La Cina approva una nuova legge sulla privacy volta a proteggere i dati personali degli utenti

La Cina ha approvato una nuova legge sulla privacy volta a proteggere i dati personali degli utenti, i media statali segnalato. La nuova legge arriva quando le aziende tecnologiche cinesi sono state sottoposte a un nuovo controllo nel paese e stabilisce regole su come le aziende gestiscono le informazioni degli utenti. La legge entra in vigore il 1° novembre.

La legge, formalmente chiamata Legge sulla protezione delle informazioni personali, è stata approvata dal legislatore cinese venerdì, Reuters segnalatoe chiede alle aziende di ottenere il consenso degli utenti prima di raccogliere dati personali e prevede regole su come le aziende dovrebbero garantire che i dati degli utenti siano protetti quando vengono trasferiti al di fuori della Cina. Le aziende tecnologiche che gestiscono le informazioni personali devono avere una persona designata incaricata di sovrintendere alla loro protezione e le aziende devono condurre controlli regolari per assicurarsi che rispettino la legge.

Inoltre, le società che trattano i dati personali degli utenti devono avere finalità chiare e ragionevoli per farlo e devono limitarlo allo “ambito minimo necessario per raggiungere le finalità” del trattamento di tali dati, secondo Reuters.

In un editoriale del quotidiano statale cinese People’s Court Daily, l’Assemblea nazionale del popolo ha lodato la nuova legislazione, Reuters segnalato.

“La personalizzazione è il risultato della scelta di un utente e le vere raccomandazioni personalizzate devono garantire la libertà dell’utente di scegliere, senza costrizioni”, si legge nell’editoriale. “Pertanto, agli utenti deve essere concesso il diritto di non utilizzare funzioni di raccomandazione personalizzate”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *