L’India accelera le vaccinazioni degli insegnanti mentre riprendono alcune lezioni di fisica | Notizie sulla pandemia di coronavirus


Il ministro della Salute esorta gli Stati a vaccinare tutti gli insegnanti prima del 5 settembre.

L’India fornirà milioni di dosi aggiuntive di vaccino COVID-19 ai suoi stati per cercare di inoculare tutti gli insegnanti scolastici entro l’inizio del prossimo mese, afferma il ministro della salute, mentre il paese riprende gradualmente le lezioni di fisica.

La pandemia ha colpito particolarmente duramente il paese di 1,35 miliardi di persone e centinaia di milioni di suoi studenti sono rimasti bloccati a casa per mesi, con scarso o nessun accesso all’istruzione online per la maggioranza dei poveri.

L’India la scorsa settimana ha approvato il suo primo vaccino contro il COVID-19 per i bambini più grandi e sta cercando urgentemente di immunizzare tutti i suoi quasi 10 milioni di insegnanti.

Il paese ha vaccinato i suoi adulti dalla metà di gennaio.

“Abbiamo chiesto a tutti gli Stati di provare a vaccinare tutti gli insegnanti della scuola in via prioritaria prima della Giornata degli insegnanti, che si celebra il 5 settembre”, ha dichiarato su Twitter il ministro della Sanità Mansukh Mandaviya.

Ha detto che agli Stati sarebbero state somministrate più di 20 milioni di dosi aggiuntive per lo scopo.

Diversi stati hanno tentato di riaprire le scuole dall’inizio della pandemia lo scorso anno, ma alcuni hanno dovuto chiuderle quando sono state rilevate infezioni nei campus.

Lo stato di origine del primo ministro Narendra Modi, il Gujarat, ha dichiarato che riprenderà le lezioni di fisica per gli studenti delle scuole medie dal 2 settembre, a metà capacità, per la prima volta in più di 18 mesi. Le scuole per i bambini più grandi sono riaperte quasi un mese fa.

Un rapporto parlamentare di questo mese ha affermato che la pandemia ha interrotto l’istruzione di quasi 320 milioni di studenti indiani in varie scuole, college e università.

Ha raccomandato “programmi di vaccinazione accentuati per tutti gli studenti, gli insegnanti e il personale alleato in modo che le scuole possano iniziare a funzionare normalmente al più presto”.

L’India ha somministrato 596 milioni di dosi di vaccino, somministrando almeno una dose a quasi la metà dei suoi 944 milioni di adulti e le due dosi necessarie al 14%.

Ha riportato 32,5 milioni di infezioni, il numero maggiore al mondo dopo gli Stati Uniti, e 435.758 morti.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *