Bolsonaro vede tre opzioni per il futuro: prigione, morte o vittoria | Notizie sulla pandemia di coronavirus


I commenti del presidente brasiliano Jair Bolsonaro arrivano durante la campagna per modificare il sistema di voto elettronico prima delle elezioni del 2022.

Il presidente brasiliano di estrema destra Jair Bolsonaro, di fronte al crollo della popolarità e delle critiche per le sue affermazioni infondate di frode elettorale, ha affermato di vedere tre alternative per il suo futuro: prigione, morte o vincere le elezioni presidenziali del prossimo anno.

“Ho tre alternative per il mio futuro: essere arrestato, ucciso o vincere”, ha detto Bolsonaro in un commento a un incontro di leader evangelici sabato.

In seguito ha aggiunto che la prima opzione è fuori discussione: “Nessun uomo sulla Terra mi minaccerà”.

Bolsonaro per settimane ha messo in dubbio il sistema di voto elettronico del Brasile in quella che i critici dicono sia una campagna simile a Donald Trump per seminare dubbi nelle elezioni presidenziali del 2022 al fine di contestare i risultati.

Ha chiesto l’adozione di ricevute stampate, affermando senza prove che le schede elettroniche sono vulnerabili alle frodi, un’affermazione che è stata respinta dai massimi giudici brasiliani e da altri esperti.

Bolsonaro segue l’ex presidente di sinistra Luiz Inacio Lula da Silva nella maggior parte dei sondaggi.

Nell’incontro con i leader evangelici, Bolsonaro ha nuovamente criticato la corte elettorale brasiliana. “Abbiamo un presidente che non vuole né provoca una rottura, ma tutto ha un limite nella vita. Non posso continuare a convivere con questo”, ha detto.

Il capo del tribunale elettorale, noto come TSE, mercoledì ha affermato che non ci sono problemi con il sistema di voto elettronico, definendo una discussione per adottare schede stampate “uno spreco di concentrazione”.

All’inizio di questo mese, anche la camera bassa del Congresso brasiliano ha respinto un tentativo di Bolsonaro di modificare il sistema di voto, in vigore dal 1996.

Ma la campagna del presidente all’inizio di agosto ha raccolto il sostegno di centinaia di brasiliani, che si sono uniti a grandi manifestazioni in diverse città per sostenere la richiesta di Bolsonaro di ricevute stampate.

Il leader di estrema destra ha visto diminuire la sua popolarità dopo mesi di critiche diffuse e proteste dell’opposizione sulla gestione da parte del suo governo della pandemia di COVID-19.

Più di 579.000 persone sono morte a causa del coronavirus nella nazione sudamericana dall’inizio della crisi, mentre sono state segnalate oltre 20,7 milioni di infezioni, secondo i dati della Johns Hopkins University.

Bolsonaro affronta un’indagine della commissione del Senato sulle sue politiche sulla pandemia, mentre il suo ministero della salute è stato coinvolto in controversie dopo che sono emerse irregolarità in un contratto per l’acquisto di dosi di vaccino COVID-19 dall’India. È stato anche accusato di corruzione, affermazione che ha respinto.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *