ancora eminentemente giocabile oggi.

Ora il Spazio morto Gli sviluppatori di remake hanno contribuito a colmare alcune lacune. Motivo tenuto a sessione Twitch in diretta streaming con i membri del team creativo dello studio, mostrando filmati estremamente precoci che dimostrano come potrebbero funzionare il gameplay e il level design. (Non abbiamo ancora una data di uscita.) Ha confermato alcune cose che distingueranno il nuovo gioco, ma non necessariamente lo trasformeranno.

Isaac Clarke parlerà e avrà un doppiatore familiare

L’originale Spazio morto interpretato dall’ingegnere Isaac Clarke come protagonista muto, ma da allora nei giochi è stato doppiato in modo distintivo dall’attore Gunner Wright. Oggi, Wright è apparso nel livestream di EA per confermare che tornerà anche per il remake.

Il ritorno di Wright fa il Spazio morto il remake sembra più una continuazione retroattiva della serie originale, non una rivisitazione totale del franchise. EA ha anche chiarito che a quanto pare Isaac seguirà le stesse regole per parlare come un educato bambino vittoriano.

Uno screenshot che recita “Regole per il dialogo di Isaac.  1: Isaac parlerà principalmente solo quando gli si parla.  2: Isaac a volte parlerà in una situazione in cui si sentirebbe strano se rimanesse in silenzio.

LEI

La seconda regola presumibilmente esiste per lasciarlo imprecare mentre calpesta le scatole.

Lo smembramento sarà più complicato

Come mio Poligono dettagli del collega Joshua Rivera, la tecnologia di taglio degli arti simulato è notevolmente avanzata dal 2008. Il livestream presentava alcuni primissimi rendering dei necromorfi del gioco, e sembrano influenzati dalle armi in modo più dettagliato e convincente (questi sono ancora zombi con coltelli spaziali a cui sparano con il plasma, quindi ho vinto’ t dire modi “realistici”).

Il remake di Early Dead Space riprende le riprese di un necromorfo

LEI

Il nuovo sistema include arti la cui carne viene strappata via quando gli spari, aiutandoti a valutare quanti danni hai fatto. Ha punti deboli che sembrano più organici delle grandi articolazioni luminose del gioco originale. Ha più varietà nel modo in cui una data arma influenza un dato necromorfo.

Dead Space’s le armi erano già più varie di quanto a volte si credesse. (Se passi attraverso il gioco originale e specialmente il sequel con solo la taglierina al plasma, ti stai legittimamente perdendo.) Ma il remake sta chiaramente facendo sforzi per ricostruirli in modo significativo.

La gravità zero ti fa davvero galleggiare

Il filmato in-game generalmente scarso del livestream ha confermato un cambiamento sostanziale: Dead Space’s remake ti permetterà di galleggiare a gravità zero (come puoi nei sequel del gioco), piuttosto che dover saltare tra le superfici con gli stivali altrimenti ancorati al “terreno”.

Piace Dead Space’s armi originali, i suoi controlli zero-G probabilmente ottengono un brutto colpo ingiusto. I livelli sono progettati intorno al salto, ed è stranamente soddisfacente rimbalzare da un muro all’altro. Ma l’aggiunta di movimento libero è una modifica piuttosto naturale per il remake.

Non ci sono microtransazioni

Sapevamo già che EA non porterà le tanto odiate microtransazioni di Spazio morto 3 nel Spazio morto remake? . È stato bello sentire gli sviluppatori di Motive ripetere con enfasi quella promessa oggi? Ovviamente.

Sta arrivando un’infusione di tradizioni

Motive ed EA in precedenza avevano suggerito che avrebbero costruito Dead Spaces storia, e oggi hanno fornito più dettagli su cosa potrebbe significare. “Non cambieremo le fondamenta della storia, perché quella storia è davvero iconica”, ha affermato il direttore creativo Roman Campos-Oriola. “Le cose che vogliamo arricchire in termini di storia o narrativa, riguardano davvero l’universo più grande di Spazio morto. Vogliamo avere più legami con ciò che è venuto dopo, che siano i libri, che sia l’anime, che sia Spazio morto 2, vogliamo mettere l’originale in un modo migliore all’interno di quell’universo più ampio.”

Apparentemente ciò può essere fatto in modo sottile attraverso l’ambiente, ma alcune aggiunte potrebbero essere “un po’ di più”, afferma Campos-Oriola. Spazio morto è diventata una serie estremamente ricca di tradizioni attraverso tre giochi principali e una serie di media collegati, e il Spazio morto remake sembra che impiegherà più tempo a riconoscere quella tradizione che a cambiarla. Il team non ha discusso dell’uovo di Pasqua più amato del gioco, ma dopo il livestream, è sicuro dirlo c’è sempre Peng.

Il gioco mira a dare corpo ai suoi personaggi secondari

Il Spazio morto il remake mira anche a fornire più profondità ai personaggi intorno a Isaac, inclusa Nicole Brennan, la fidanzata che cerca nel gioco. Come dice Campos-Oriola, “vogliamo darti i mezzi per cercarla davvero e, più che cercarla, imparare cosa le è successo durante l’epidemia”. Ciò potrebbe implicare che Dead Space’s il remake coinvolgerà un’agenzia di giocatori un po’ più attiva rispetto all’originale altamente lineare, o forse sta solo riconoscendo che la trama originale fa sembrano dimenticare periodicamente che Nicole esiste.

Tutti i dettagli di cui sopra sono ancora abbastanza vaghi. Motive ha mostrato il remake in modi che ne hanno evidenziato l’incompiutezza, come mettere i nemici su un palcoscenico di blocchi non strutturati, e molti dei cambiamenti sono stati discussi solo in teoria. E rimane frustrante vedere un nuovo Spazio morto gioco dopo che EA ha chiuso senza tante cerimonie lo studio originale della serie, Visceral Games. Ma per ora, almeno sta diventando più facile dire a cosa mirano i creatori del remake, indipendentemente dal fatto che ci riescano o meno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *