Streamlabs lancia suggerimenti mensili come metodo di pagamento in streaming alternativo

Streamlabs, la famosa società di software di streaming live di proprietà di Logitech, sta per essere lanciata un “servizio di mancia mensile” come un modo alternativo per gli streamer di guadagnare denaro dai propri fan. Gli abbonamenti ai creatori di Streamlabs offriranno agli streamer flessibilità sui tipi di abbonamenti offerti e si integreranno direttamente nella suite di software OBS di Streamlabs per lo streaming su Twitch, YouTube o Facebook.

Utilizzo dell’abbonamento Creator a Streamlabs sembra semplice quanto i precedenti strumenti di donazione dell’azienda o la funzione di ribaltamento già esistente sulla piattaforma. I creatori possono abilitare o disabilitare i suggerimenti mensili nelle impostazioni, oltre a impostare prezzi di abbonamento specifici. C’è anche la possibilità di lasciare a uno spettatore la mancia dell’importo che desidera e di inviare notifiche mensili di mancia riscattabili durante uno streaming. Il denaro delle mance viene depositato direttamente nei conti PayPal dei creatori e Streamlabs afferma che non richiede un taglio, sebbene i pagamenti siano soggetti a commissioni di elaborazione dei pagamenti.

Gli streamer possono abilitare e disabilitare i suggerimenti mensili e sospendere i pagamenti.
Immagine: Streamlabs

Essendo un altro metodo per gli streamer per guadagnare denaro dal loro lavoro, la funzionalità di Streamlabs potrebbe essere significativa, soprattutto rispetto al taglio del 50% delle entrate degli abbonamenti che Twitch offre direttamente attraverso la sua piattaforma, una funzionalità limitata ai partner di Twitch. In confronto, “L’abbonamento a Streamlabs Creator è aperto a chiunque disponga di una pagina di suggerimenti Streamlabs, indipendentemente dalle dimensioni o dalla frequenza dello streaming”, secondo Ashray Urs, responsabile del prodotto di Streamlabs.

Tuttavia, la relativa apertura di Streamlabs ha i suoi problemi. L’azienda ha lottato con la moderazione di usi meno salati delle sue funzionalità di pagamento, in particolare da suprematisti bianchi e figure di estrema destra. Essendo più un gestore di pagamenti che un elaboratore di pagamenti, Streamlabs ha una certa distanza tra esso e le cose per cui vengono utilizzati i suoi prodotti, lasciando la moderazione ai processori di pagamento come PayPal.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *