Apple acquista il servizio di streaming di musica classica Primephonic

Apple Music sta spingendo più ampiamente nella musica classica. Oggi, Apple ha annunciato di aver acquisito Primephonic, un servizio specializzato nello streaming del genere classico e che incorporerà le funzionalità e le playlist dell’app in Apple Music. Il risultato sarà “un’esperienza di musica classica notevolmente migliorata”, ha affermato Apple in un comunicato stampa. Ci sarà anche un’app classica di Apple Music autonoma in arrivo nel 2022.

Con effetto immediato, Primephonic non accetta più nuovi clienti e il servizio così com’è oggi verrà chiuso il 7 settembre.

Apple afferma che le playlist di Primephonic e i “contenuti audio esclusivi” saranno i primi ad essere integrati in Apple Music. In futuro, aggiungerà “le migliori funzionalità di Primephonic, tra cui una migliore navigazione e capacità di ricerca per compositore e repertorio, visualizzazioni dettagliate dei metadati della musica classica, oltre a nuove funzionalità e vantaggi”.

In uno spettacolo di quanto sia seria Apple nell’attrarre i fan della musica classica, la società afferma che “un’app dedicata alla musica classica” verrà lanciata il prossimo anno che utilizzerà “l’interfaccia utente classica di Primephonic che i fan hanno imparato ad amare”.

Primephonic è stato lanciato tre anni fa e il suo team afferma che questo accordo riguarda le dimensioni e il raggiungimento di più ascoltatori. “Come startup esclusivamente classica, non possiamo raggiungere la maggior parte degli ascoltatori di musica classica globale, in particolare quelli che ascoltano anche molti altri generi musicali”, ha scritto la società in una nota sulla sua pagina web. “Abbiamo quindi concluso che per raggiungere la nostra missione, dobbiamo collaborare con un servizio di streaming leader che abbraccia tutti i generi musicali e condivide anche il nostro amore per la musica classica”.

Secondo le FAQ di Primephonic, i clienti con un abbonamento attivo riceveranno un rimborso proporzionale. Riceveranno anche un codice per riscattare sei mesi gratuiti di Apple Music.

Come ho scritto nella mia prima recensione dell’audio spaziale di Apple Music, la musica classica si presta molto bene ai mix Dolby Atmos, quindi non vedo l’ora che il servizio si evolva in una casa migliore per il genere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *