Recensione Galaxy Watch 4: benvenuti nel giardino di Samsung

Il Samsung Galaxy Watch 4 e il Galaxy Watch 4 Classic sono i primi orologi da molto tempo a essere costruiti su una piattaforma che potrebbe fornire agli utenti Android uno smartwatch credibile. Li sto testando entrambi da una settimana e sono i migliori smartwatch che abbia mai usato con un telefono Samsung.

Sebbene questi orologi eseguano il nuovo sistema operativo Wear 3 di Google anziché il sistema operativo Samsung Tizen, lo sono Samsung orologi. Ciò significa che l’interfaccia, le app, il sistema di pagamento NFC, il monitoraggio della salute e l’assistente provengono tutti dall’ecosistema Galaxy di Samsung, non da Google.

Dopo un’eternità di attesa che Google, Fossil, Mobvoi e il resto dell’ecosistema Wear OS si mettano insieme con gli smartwatch, Samsung è entrata in campo e ha realizzato qualcosa di eccezionale. Ma solo se utilizzi un telefono Samsung.

Hardware e Wear OS 3

Google ha annunciato lo scorso maggio che stava collaborando con Samsung per unire essenzialmente la piattaforma Wear OS di Google con la piattaforma Tizen di Samsung. Google ha fornito il sistema operativo di base, Samsung ha fornito hardware molto migliorato e un sacco di nuove opzioni di watchface.

Il vantaggio pratico di questa partnership è che i nuovi orologi Galaxy evitano i problemi che assillano entrambi Indossa OS e Tizen. A differenza degli orologi Wear OS del passato, il Galaxy Watch 4 e 4 Classic si sentono effettivamente veloci e riescono a durare più di un giorno intero senza fastidiose modalità di risparmio della batteria. E a differenza degli orologi Tizen, puoi effettivamente utilizzare Google Maps e il supporto di app di terze parti sta per essere rinvigorito con le nuove versioni di Strava, Spotify e altro.

L’hardware dell’orologio su entrambi i modelli è molto in linea con i precedenti smartwatch di Samsung, e questa è in gran parte una grande cosa. Entrambi hanno quadranti OLED circolari che puoi impostare per essere sempre attivi. Non sono ridicolmente grandi e hanno una vestibilità e una finitura decenti. Non sono così ben costruiti come un Apple Watch, ma sono vicini.

Iniziano anche da un ragionevole $ 249,99 per il Galaxy Watch in alluminio normale da 40 mm. Il Watch 4 Classic con una lunetta girevole e una struttura in acciaio inossidabile leggermente più robusta parte da $ 349,99 per un modello da 42 mm. Puoi passare a taglie più grandi o inserire LTE per più soldi su entrambi gli orologi. Tutte le taglie utilizzano cinturini standard da 20 mm.

L’interfaccia principale di questi orologi è un po’ del sistema operativo Wear di Google con un po’ della One UI ispirata a Tizen di Samsung. Scorri verso l’alto per le app, a destra per le notifiche, verso il basso per le impostazioni rapide e a sinistra per i riquadri. Le tessere sono essenzialmente piccoli widget di informazioni che puoi scorrere rapidamente e sono una delle mie aggiunte recenti preferite a Wear OS, perché significa che c’è meno pressione per caricare il quadrante principale con complicazioni kajillion.

Il Galaxy Watch 4 Classic ha una lunetta girevole

Il Galaxy Watch 4 Classic ha una lunetta girevole.

Il normale Galaxy Watch 4 ha una lunetta sensibile al tocco, che è poco pratica.

Il normale Galaxy Watch 4 ha una lunetta sensibile al tocco, che è poco pratica.

Gli orologi Samsung sono noti per avere una lunetta girevole che rende lo scorrimento molto più veloce. Sul normale Galaxy Watch 4, è un’area sensibile al tocco attorno allo schermo ed è abbastanza laboriosa. Mi sono ritrovato a rinunciare e ho semplicemente fatto scorrere il dito sullo schermo per la maggior parte del tempo. Su Watch 4 Classic, ottieni una lunetta fisica con un piccolo clic soddisfacente mentre ti sposti tra schermate ed elenchi. È fantastico, e se ti piace lo stile del Classic, da solo potrebbe valere i cento dollari in più.

Anche i quadranti predefiniti sono davvero buoni. C’è un buon mix di divertimento (un orso che punta al tuo indicatore di notifica) e utile (complicazioni che non travolgono lo schermo ma ti danno comunque molta densità di informazioni). Puoi premere a lungo per cambiarli. Ce ne sono un sacco integrati e sono molto più belli di quelli che ho visto sulla maggior parte degli orologi Wear OS negli ultimi due anni. Se lo desideri, puoi comunque installare watchfaces personalizzate dal Google Play Store o crearne di tue con un’app come Facer o Pujie Black.

Ogni orologio ha due pulsanti. La parte superiore ti porta a casa o puoi fare doppio clic per passare rapidamente all’app utilizzata in precedenza. Nella parte inferiore viene visualizzata una vista delle app utilizzate di recente che puoi scorrere. Ogni pulsante ha anche una funzione diversa e codificata quando lo si preme a lungo.

È allora che Samsung inizia a prendere il sopravvento.

Galaxy Watch 4 Classic (in alto a sinistra) e Galaxy Watch 4 (in basso a destra)

Galaxy Watch 4 Classic (in alto a sinistra) e Galaxy Watch 4 (in basso a destra).

Ecosistema Samsung

Premendo a lungo il pulsante in basso si accede a Samsung Pay. Premendo a lungo il pulsante in alto si accede all’assistente digitale Bixby di Samsung. Per quanto ne so, queste opzioni non possono essere modificate e non è chiaro se Samsung renderà mai disponibile Google Assistant al posto di Bixby.

La maggior parte delle app preinstallate sul Galaxy Watch 4 provengono da Samsung.

La maggior parte delle app preinstallate sul Galaxy Watch 4 provengono da Samsung.

Dal punto di vista funzionale, Samsung Pay funziona bene. Bixby, non tanto. È molto meglio della sua reputazione di fondo del barile, ma non può ancora fare cose di base come impostare più allarmi. È in qualche modo reattivo, per lo più, anche se a volte ci vorranno inspiegabilmente due o tre secondi per iniziare ad ascoltare. Bixby inoltre non sa che l’orologio ora ha Google Maps preinstallato: non puoi chiedere indicazioni a Bixby.

La stragrande maggioranza delle app predefinite sul Galaxy Watch 4 sono app Samsung. Dal calendario alla calcolatrice, dai contatti al meteo, è chiaramente il sistema di Samsung. È integrato con il sistema Samsung per la commutazione automatica delle cuffie Galaxy Buds ed è progettato per copiare automaticamente determinate impostazioni dai telefoni Samsung. Alcune di queste app possono essere sostituite, ma molte no.

Voi potere utilizzare il Galaxy Watch 4 con qualsiasi telefono Android, ma per farlo è necessario installare più app Samsung per ottenere l’esperienza completa. È necessaria l’app Wearable di Samsung per la configurazione, un account Samsung per utilizzare Bixby, Samsung Pay per utilizzare i pagamenti e Samsung Health per un solido monitoraggio della salute.

In breve, se non stai utilizzando un telefono Samsung, non credo che questo sia un buon orologio per te. Inoltre, non funzionerà con gli iPhone, cosa con cui sia Google che Samsung si sono dilettati in passato.

Il Galaxy Watch 4 ha un sensore per misurare le percentuali di grasso corporeo

Il Galaxy Watch 4 ha un sensore per misurare le percentuali di grasso corporeo.

Samsung Salute

I maggiori aggiornamenti hardware su Galaxy Watch 4 e 4 Classic, rispetto ai precedenti orologi Samsung, sono legati alla salute. Samsung ha crivellato di sensori il retro dell’orologio. Può fare il solito conteggio degli impulsi e dei passi, ovviamente. Supporta 95 diversi tipi di monitoraggio dell’allenamento.

Può eseguire l’ECG per verificare la fibrillazione atriale e anche il rilevamento dell’ossigeno nel sangue, proprio come l’Apple Watch. E proprio come l’Apple Watch e altri dispositivi indossabili con tali funzionalità, non dovresti utilizzare tali funzionalità come strumenti diagnostici. Ricevevo spesso letture imprecise che mi avrebbero portato a preoccuparmi per la salute del mio cuore e dei miei polmoni se non fossi stato consapevole che questi sensori sono inaffidabili. Al di fuori degli Stati Uniti, Samsung offre una funzione per la pressione sanguigna.

Samsung ha anche aggiunto un sensore di impedenza bioelettrica, progettato per misurare il grasso corporeo. Funziona in modo simile alle bilance intelligenti dei consumatori esistenti, inviando un segnale elettrico attraverso il corpo e misurando l’impedenza. Il contenuto di acqua inferiore del grasso rispetto al muscolo aiuta l’orologio a ottenere una stima della percentuale di grasso corporeo.

È una misura migliore del BMI, come ha spiegato Nicole Westman, ma ancora una volta: come con qualsiasi indossabile, non è uno strumento diagnostico. Ma se ti piacciono le statistiche auto quantificate e sei consapevole di come inserire uno di questi numeri sulla salute in un contesto adeguato, potrebbe essere utile tenere traccia delle tendenze nel tempo.

Questo ci porta allo strumento che dovrai utilizzare per tenere traccia di tali tendenze nel tempo: Samsung Health. (Tecnicamente, l’ECG viene misurato da un’app chiamata Samsung Health Monitor, che conserva i dati localmente sull’orologio a meno che non si scelga di trasferirli sul telefono).

Informativa sulla privacy di Samsung Health non è molto rassicurante. Dice che Samsung può ottenere dati come frequenza cardiaca, grasso corporeo, glucosio, pressione sanguigna, saturazione di ossigeno, informazioni relative al ciclo mestruale, informazioni relative al sonno e altro ancora.

Ho chiesto a Samsung e un portavoce mi ha assicurato che tutte queste informazioni sono crittografate end-to-end e che Samsung sarà in grado di accedervi solo se scegli di condividerle. Ma è molto, e se lo fai accidentalmente, Samsung potrebbe usarlo per qualsiasi cosa, dalla creazione di allenamenti personalizzati per te al miglioramento dell’app alle promozioni di marketing.

I sensori biometrici sul retro del Galaxy Watch 4.

I sensori biometrici sul retro del Galaxy Watch 4.

Apple fa un lavoro migliore spiegando che non può accedere ai tuoi dati sanitari. Non ha le chiavi. Mi fido di Samsung più di quanto mi fido di molte altre società, ma wow, deve fare un lavoro molto migliore spiegando le sue politiche sulla privacy e sulla crittografia. Samsung offre almeno un semplice pulsante “Cancella tutti i dati personali raccolti da Samsung” nelle sue impostazioni.

Poiché il monitoraggio della forma fisica e della salute diventa più importante, specialmente sui dispositivi indossabili, dovremo tutti fare un lavoro migliore per comprendere i compromessi. La tentazione di trattarli come dispositivi medici è reale, ma non sono pronti per questo. Anche la tentazione di fare clic su “accetta” in ogni finestra di dialogo sulla privacy e sui dati che si apre è reale. E infine: il lock-in è reale.

È un mix disordinato di desiderio di portabilità dei dati, privacy dei dati e incentivi di ciascuna azienda a bloccarti nel loro sistema. Il Galaxy Watch 4 di Samsung non è l’unico a sollevare questi problemi, ma vale la pena pensarci. Sia che tu stia utilizzando Samsung Health, Apple Health, Google Fit, Fitbit o qualcos’altro, potresti inconsapevolmente metterti nella posizione di voler restare con quella piattaforma perché è lì che risiedono i tuoi dati.

Se sei disposto a provare Samsung Health, tuttavia, le sue caratteristiche e funzionalità sono sorprendentemente robuste. Ha il monitoraggio per tutti i tipi di metriche diverse. Puoi impostare l’orologio per monitorare il tuo sonno, incluso l’ossigeno nel sangue. Puoi scegliere di utilizzare il telefono sul comodino per ascoltare il russare e sincronizzarlo con i dati del sonno.

Nei miei test, la precisione di Watch 4 era abbastanza buona. In diversi giri in bicicletta, ha abbinato le letture sia dell’Apple Watch che di un Garmin per la frequenza cardiaca. Tuttavia, era di circa il 5 percento per la misurazione della distanza tramite GPS. Puoi quindi sincronizzare quei dati su Strava, ma mancano altre integrazioni di app di terze parti rispetto a Apple Health.

Il Galaxy Watch 4 Classic con un divertente quadrante a tema orso.

Il Galaxy Watch 4 Classic con un divertente quadrante a tema orso.

Mi è piaciuto molto usare il Galaxy Watch 4. È stato un vero piacere avere uno smartwatch competente e capace abbinato al mio telefono Android, uno che non ha problemi di interruzione dello spettacolo.

Ma il motivo per cui ho avuto quella bella esperienza è stato perché stavo usando il Galaxy Watch 4 con un telefono Samsung. Se sei un utente Samsung, il Galaxy Watch 4 è un eccellente smartwatch. Se non lo sei, il Galaxy Watch 4 ti costringe quasi a entrare nell’ecosistema Samsung. L’ecosistema Samsung è meglio di quanto spesso si meriti, ma è limitante. Proprio come l’Apple Watch mantiene le persone sull’iPhone, l’orologio Samsung manterrà le persone sui telefoni Samsung (o almeno le farà installare il software Samsung e utilizzare i servizi Samsung sui loro telefoni Android).

Se desideri utilizzare uno smartwatch Wear OS 3 non legato a Samsung, vorrei sapere cosa dirti. Non ci sono smartwatch Wear OS 3 di altri produttori all’orizzonte. Dopo tanti anni di attesa per un buon smartwatch per gli utenti Android, è finalmente arrivato, ma solo per alcuni di noi.

Fotografia di Dieter Bohn / The Verge

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *