Al BMW Championship, Sam Burns è di nuovo stabile


OWINGS MILLS, Md. — Sam Burns, che ha vinto il suo primo evento PGA Tour a maggio, ha fatto due birdie nelle sue prime quattro buche durante il primo round del BMW Championship giovedì. È stato un buon inizio per Burns, un tour pro meno noto che ha gareggiato a fianco della galassia dei migliori golfisti al torneo, che è il secondo di tre eventi nei playoff della FedEx Cup di fine stagione.

Ma alla quinta buca Burns, 25 anni, ha iniziato a giocare con una potenza eccezionale e un tocco abile sui verdi. Burns, che è stato nominato miglior giocatore di college della nazione nel 2017 quando era allo stato della Louisiana, ha guidato il quinto green par-4 da 310 iarde, e poi ha lasciato il suo eagle putt a 12 piedi deludente dalla buca.

Imperturbabile, Burns ha affondato il birdie putt per ottenere un vantaggio iniziale al Caves Valley Golf Club nei sobborghi di Baltimora. Burns, che è salito al 25esimo posto nella classifica mondiale maschile con una vittoria al campionato Valspar questa primavera e altri tre posti al terzo posto o meglio, ha poi costruito sulla sua partenza veloce, prendendo il comando del torneo con cinque birdie e otto par nel suo le ultime 13 buche per un giro di otto senza bogey sotto il par 64.

Verso la conclusione del round di giovedì, Burns è stato raggiunto a otto sotto il par da Rory McIlroy. Jon Rahm, il campione in carica dell’evento, ha avuto anche otto birdie senza bandito per un 64 che ha pareggiato per il comando.

Questo è il primo evento del PGA Tour tenutosi a Caves Valley e il primo evento del tour nell’area di Baltimora dal 1962. Il round di giovedì si è giocato a temperature torride nei bassi anni ’90 che hanno aggravato i ripidi cambi di quota del campo e la topografia sottosopra che è stata una sfida per navigare per giocatori e caddies allo stesso modo. Burns considerava il paesaggio sconosciuto un potenziale vantaggio.

“In un certo senso mi piace, forse possiamo prendere qualcosa di diverso nel giocare sul campo che gli altri giocatori non hanno fatto”, ha detto. “Questi sono green grandi con molta pendenza e se ti trovi nei punti sbagliati puoi fare un putt di 20 piedi con sei piedi di break, che è difficile da gestire.

“Penso di aver fatto un buon lavoro oggi nel non mettere la palla nei posti sbagliati sui green”.

Quello che Burns ha fatto principalmente è stato lanciare la sua pallina da golf nella buca da qualsiasi punto si trovasse sulla superficie del putting. Affondò un birdie putt di sei piedi sulla settima buca e un quattro piedi per salvare il par dopo un brillante tiro dal bunker sul greenside sulla n. 8. All’undicesima buca, il suo tiro di avvicinamento da 115 iarde è rotolato a meno di 10 piedi dalla buca , portando a un altro uccellino. Al par 5 12, il tee shot di Burns è quasi finito in uno stagno e il suo secondo colpo ha mancato il green, ma ha effettuato un pitch shot a meno di sette piedi dalla buca, quindi ha affondato un putt per il secondo di quattro birdie consecutivi.

“Ero calmo e mi sentivo molto preparato, il che aiuta quando sei in piedi su quei putt”, ha detto Burns. “Una volta che iniziano a cadere, rende più facile il prossimo e il prossimo. Ma soprattutto penso che avere un buon piano di gioco abbia fatto la differenza”.

Burns ha ora tirato 64 colpi in quattro dei suoi ultimi otto round del PGA Tour risalenti all’inizio di agosto. Rise quando gli fu menzionata la statistica.

“Beh, sì, ovviamente vorrei poterne girare 64 ogni giorno”, ha detto. “Ma questo non accade. Penso che la cosa più importante per me, specialmente questa settimana con il caldo e l’umidità, è che ho solo bisogno di essere riposato, idratato e concentrato là fuori. Penso che questa sia la sfida”.

Burns aveva un piano per mantenere il suo vantaggio nelle condizioni.

«Sto solo facendo un pisolino questo pomeriggio», disse.

Se Burns può continuare il suo attuale gioco stellare e contendersi il titolo di playoff della FedEx Cup, che gli farebbe guadagnare $ 15 milioni, potrebbe essere un contendente per la squadra americana di 12 uomini della Ryder Cup che prenderà il nome dal Tour Championship di fine stagione della prossima settimana in Atlanta. Burns è attualmente 17° nella classifica della Ryder Cup statunitense. Steve Stricker, il capitano della squadra degli Stati Uniti, effettuerà sei selezioni mentre i primi sei giocatori in classifica – in base a un sistema a punti legato ai risultati recenti – si qualificheranno automaticamente. Un giocatore di golf caldo, anche se privo di esperienza nel gioco internazionale, è sempre una tentazione per un capitano della Ryder Cup.

“Capitano Stricker può prendere qualsiasi strada voglia, quindi non è necessariamente tutto sotto il mio controllo”, ha detto Burns giovedì. “Vado fuori e cercherò di giocare il miglior golf possibile. Se funziona, incredibile. In caso contrario, farò il tifo per la squadra”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *