La Corea del Nord convoca il parlamento perché i problemi economici causano tensioni | Notizie di politica


L’Assemblea Suprema del Popolo si riunisce il 28 settembre per discutere di politica economica e altre questioni in mezzo alle crisi.

Secondo i media statali, l’Assemblea popolare suprema della Corea del Nord (SPA), il parlamento ufficiale dello stato isolato, si riunirà il mese prossimo per discutere di politica economica e altre questioni, mentre il paese sta affrontando una crescente crisi economica.

All’ordine del giorno dell’incontro del 28 settembre ci sono “modifica e integrazione” del piano economico nazionale, nonché leggi relative allo sviluppo della città e del paese, all’istruzione e al riciclaggio, ha riferito giovedì l’agenzia di stampa KCNA.

Il parlamento nordcoreano si riunisce raramente e di solito serve per approvare decisioni su questioni come le strutture di governo e i bilanci che sono stati creati dal potente Partito dei lavoratori dello stato, i cui membri costituiscono la stragrande maggioranza dell’assemblea.

La decisione di convocare il parlamento è arrivata martedì durante una riunione plenaria del comitato permanente della SPA, ha detto KCNA.

L’economia della Corea del Nord ha subito la più grande contrazione degli ultimi 23 anni nel 2020 a causa delle continue sanzioni delle Nazioni Unite, delle misure di blocco del COVID-19 e del maltempo, ha stimato la banca centrale della Corea del Sud.

La Corea del Nord non ha confermato alcun caso di COVID-19, ma ha chiuso i confini e imposto rigorose misure di prevenzione, vedendo la pandemia come una questione di sopravvivenza nazionale.

A giugno, il leader Kim Jong Un ha affermato che il Paese ha dovuto affrontare una situazione alimentare “tesa”, citando la pandemia e i tifoni dello scorso anno.

Quest’estate ha visto un altro ciclo di tempeste dannose, sollevando preoccupazioni che il raccolto potrebbe essere influenzato.

All’inizio di quest’anno, Kim ha affermato che gli attuali problemi economici del paese sono simili a quelli degli anni ’90, quando il Nord ha dovuto affrontare povertà estrema e fame, e ha esortato i cittadini a prepararsi per una battaglia più dura.

La sessione del parlamento arriva anche dopo che il paese ha rimescolato i suoi alti funzionari del partito, tra cui Ri Pyong Chol, vicepresidente del Comitato centrale del Partito dei lavoratori che, secondo quanto riferito, è stato licenziato dal suo incarico, secondo l’agenzia di stampa sudcoreana Yonhap.

Il parlamento è considerato il più alto organo di potere secondo la costituzione, ma è considerato un timbro di gomma dal partito al governo.

Di solito tiene una sessione plenaria a marzo o aprile per occuparsi principalmente del bilancio e dei rimpasto di governo, ha osservato Yonhap.

Il prossimo incontro a fine settembre sarà il secondo evento di questo tipo dell’anno dopo una sessione si è tenuta a gennaio.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *