Nate Berkus si gode una giornata nell’oceano con i bambini 17 anni dopo lo tsunami


Per la maggior parte delle persone, una giornata al mare è piena di sole e relax, ma per Nate Berkus, è una piccola vittoria dopo essere sopravvissuto a uno tsunami nel 2004.

L’interior designer e il suo partner Fernando Bengoechea erano in vacanza in Sri Lanka, quando uno tsunami li ha spazzati via dal loro hotel. Mentre Nate è sopravvissuto all’esperienza straziante, che è costata la vita a migliaia di persone, Fernando non è mai stato trovato.

Ora, Nate condivide due figli con il marito Geremia Brent, e sebbene ci siano voluti molti anni, il padre è di nuovo abbastanza a suo agio da avventurarsi nell’oceano.

Geremia riconobbe il significato di Nate che camminava nell’oceano con la loro figlia Papavero in un post su Instagram di giovedì 19 agosto. “Una delle parti più profonde e non riconosciute dello spirito di Nate è la sua forza”, ha ha scritto. “Ho visto mio marito, sopravvissuto a tale tragedia ea tale perdita nel 2004, portare i nostri figli nell’oceano all’inizio di questa settimana. Ha spezzato la catena della paura e guada nell’acqua, pieno di risate e pieno di gioia. Non c’è uno come lui”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *