OnlyFans dettaglia il divieto di “contenuti sessualmente espliciti”

Giovedì il sito di condivisione di video e immagini OnlyFans ha annunciato l’intenzione di vietare “contenuti sessualmente espliciti” a partire dal 1 ottobre. Anche se non siamo ancora sicuri esattamente del motivo per cui sta cambiando così drasticamente, ha appena inviato una politica dei Termini di servizio aggiornata ai creatori che hanno creato il sito che dettaglia esattamente ciò che non sarà consentito in futuro.

Confrontando la nuova politica di utilizzo accettabile di OnlyFans a quello vecchio chiarisce le aggiunte:

Non caricare, pubblicare, visualizzare o pubblicare contenuti su OnlyFans che:

  • Mostra, promuove, pubblicizza o fa riferimento a “condotte sessualmente esplicite”, il che significa:
  • rapporti sessuali reali o simulati, inclusi genitali-genitali, orali-genitali, anali-genitali o orali-anali, tra persone di qualsiasi sesso;
  • masturbazione reale o simulata;
  • qualsiasi esibizione estrema o offensiva dell’ano o dei genitali di qualsiasi persona;
  • materiale reale o simulato raffigurante fluidi corporei comunemente secreti durante la condotta sessuale;
  • Tutti i Contenuti esistenti che mostrano, promuovono, pubblicizzano o fanno riferimento a “condotte sessualmente esplicite” (che ha il significato attribuitogli nella sezione 5(b) della presente Informativa) devono essere rimossi prima del 1 dicembre 2021 o entro qualsiasi altra data che comunichiamo agli Utenti.

Altre sezioni della politica che vietano i deepfake, le droghe o la violenza rimangono invariate. In un’e-mail ai creatori di OnlyFans, il sito ha specificato che “i contenuti contenenti nudità continueranno a essere consentiti purché siano coerenti con la politica”. I post possono mostrare parti del corpo, ma fare qualcosa di esplicito (o ingrandire troppo da vicino) significa che saranno in violazione. Qualsiasi violazione “può portare alla sospensione o alla chiusura del tuo account e alla revoca dell’accesso ai tuoi guadagni”.

OnlyFans ha in gran parte costruito il suo business e il suo marchio da miliardi di dollari sulle prostitute fornendo esattamente il tipo di contenuto che viene vietato. Ora quei creatori di contenuti hanno tempo fino al 1° dicembre per cancellare ogni traccia del contenuto improvvisamente inaccettabile dai loro profili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.