La gioia di camminare nei giochi

Quando il mondo bloccato, ho scelto di camminare. In un mondo che si stava lentamente avvicinando, vagare per i vasti paesaggi dei giochi di simulazione di camminata sembrava una liberazione. Mi sono immerso nella vita degli altri: persone che erano in viaggio per conto loro, il mio mondo esterno e quello interiore si fondevano in uno.

Nemmeno io sono stato solo. Le persone si è rivolto ai videogiochi a frotte durante la pandemiae le società di giochi hanno registrato profitti record. Il filosofo e teologo sant’Agostino coniò la frase latina “Si risolve camminando“, che significa “Si risolve camminando” e camminare, anche se virtualmente, è il punto in cui mi sono girato per stabilizzare la mia mente.

I simulatori di camminata sono solitamente giochi di esplorazione incentrati sulla tua esperienza di giocatore. Si affidano molto a una narrazione forte per agganciare i giocatori, mettendo l’esperienza del giocatore al centro dell’esperienza. Rispetto ai giochi generici, sono spesso brevi e dolci, ma comunque di impatto, e continuano a vivere nella mente dei giocatori molto tempo dopo che hanno finito.

Che aspetto ha un simulatore di camminata?

In Tutti sono andati al rapimento, la storia è un radiodramma non lineare, con un’inquietudine da fantascienza che non sarebbe fuori luogo in un romanzo di HG Wells. Il potente senso del luogo e la vita dei suoi abitanti sono ciò che distingue il gioco. I giocatori camminano per il villaggio abbandonato di Yaughton, nello Shropshire, accompagnati da una sfera luminosa che li guida da un luogo all’altro. Mentre Yaughton è fittizio, la contea in cui ha sede Yaughton, Shropshire, è un posto che conosco nella vita reale, e gli interni e il design del villaggio erano sorprendentemente realistici.

Questo livello di dettaglio può essere trovato durante il gioco, dal posizionamento dei vasi nelle case in cima alle scale alla casa del contadino con le attrezzature agricole sul tavolo della cucina e, in contrasto devastante, una stanza carica di attrezzature ospedaliere improvvisate dove in precedenza si era preso cura di sua moglie. È uno dei pochissimi giochi a cui ho giocato in cui mi sentivo come se stessi curiosando tra i veri effetti personali come un vero e proprio invasore domestico. Ogni luogo cattura l’umanità di una persona che vive nel villaggio e il senso di smarrimento travolgente che si prova mentre si esplorano i resti abbandonati è palpabile.

Cara Ester è un altro famoso gioco di simulazione di camminata, ambientato su un’isola disabitata al largo della costa scozzese. Giocarci è un’esperienza surreale, con un’atmosfera eterea e inquietante che incombe su di te mentre scopri di più sulla persona che vive sull’isola e perché sono lì in primo luogo. L’isola assume un significato più simbolico man mano che avanzi nel gioco. Il gameplay scarso ti offre un’esperienza sperimentale, più simile a un film d’essai psicologico.

Andato a casa è un altro gioco guidato dalla narrazione narrativa e dall’esplorazione del giocatore. È una storia di famiglia raccontata dal punto di vista di una sorella maggiore che torna a casa dal college e scopre che sua sorella non c’è più. La tempesta tesa che circonda la casa si aggiunge all’atmosfera inquietante mentre vaghi da una stanza all’altra, scoprendo oggetti che aiutano a dare corpo alla storia e ascoltando diari audio indirizzati alla sorella, svelando la vita reale e il tormento interiore della sorella minore in il processo. La casa è tortuosa e buia, con angoli e fessure e armadi inquietanti. Risolvi pile di scatole e scopri stanze nascoste dove vengono rivelati i segreti più profondi e oscuri della famiglia. La crudezza della vita adolescenziale alternativa negli anni ’90 è trasmessa attraverso una colonna sonora di Riot Grrrl, riprodotta su un lettore di cassette, anch’essa direttamente dagli anni ’90. Il gioco dura solo tre ore, ma posso garantire che non dimenticherete l’esperienza.

I simulatori di camminata rendono gli altri giochi più ricchi

Questo non vuol dire che i simulatori di camminata non funzionino in giochi più lunghi, anche in giochi che normalmente non considereresti simulatori di camminata. In Uncharted 4: Fine di un ladro, c’è un punto nel gioco in cui entri in una villa di un’anziana esploratrice di nome Evelyn, che possiede un’impressionante collezione di antichità, come un vero sarcofago e amuleti egizi, tra le altre delizie storiche. Tracce di lettere, volantini e vecchie riviste raccontano la storia dell’impressionante carriera e della vita personale travagliata del collezionista. Il dialogo sembra abbastanza naturale tra i fratelli, e si comportano come farebbero i bambini, raccogliendo bigiotteria, provando cappelli e prendendo una Polaroid di se stessi nel processo. In tipico Inesplorato moda, camminare al buio è pieno di suspense, e c’è un accumulo per un finale ricco di azione. Inoltre, chi può dimenticarlo Crash Bandicoot cammeo?

Anche il gameplay in stile simulatore di camminata è spesso incorporato nei giochi open world, in cui i giocatori devono viaggiare attraverso spazi aperti per spostarsi da una città o un obiettivo a un altro. mi è piaciuto giocare Red Dead Redemption 2 dove il ritmo lento e il realismo della vita di Arthur Morgan come cowboy sembravano incredibilmente naturali e rinfrescanti, specialmente quando era tra una missione e l’altra al campo base. Potevi sentire i suoi compagni di campo discutere di quello che era successo quel giorno o dei vari drammi che si svolgevano tra loro. Rockstar Games ha fatto di tutto per aggiungere ambienti dettagliati e sviluppo dei personaggi dei personaggi principali, nonché le loro relazioni reciproche. Sadie Adler, ad esempio, è uno dei miei personaggi femminili preferiti nel gioco a causa della sua vulnerabilità e del suo coraggio, tratti che non si trovano spesso nelle protagoniste femminili dei giochi d’azione. Per prima cosa la trovi nascosta da Arthur e dalla sua banda nella missione di apertura del gioco. Non capita spesso di vedere le vite impegnative di donne coraggiose nei giochi d’azione, ma Rockstar ha tenuto.

Perché i simulatori di camminata sono così rilassanti?

Oltre ad essere divertente da giocare, ci sono sorprendenti benefici mentali e psicologici nel camminare nei giochi. Andrew Przybylski, psicologo sperimentale e direttore di ricerca presso il Oxford Internet Research Institute ha dichiarato a WIRED in un’intervista: “Abbiamo scoperto che il gameplay è positivamente associato al benessere nella misura in cui il gioco soddisfa i bisogni psicologici di competenza (senso di efficacia), autonomia (senso di scelta) e relazionalità (senso di appartenenza). I giochi sono una parte importante del loro [gamers’] motivazione per la cura di sé, per far fronte e, nel caso di giochi di realtà aumentata come Pokémon Go, avendo un motivo per uscire di casa”.

Hai voglia di sfuggire allo stress della vita reale per diventare un vigili del fuoco? Firewatch è un gioco di esplorazione ambientale psicologica ambientato nelle terre selvagge del Wyoming. Interpreti nei panni di Henry, che ha lasciato la sua vita precedente e i problemi coniugali alle spalle per intraprendere il suo nuovo lavoro di vigili del fuoco, tutto solo, in mezzo al nulla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *