Samsung Galaxy Watch4 e Watch4 Classic Review (2021): venti di cambiamento

Se possiedi un telefono Android, è probabile che tu abbia desiderato con invidia un equivalente dell’Apple Watch. Uno smartwatch con un robusto app store, funzioni granulari di monitoraggio della salute e di fitness e un’interfaccia intuitiva e scattante: a quanto pare è chiedere troppo! Non preoccuparti, non tutte le speranze sono perse. Forse ci è voluto un po’ più di sette anni, ma la piattaforma smartwatch Wear OS di Google si è svegliata e si sta finalmente lanciando in avanti per diventare un valido concorrente.

L’ultima versione di Wear OS 3 è stata sviluppata da Samsung, Google e Fitbit (quest’ultima è di proprietà di Google). Il primo orologio a farlo funzionare è il Galaxy Watch4 e il Galaxy Watch4 Classic di Samsung. Sì, hai sentito bene. Samsung, che ha affinato il suo sistema operativo Tizen smartwatch per diversi anni e producendo una sfilza di orologi ben fatti, ha deciso di provare un approccio diverso e di dedicarsi invece a Google.

L’idea è di unire i proprietari di telefoni Android a un sistema operativo smartwatch, incentivando così gli sviluppatori di app a creare app per la piattaforma. Sia Tizen che Wear OS hanno sofferto di una carenza di app nei rispettivi negozi e sappiamo tutti cosa succede quando non ne hai abbastanza (scusa, Windows Phone).

Ci vorrà del tempo per vedere nuove app su Wear OS, ma l’ultima gamma Watch4 mi sta già dando speranza. E se sei un fan dei precedenti Galaxy Watch di Samsung, sarai felice di sapere che il software si sente in gran parte lo stesso, con alcuni nuovi miglioramenti (e alcune regressioni).

Bell’aspetto

Fotografia: Samsung

Ci sono due modelli: Watch4 ($ 250), disponibile nelle dimensioni da 40 e 44 mm, e Watch4 Classic ($ 350), che puoi ottenere in 42 o 46 mm. Internamente, sono abbastanza simili ed entrambi hanno display OLED luminosi, ma i design sono diversi. Il Watch4 è minimalista, mentre il Classic è più tradizionale e sportivo. Tutte le taglie condividono cinturini in silicone da 20 mm, ma è facile sostituirle con un design a tua scelta.

Il Classic è realizzato in acciaio inossidabile, quindi è più resistente del Watch4 in alluminio. Mantiene anche la famosa lunetta girevole meccanica, quindi puoi spostare fisicamente il bordo attorno allo schermo per scorrere l’interfaccia sull’orologio. Il Watch4 è dotato di una lunetta digitale che fa la stessa cosa, come sulla serie Galaxy Watch Active, ma non ha il clic tattile soddisfacente mentre si scorre attraverso i menu.

Entrambi sono orologi rotondi e attraenti e si adattano comodamente al polso, ma una lunetta meccanica e un acciaio inossidabile valgono $ 100 in più? Non credo. Dovresti preoccuparti di più di scegliere la taglia giusta e se vuoi LTE. I polsi più piccoli graviteranno su orologi più piccoli, ma attenzione: otterrai una batteria più piccola.

Ho testato il Watch4 da 40 mm e il Watch4 Classic da 46 mm. Il primo è durato a malapena un giorno intero, e questo senza il display sempre attivo (AoD) che assorbe potenza. Ha sempre richiesto la ricarica prima di andare a letto se volevo monitorare il mio sonno. Il Classic più grande, tuttavia, ha tenuto le luci accese per un giorno intero e mezzo, anche dopo il monitoraggio del sonno. Era leggermente meno con AoD, ma non di molto. Scegli le taglie più grandi se il tuo polso lo consente.

Un’interfaccia familiare

Fotografia: Samsung

Se mi avessi detto che questo Galaxy Watch utilizzava Wear OS, avrei detto “bugiardo, bugiardo, pantaloni in fiamme”. Esegui attraverso l’interfaccia e sembra quasi esattamente come i suoi predecessori Tizen. Questo è uno dei nuovi cambiamenti in Wear OS 3: i produttori saranno in grado di abbinare il software al proprio stile unico.A sinistra ci sono tutte le tue notifiche, a destra ci sono i riquadri (noti anche come widget) e uno scorrimento verso il basso ti consente di accedere alle impostazioni dell’orologio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *