La giuria decide che Apple dovrebbe pagare 300 milioni di dollari nella disputa sui brevetti

Apple deve pagare 300 milioni di dollari in royalties a seguito di un nuovo processo in una controversia sui brevetti, ha stabilito venerdì una giuria del Texas. Come segnalato da Reuters, la giuria ha stabilito che Apple dovrebbe pagare la società di brevetti Optis Wireless Technology e le sue società collegate perché la tecnologia utilizzata da Apple nei suoi iPhone, iPad e orologi avrebbe violato i brevetti di Optis.

L’anno scorso, una giuria ha assegnato a Optis $ 506 milioni nella controversia, ma un giudice ha annullato quel lodo ad aprile e ha ordinato un nuovo processo incentrato solo sul risarcimento dei danni. Il giudice distrettuale degli Stati Uniti Rodney Gilstrap ha affermato che alla prima giuria non è stato permesso di valutare se l’importo è stato assegnato in base ai termini “equo, ragionevole e non discriminatorio” o FRAND, richiesti nei casi di brevetti essenziali standard.

I cinque brevetti coinvolti nel caso appartenevano a LG, Panasonic e Samsung, Il registro segnalato, ma sono stati ottenuti da Optis.

Un portavoce di Apple ha scritto in un’e-mail a Il Verge domenica che la società è rimasta delusa dal verdetto e prevede di ricorrere in appello. “Optis non produce prodotti e la sua unica attività è citare in giudizio le aziende utilizzando i brevetti che accumulano”, ha scritto il portavoce. “Continueremo a difenderci dai loro tentativi di ottenere pagamenti irragionevoli per i brevetti che acquisiscono”.

Lo scorso mese Segnalato da Apple record di fatturato del terzo trimestre di 81,4 miliardi di dollari.

Aggiornamento 15 agosto 12:10 ET: Aggiunto commento dal portavoce di Apple

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *