Joe Rogan, confinato su Spotify, sta perdendo influenza

Quando Spotify ha deciso di provare a diventare la più grande piattaforma di podcasting al mondo, sapeva di aver bisogno di un’arma nucleare: Joe Rogan. Il comico diventato icona del podcasting è diventato impossibile da perdere e una forza nel settore. Ha ospitato politici legittimi come Bernie Sanders e aspiranti aspiranti come Kanye West, ha fumato una canna con Elon Musk e ha chiacchierato con grandi celebrità come Dave Chappelle e Miley Cyrus. Con una portata dichiarata di oltre 200 milioni di download mensili nel 2019, Rogan è uno dei più grandi, se non il più grande — podcaster del mondo.

Spotify sperava di portare con sé gran parte di quel pubblico quando ha firmato in esclusiva per la piattaforma nel 2020 con un accordo da 100 milioni di dollari, dandogli la portata e il potere necessari per rilevare l’industria del podcasting. Sebbene Spotify non abbia fornito numeri specifici che descrivono in dettaglio gli ascoltatori di Rogan da quando è salito a bordo, si è ripetutamente vantato del suo successo. La società ha confermato di essere rapidamente diventato il più grande podcaster della piattaforma dopo essere passato a Spotify. Ha “stimolato nuove aggiunte di utenti, attivato ascoltatori di podcast per la prima volta e [has] guidato tendenze di coinvolgimento favorevoli, incluso il consumo di vodcast “, ha scritto la società in a febbraio 2021 rilascio guadagni. In Aprile, ha affermato che lo spettacolo di Rogan si è “esibito al di sopra delle aspettative” per quanto riguarda l’aggiunta di nuovi utenti alla piattaforma e il coinvolgimento.

Tuttavia, una nuova indagine sui dati di Il Verge scopre che l’influenza del potente podcaster è diminuita da quando è andato dietro il muro di Spotify. Il suo spettacolo è diminuito come veicolo pubblicitario per gli ospiti e la presenza di Rogan come pilastro nelle notizie è crollata.

Poiché Spotify non condivide il numero di ascolti ricevuti da ciascun podcast o il numero di ascoltatori unici che si sintonizzano regolarmente, abbiamo esaminato invece una metrica secondaria: quanta spinta promozionale Rogan offre ai suoi ospiti. Per fare ciò, abbiamo estratto i dati dallo strumento di analisi Social Blade per tenere traccia del seguito su Twitter di ogni ospite che ha partecipato al podcast di Rogan tra dicembre 2019 e luglio 2021. Gli ospiti generalmente vedono un’ondata di nuovi follower dopo essere apparsi nello show, con alcuni guadagni fino a 18.000 nuovi follower nella settimana successiva alla loro chat, e questo effetto è cresciuto nel tempo man mano che L’esperienza di Joe Rogan guadagnato popolarità. Anche se non possiamo attribuire ogni nuovo seguace a Rogan – gli ospiti potrebbero essere stati in un tour mediatico per promuovere un nuovo film o libro, ad esempio – l’urto dopo un’apparizione di Rogan è costante.

Abbiamo scoperto che prima di diventare esclusivi, da dicembre 2019 a novembre 2020, gli ospiti di Rogan potevano aspettarsi di guadagnare circa 4.000 follower su Twitter nella settimana successiva alla prima del loro episodio. Dopo essere andato in esclusiva, quel numero è diminuito della metà a circa 2.000, suggerendo un calo degli ascoltatori. Per isolare l’effetto, ci siamo concentrati su persone che avevano meno di 500.000 follower quando partecipavano allo show di Rogan, poiché i nomi più grandi – qualcuno come Dave Chappelle o Elon Musk – avrebbero probabilmente attirato più attenzione su Rogan che viceversa.

Puoi vedere la totalità dei nostri risultati qui sotto. Abbiamo tracciato il numero medio di follower guadagnati mese per mese. Il calo non sembra monumentale, a causa della presenza di un paio di mesi anomali, ma in generale, puoi vedere che dopo il passaggio di Rogan all’esclusiva, i suoi ospiti guadagnano in media meno follower. Anche i mesi migliori come spettacolo esclusivo di Spotify rivaleggiano solo con i mesi peggiori in cui il suo spettacolo era ampiamente disponibile.

Abbiamo tentato di esaminarlo anche per Instagram, ma Social Blade aveva dati solo su circa la metà degli ospiti, non abbastanza per creare un quadro completo delle tendenze. (Tuttavia, abbiamo visto che il numero di follower guadagnati su Instagram è diminuito in modo significativo per quelli disponibili.)

Potrebbero esserci varie spiegazioni per il calo di un mese. Le persone potrebbero ascoltare meno podcast dopo la pandemia, o i fan di Rogan potrebbero aver smesso per coincidenza di usare Twitter. Ma i tempi del calo si allineano ancora con il suo passaggio all’esclusività di Spotify, suggerendo che Rogan ha perso ascoltatori dedicati. Presumibilmente, le persone che sono intervenute dopo un episodio e hanno effettivamente seguito gli ospiti sono state le sue più impegnate. Ora probabilmente ce ne sono meno.

Puoi vedere la stessa storia in modo più dettagliato quando guardi gli ospiti che erano nello show più volte. Il comico Andrew Santino, che è stato nello show di Rogan nove volte nel corso degli anni, è apparso due volte nel 2019, una nel 2020 e poi una nel 2021. Quelle prime due apparizioni nel 2019 gli hanno fruttato oltre 1.100 follower ciascuna. Quel guadagno è balzato a quasi 1.700 follower nel 2020. Ma nel 2021, quando Rogan era in esclusiva per Spotify, il numero di follower che ha aggiunto è sceso di quasi la metà, a meno di 900. (Per fare un confronto, nella settimana prima che andasse su Rogan nel 2020 , Santino ha guadagnato 1.173 follower da solo, quindi Rogan gli ha dato un aumento di 500 follower in più la settimana dopo. Nell’aprile 2021, ha guadagnato 772 follower la settimana prima della sua apparizione – Rogan gli ha dato solo un aumento di 116 persone.)

Possiamo vedere una traiettoria simile giocare con altri tre ospiti. La comica Annie Lederman ha visto un calo di quasi il 50 percento nella sua ultima apparizione come ospite, così come il podcaster e autore Michael Malice. Anche il comico Mark Normand lo ha fatto, con un calo di oltre il 50% rispetto alla sua ultima apparizione nel gennaio 2021.

Nonostante abbia probabilmente perso ascoltatori nel suo passaggio a Spotify, lo spettacolo di Rogan sembra ancora raggiungere più persone rispetto agli anni precedenti. Il podcaster Bret Weinstein, ad esempio, ha partecipato allo show a febbraio 2018, giugno 2020 e giugno 2021. Ha guadagnato circa 22.000 follower a giugno 2020, un salto significativo rispetto ai circa 4.000 guadagnati nel 2018. A giugno 2021, ha guadagnato 18.000, che è ancora un calo ma non così significativo come quelli che vediamo a gennaio o aprile.

La portata di Rogan potrebbe diminuire per una serie di motivi. Lo spettacolo traeva vantaggio dalla pubblicazione di episodi completi su YouTube, che di solito riceveva milioni di visualizzazioni ciascuno e spesso portava a frammenti che diventavano virali su altre piattaforme, come Twitter. Ma il canale YouTube ora ospita solo clip, che non sempre superano il traguardo del milione di visualizzazioni. Rogan aveva anche visibilità in altre app di podcasting, il che è importante perché non tutti usano Spotify. È possibile che anche gli algoritmi dei social media, e in particolare di YouTube, abbiano aiutato Rogan e i suoi ospiti a ottenere un seguito.

Spotify ha rifiutato di commentare questo rapporto o di offrire qualsiasi tipo di numero sulla performance di Rogan. Il team di Rogan non ha risposto a una richiesta di commento.

Ma questa mancanza di portata sta anche avendo un effetto sulla più ampia rilevanza di Rogan. I dati di Google Trends mostrano che le ricerche per il suo nome sono aumentate regolarmente nel 2020 con un interesse che è rimasto relativamente alto durante tutto l’anno. Non appena è andato in esclusiva, tuttavia, quelle ricerche sono diminuite. Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che le persone cercavano il nome di Rogan per trovare i suoi episodi, ma potrebbe anche essere che all’interno di Spotify, i suoi commenti controversi – spesso causa di picchi di interesse intorno a Rogan – non raggiungono così tante orecchie.

Nel 2021, i picchi di interesse intorno a Rogan sono molto meno numerosi e distanti tra loro. Uno dei più grandi si è verificato ad aprile, quando ha scoraggiato i giovani adulti dall’ottenere il vaccino COVID-19, il che parla dell’importanza che questi momenti controversi hanno sulla portata di Rogan e sulla capacità di suscitare un interesse più ampio. Sebbene queste controversie aumentino la sua rilevanza, spesso mettono Spotify nella posizione di dover difendere il suo talento da star.

Possiamo vedere questo gioco anche sul canale YouTube di Rogan. Quando pubblicava interi episodi sulla sua pagina YouTube, Rogan aveva una media di circa 265.000 abbonati al mese nell’anno prima di diventare esclusivo, secondo i dati di Social Blade. Dopo essere andato in esclusiva nel dicembre 2020, è sceso a circa 100.000 al mese. Questo mostra come l’esclusiva limiti la portata e il potenziale impatto delle star di questi spettacoli. (Per riferimento, le più grandi star di YouTube, come Pewdiepie, sono cresciute di milioni di abbonati al mese, nonostante abbiano decine di milioni di abbonati in più rispetto a Rogan, quindi Rogan probabilmente avrebbe continuato a crescere a un ritmo più veloce se avesse continuato a pubblicare episodi completi sulla piattaforma. )

Nel frattempo, molti dei fan di Rogan non sono stati contenti del cambiamento esclusivo. quando L’esperienza di Joe Rogan passati da qualcosa che le persone potevano trovare sulla maggior parte delle app di podcast, oltre a Spotify, e YouTube, a uno spettacolo disponibile solo su Spotify, le persone si sono confuse, sconvolte e hanno affermato di abbandonare gli ascoltatori.

“Negli ultimi tre anni, ascoltare JRE è stato il mio rituale di guarigione che mi ha fatto rilassare e divertire ogni volta che mi sentivo stanco e senza speranza, l’unica voce sana che potevo ascoltare senza secondi fini dei media aziendali (ho persino iniziato a usare Youtube Premium solo per ascoltare JRE indisturbato dalle pubblicità),” una persona ha scritto su Reddit nel dicembre 2020, dicendo che Spotify non è disponibile nel loro paese, ma YouTube lo è. “Ora devo cercare download illegali e far fronte a ciò che è rimasto sul canale Youtube, che potrebbe essere rimosso in futuro.”

Un’altra persona ha detto di essersi sintonizzata di meno ora che è su Spotify. “Non sono sicuro di cosa sia, forse YouTube sembra solo più aperto e intuitivo, ma mi ritrovo ad ascoltare MOLTO meno”, hanno scritto a gennaio. “Non sono stato in grado di farlo così tanto con Spotify. Forse è la sezione dei commenti mancante? Forse è un mio problema?”

Preso del tutto, Il VergeI risultati dei dati suggeriscono che Rogan ha perso impatto e rilevanza da quando è passato in esclusiva a Spotify. Una parte considerevole del suo pubblico probabilmente non lo ha seguito quando ha fatto il salto.

Tuttavia, Spotify ha continuato a garantire accordi esclusivi con grandi nomi. Più di recente, ha ingaggiato Alex Cooper di Chiamala papà e Dax Shepard di Esperto di poltrone, entrambi i quali, se Rogan è un indicatore, probabilmente vedranno un calo nella loro base di ascoltatori. Per Spotify, tuttavia, le offerte potrebbero valere il compromesso se le persone migrano alla sua app e vende annunci contro questi programmi. Per i podcaster che stanno ricevendo offerte multimilionarie, il denaro scambiato potrebbe essere sufficiente per compensare il ritardo nella pertinenza. Almeno fino alla scadenza del contratto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *