Chicago fa causa a DoorDash e Grubhub per pratiche “sleali e ingannevoli”

La città di Chicago ha citato in giudizio i servizi di consegna di cibo DoorDash e Grubhub con l’accusa di aver utilizzato tattiche ingannevoli e ingiuste che danneggiano i ristoranti durante la pandemia di coronavirus. Le due cause accusano i servizi di una panoplia di cattiva condotta, tra cui pubblicità ingannevole di servizi di consegna per ristoranti senza il loro consenso, addebitando commissioni fuorvianti ai clienti e nascondendo i costi che hanno aggiunto a un pasto.

“È profondamente preoccupante e sfortunato che queste aziende abbiano infranto la legge durante questi tempi incredibilmente difficili, usando tattiche ingiuste e ingannevoli per approfittare di ristoranti e consumatori che stavano lottando per rimanere a galla”, ha detto il sindaco di Chicago Lori Lightfoot, che ha presentato le denunce insieme al Commissario per gli affari commerciali e la protezione dei consumatori (BACP) Kenneth Meyer e il consulente aziendale Celia Meza.

Le cause sembrano derivare da una collaborazione tra il BACP e il Dipartimento di legge della città di Chicago e affermano affermazioni basate sul codice municipale di Chicago. Ma fanno eco a incidenti citati in altre cause legali e controversie pubbliche. La causa di Grubhub, ad esempio, sostiene che lo sconto “Supper for Support” duramente criticato dell’azienda “era così ingannevole che è stata costretta a rilasciare dichiarazioni correttive a livello nazionale”. Tra molte altre questioni, si distingue anche La pratica di Grubhub di pubblicizzare numeri di telefono che indirizzano i chiamanti ai ristoranti ma aggiungono silenziosamente le proprie tariffe, oltre a creare versioni “impostore” dei siti Web dei ristoranti.

Grubhub ha negato le accuse. “Siamo profondamente delusi dalla decisione del sindaco Lightfoot di intentare questa causa senza fondamento. Ogni singola accusa è categoricamente sbagliata e difenderemo in modo aggressivo le nostre pratiche commerciali. Non vediamo l’ora di rispondere in tribunale e siamo fiduciosi che prevarremo”, ha detto un portavoce Il Verge. Grubhub afferma di aver interrotto gli ordini telefonici il 23 agosto, sebbene gli utenti possano ancora effettuare un ordine Grubhub tramite un rappresentante al telefono e non crei più i siti Web in questione.

Questa è la seconda causa recente del governo contro Grubhub. A luglio, Massachusetts Il procuratore generale Maura Healey lo ha citato in giudizio per presunto superamento di un limite del 15 percento locale sulle commissioni ai ristoranti, un addebito presente anche nella denuncia di Chicago.

Allo stesso modo DoorDash è accusato di andare in giro Il limite del 15% di Chicago con una “tassa di Chicago” di $ 1,50 che “trasmetteva in modo fuorviante ai consumatori che la città stava imponendo questa tassa e ricevendo i soldi”.

La causa di DoorDash include anche un colpo contro la politica di mance dell’azienda – che sollecitava “mance” per pagare gli stipendi esistenti dei conducenti piuttosto che passarli effettivamente come bonus. (DoorDash ha annunciato che avrebbe cambiato la politica nel 2019.) “DoorDash ha indotto in errore i consumatori di Chicago a credere che stessero utilizzando la funzione ‘suggerimento’ sulla piattaforma DoorDash per integrare il reddito dell’autista che ha consegnato il cibo, al di là del retribuzione base fornita da DoorDash. Invece, DoorDash ha ampiamente utilizzato il “suggerimento” del consumatore per sovvenzionare il proprio pagamento concordato all’autista”, afferma la tuta.

DoorDash ha anche negato i meriti della causa. “Questa causa è infondata. È uno spreco di risorse dei contribuenti e gli abitanti di Chicago dovrebbero essere indignati. DoorDash ha sostenuto la città di Chicago durante tutta la pandemia, rinunciando alle tasse per i ristoranti, fornendo 500.000 dollari in sovvenzioni dirette, creando forti opportunità di guadagno e consegnando cibo e altre necessità alle comunità bisognose”, ha affermato un portavoce in una nota. Il Verge. L’anno scorso risolto una causa a Washington, DC sulla sua politica di ribaltamento per $ 2,5 milioni; l’accordo non includeva un’ammissione di illecito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.