Recensione Razer Hammerhead True Wireless (2021): ANC con uno spettacolo di luci colorate

Razer sta diventando improvvisamente un marchio di auricolari stagionato: i nuovi auricolari Hammerhead da 130 dollari sono la terza coppia di auricolari true wireless dell’azienda. Seguono gli Hammerhead originali rilasciati nel 2019 e gli Hammerhead True Wireless Pro che ho recensito all’inizio di quest’anno. L’ultimo set è più “Pro” che non sia nell’aspetto che nelle caratteristiche: offrono la cancellazione attiva del rumore, una modalità di gioco a bassa latenza e sono passati a un design in-ear con punte in silicone.

Ma in questi giorni (ea questo prezzo), quelle caratteristiche non sono più sufficienti per distinguersi da un campo estremamente affollato. Quindi Razer ha deciso di aggiungere qualcosa ai suoi nuovi auricolari che è impossibile non notare: l’illuminazione RGB. Proprio come molti dei laptop e degli accessori di gioco dell’azienda, l’Hammerhead True Wireless 2021 include il sistema Chroma RGB completo di Razer, che ti consente di scegliere tra 16,8 milioni di colori e una varietà di effetti appariscenti che brillano attraverso il logo del serpente su ciascun auricolare. Crea quello che Razer chiama “il massimo flex wireless per gli auricolari”. Ma è un flex che solo le altre persone vedranno: non noterai mai il bagliore RGB quando indossi gli auricolari.

Per impostazione predefinita, quando vengono abbinati per la prima volta al telefono, gli auricolari Hammerhead True Wireless utilizzano un effetto “spettro” che passa dolcemente attraverso una varietà di colori. Se desideri accendere l’illuminazione, dovrai installare l’app Razer Chroma RGB per Android e iOS, separata dall’app Razer Audio utilizzata per le regolazioni EQ e la personalizzazione dei controlli touch. Due app per un singolo paio di auricolari? Veramente? Sicuramente Razer potrebbe semplicemente replicare la funzionalità RGB nell’app audio principale per ridurre il disordine.

Audiometro: l’illuminazione RGB reagisce alla musica riprodotta. Puoi scegliere di far funzionare questo effetto con un singolo colore – dove sembra onestamente che la luce sia sul fritz – o scorrere rapidamente una gamma infinita di tonalità diverse.

Respirazione: un effetto pulsante lento in cui l’illuminazione RGB si illumina e si attenua ripetutamente. In questa modalità, puoi impostare due colori diversi da alternare ad ogni “respiro” o fare in modo che gli auricolari scelgano un colore diverso ogni volta.

Spettro: gli auricolari passano facilmente da un’ampia gamma di colori diversi.

Statico: l’illuminazione RGB rimarrà su qualsiasi colore tu scelga.

Gli auricolari ora si inseriscono verticalmente nella custodia, mentre gli Hammerhead originali erano appiattiti.

Fuori dalla scatola, l’illuminazione è impostata sul 50 percento di luminosità, il che è sufficiente per attirare l’attenzione, soprattutto se li indossi di notte. E lascia che te lo dica, quelle luci si dimostreranno molto utili se dovessi far cadere un auricolare sul pavimento poiché sono così facili da individuare. Razer afferma che l’illuminazione RGB è ottimizzata per un impatto minimo sulla durata della batteria, ma richiede comunque un pedaggio. Con l’ANC e l’illuminazione spenti, Hammerhead True Wireless può raggiungere 6,5 ore di ascolto. L’uso della funzione RGB interrompe un’ora intera e la stima scende a 5,5 ore. Aggiungi ANC all’equazione e ti rimangono solo quattro ore di riproduzione continua. (Con RGB disattivato e ANC abilitato, dureranno fino a 4,5 ore.) Questi numeri sono in linea con la mia esperienza e immagino che la maggior parte delle persone manterrà le luci accese a meno che non siano su un lungo volo o altri scenari in cui la durata della batteria è una priorità.

L’illuminazione RGB ha un impatto negativo sulla durata della batteria.
Immagine: Razer

L’app Razer Audio include i controlli dell’equalizzatore: puoi scegliere tra preset come “bassi potenziati” o “voce”, ma ti dà anche il pieno controllo sulla gamma EQ se vuoi regolare ogni cursore a tuo piacimento. L’app è dove puoi rimappare i controlli touch, che per impostazione predefinita sono abbastanza standard: tocca una volta per riprodurre / mettere in pausa, due volte per saltare le tracce, tre volte per tornare indietro o tenere premuto per attivare l’ANC. Ma Razer diventa un po’ troppo ambizioso oltre a questo. Sono tutto per i controlli personalizzabili, ma “tocca due volte e tieni premuto” è il punto in cui inizi a perdermi.

L’app audio Razer include la personalizzazione dell’EQ e la rimappatura dei controlli.

Che si tratti di un errore dell’utente o di sensori tattili imprecisi, è troppo facile sbagliare quel gesto e passare alla canzone successiva quando non volevi. Gli auricolari sono entrati in modalità di associazione una o due volte quando non ho capito bene. E per impostazione predefinita, è così che controlli il volume, qualcosa che vorrai fare spesso! Frustrante, non puoi assegnare il volume al gesto di attesa più semplice (o a uno qualsiasi degli altri). Ci sono stati anche momenti in cui i controlli touch hanno smesso di rispondere fino a quando non ho riposto gli auricolari e li ho tirati fuori di nuovo, quindi Razer ha più lavoro da fare con gli aggiornamenti del firmware.

A seconda della modalità RGB scelta, gli auricolari potrebbero essere di colori diversi.

Dal punto di vista del design, gli Hammerhead True Wireless sono molto simili al modello Pro più costoso dell’azienda. Hanno la stessa forma complessiva a gambo lungo e le loro custodie sono praticamente identiche. (Nessun set supporta la ricarica wireless.) Ma ci sono sottili differenze quando guardi più da vicino: i Pro sono più opachi, mentre gli auricolari a basso costo sono tutti lucidi. Razer include un diluvio di punte con i professionisti (inclusi i punte in schiuma Comply), ma con questi ottieni solo il tipico trio S / M / L di opzioni in silicone. E c’è anche un grande ingresso per microfono sugli Hammerhead Pro per il loro ANC ibrido, mentre il modello normale utilizza un microfono più piccolo che è meglio nascosto.

Come i professionisti, l’Hammerhead True Wireless di seconda generazione si adattava perfettamente alle mie orecchie e si sentiva leggero e confortevole. Le grandi punte hanno creato una buona tenuta e un buon isolamento acustico, che ha contribuito ad aumentare la cancellazione del rumore e lo ha reso più efficace di quanto non sarebbe stato altrimenti. Come molti auricolari in questa fascia di prezzo, Razer eliminerà alcuni dei ronzii e dei rimbombi della vita di tutti i giorni, ma non possono eliminare gran parte del mondo circostante come le opzioni premium come il WF-1000XM4 di Sony o gli AirPods Pro. Ma questi auricolari cancelleranno abbastanza rumore per tenerti concentrato sul tuo PUBG Mobile sessione al bar senza distrazioni costanti. Sono anche classificati IPX4 per la resistenza all’acqua e al sudore, rendendoli un’opzione fattibile per le corse e altri allenamenti. Se stai facendo jogging serale, avere le luci nelle orecchie potrebbe essere un’altra misura di visibilità per aiutarti a tenerti al sicuro.

L’illuminazione RGB è abbastanza evidente anche al 50 percento di luminosità.

La modalità di gioco sugli Hammerheads riduce la latenza audio fino a 60 ms, il che è sufficiente per evitare problemi di sincronizzazione che potrebbero farti uscire rapidamente dall’azione. Ma quando è abilitato, dovrai stare più vicino al tuo dispositivo del normale per prestazioni ottimali; Razer consiglia di tenersi entro due piedi. I boccioli hanno Bluetooth 5.2 e non hanno mostrato ritagli problematici o altri bug nel mio tempo durante i quali li ho testati finora. E nonostante manchi della “certificazione THX” che hanno gli Hammerhead True Wireless Pro, la loro qualità del suono è abbastanza piacevole per il prezzo. Non sono così dettagliati o corposi come gli auricolari nella fascia da $ 200-300 e i recenti Samsung Galaxy Buds 2 da $ 150 li superano con un suono più dinamico. Ma Razer ha fornito ai driver da 10 mm una messa a punto piacevole ed equilibrata che abbraccia bene i generi – e quei controlli EQ completi aiutano sempre se vuoi armeggiare. Non sono né brillanti né cattivi e sono proprio in quel posto dove gli auricolari da $ 130 atterrano così spesso.

Gli auricolari Razer Hammerhead True Wireless non saranno adatti ai gusti di tutti: sono perfettamente soddisfatto degli auricolari low-key che non emettono uno spettacolo di luci ogni volta che li indosso. Ma aggiungendo luci RGB ai suoi ultimi auricolari, Razer sta facendo l’ovvia cosa Razer, ed è un trucco unico che potrebbe interessare alcuni dei fan irriducibili dell’azienda. Consiglierei qualcosa come il Galaxy Buds 2 a chi cerca un paio di auricolari wireless per tutti i giorni sotto i 150 dollari. Ma questi non faranno in modo che le persone ti guardino allo stesso modo di questi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *