I residenti si affrettano a evacuare mentre un incendio si avvicina al lago Tahoe | Notizie sul clima


L’area del resort si trova lungo il percorso del Caldor Fire in California, che imperversa a causa dei forti venti e delle condizioni secche.

Un’enorme forza antincendio si è radunata martedì per difendere il lago Tahoe da un violento incendio che ha costretto l’evacuazione delle comunità californiane all’estremità meridionale della località alpina e ha messo altri al confine di stato in Nevada con l’avviso di essere pronti a fuggire.

Le strade del popolare paradiso delle vacanze, normalmente piene di migliaia di turisti estivi, erano quasi deserte dopo che la rapida crescita dell’incendio di Caldor ha costretto un’evacuazione di massa lunedì e ha innescato ore di traffico bloccato.

“È più fuori controllo di quanto pensassi”, ha detto l’evacuato Glen Naasz dell’incendio che alla fine di lunedì era stato spinto da forti venti attraverso due principali autostrade, bruciando baite di montagna mentre si riversava giù per i pendii nel bacino di Tahoe.

Altri vigili del fuoco sono arrivati ​​subito dopo il tramonto di lunedì e molti sono stati inviati a proteggere le case nell’area di Christmas Valley, a circa 16 km (10 miglia) dalla città di South Lake Tahoe.

Jim Mrazek in piedi fuori dal suo veicolo sull’autostrada 50 mentre il traffico era fermo a South Lake Tahoe, in California, durante l’evacuazione di massa dei residenti [Noah Berger/AP Photo]

Il fumo denso ha impedito periodicamente le operazioni di estinzione degli incendi aerei la scorsa settimana. Ma da allora, 23 elicotteri e tre aerocisterne hanno scaricato migliaia di litri d’acqua e ritardante sul fuoco, ha detto il portavoce dei vigili del fuoco Dominic Polito.

Il National Weather Service ha avvertito di condizioni meteorologiche critiche di incendio fino a mercoledì a causa di forti raffiche, umidità molto bassa e combustibili estremamente secchi.

Ken Breslin era bloccato nel traffico da paraurti a paraurti a circa 1,6 km (un miglio) da casa sua nella città di 22.000 abitanti, con solo un quarto di serbatoio di benzina nella sua Ford Escape. Suo figlio lo pregò di andarsene domenica sera, ma lui lo scrollò di dosso, sicuro che se fosse arrivato un ordine di evacuazione, sarebbe avvenuto nel corso della settimana.

“Prima, era, ‘Non preoccuparti … non andrà a picco. Non scenderà dalla collina. Ci sono 3.500 vigili del fuoco, tutti quei bulldozer e tutto il supporto aereo’”, ha detto. “Fino a questa mattina, non pensavo ci fosse una possibilità che potesse entrare in quest’area. Ora è molto reale”.

Mentre le fiamme avanzavano verso South Lake Tahoe, i residenti appena oltre il confine di stato in Nevada hanno dovuto affrontare avvisi di evacuazione.

Gli ordini di evacuazione di lunedì sono arrivati ​​il ​​giorno dopo che alle comunità vicine è stato bruscamente ordinato di andarsene mentre l’incendio infuriava. La principale struttura medica di South Lake Tahoe, il Barton Memorial Hospital, ha evacuato dozzine di pazienti. L’ufficio dello sceriffo della contea di El Dorado ha trasferito i detenuti in una prigione vicina.

Due vigili del fuoco che controllano il fuoco caldor che brucia vicino alle case a South Lake Tahoe, California [Jae C Hong/AP Photo]

“C’è un’attività antincendio in California che non abbiamo mai visto prima. La cosa fondamentale che il pubblico deve sapere è l’evacuazione anticipata”, ha affermato il capo Thom Porter, direttore del Dipartimento delle foreste e della protezione antincendio della California, o Cal Fire. “Per il resto di voi in California: ogni acro può e brucerà un giorno in questo stato.”

La minaccia di incendio è così diffusa che il servizio forestale degli Stati Uniti ha annunciato lunedì che tutte le foreste nazionali della California sarebbero state chiuse fino al 17 settembre.

Più di 6.800 incendi boschivi hanno annerito circa 689.000 ettari (1,7 milioni di acri) nella sola California in questa stagione – in gran parte su proprietà del Servizio Forestale – mettendo il 2021 sulla buona strada per superare la quantità record di paesaggio consumato dalle fiamme dello scorso anno.

L’incendio di Caldor è emerso come uno dei più distruttivi e dirompenti di questa stagione, estendendosi su oltre 71.740 ettari (177.000 acri) dal 14 agosto, con i vigili del fuoco che sono riusciti a ritagliare le linee di contenimento per circa il 14% del suo perimetro a partire da lunedì.

L’incendio ha distrutto almeno 472 case e altre strutture e ha provocato il ferimento di cinque persone, un misto di vigili del fuoco e civili, secondo il Dipartimento delle foreste e della protezione antincendio della California.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *