Recensione Sony HT-A7000: una soundbar Atmos di nuova generazione (quasi) perfetta per i giochi

Una soundbar da 1.300 dollari non ha molto spazio per i compromessi. Puoi spendere una frazione di quello su una soundbar Vizio perfettamente competente e anche opzioni premium come Sonos Arc costano centinaia di meno. Ci saranno sempre persone che esiteranno all’idea di spendere così tanti soldi e non metterli in un sistema audio surround tradizionale – e questo è particolarmente vero (e un argomento equo) quando raggiungi questo livello di prezzo. Quindi, durante la progettazione della sua ultima soundbar Dolby Atmos a 7.1.2 canali di punta, l’HT-A7000, Sony sapeva che non poteva accontentarsi e ha dovuto gettare l’intero lavello della cucina per giustificare il forte investimento.

Ed è esattamente ciò che l’azienda ha cercato di fare. L’HT-A7000, che inizierà la spedizione a settembre, abbraccia i giocatori con Due Ingressi passthrough HDMI 2.1 capaci di 8K, 4K a 120Hz e Dolby Vision HDR. Ci sono ancora pochissime soundbar sul mercato così ben ottimizzate per le console di nuova generazione come PlayStation 5 e Xbox Series X/S. Puoi collegare entrambi le console Sony e Microsoft nell’HT-A7000 e goditi la loro piena fedeltà visiva, con una sfortunata eccezione che spiegherò più avanti. Se la tua TV ha crudelmente solo una singola porta HDMI 2.1 / eARC, la nuova soundbar di Sony te ne offre una in più. Questo è qualcosa che l’Arco o le soundbar a basso prezzo non possono fare.

Sony ha anche riempito questa soundbar con praticamente tutti i modi per riprodurre in streaming la musica che potresti desiderare. Il Bluetooth e una porta aux da 3,5 mm non lo taglieranno per così tanto, quindi ottieni anche Chromecast, AirPlay 2, Spotify Connect, oltre alla possibilità di integrare l’HT-A7000 con i tuoi sistemi Google Home o Amazon Alexa. Puoi accoppiare un set di cuffie Bluetooth alla soundbar e ascoltare in questo modo per evitare di disturbare nessuno. C’è una porta USB se vuoi collegare un’unità che contiene la tua raccolta FLAC o qualsiasi audio locale che desideri riprodurre. La soundbar supporta anche praticamente tutti i codec audio home theater sotto il sole, inclusi Dolby Atmos e DTS:X.

L’HT-A7000 è a prova di futuro e ricco di tecnologia come le soundbar. Non è pensato per gli appassionati di home theater che vogliono considerare attentamente e mettere insieme ogni singolo componente del loro sistema surround ideale. Questo è per il tipo di persona che sta già facendo una pazzia su un Sony A90J OLED con un reddito disponibile sufficiente per aggiungere la soundbar di alto livello di Sony al proprio carrello. Ma per ottenere davvero il massimo dall’HT-A7000, alla fine vorrai anche il set opzionale di altoparlanti posteriori wireless ($ 349,99) e subwoofer autonomo ($ 399,99 per 200 W o $ 699,99 per 300 W). Tutto sommato, il pacchetto di prodotti che ho recensito costerebbe $ 2.349,97 al lordo delle tasse. È più o meno come acquistare uno di quei televisori OLED Sony di fascia alta che ho menzionato.

Quindi, durante il test dell’HT-A7000, l’ho fatto in due diverse configurazioni: ho usato molto la soundbar da sola poiché alcuni acquirenti si fermeranno qui. Ma ho anche messo alla prova il sistema equipaggiato e dal prezzo esorbitante.

HT-A7000 da solo

Se configurato da solo, l’HT-A7000 è una soundbar 7.1.2. Ciò si suddivide in cinque altoparlanti frontali più due tweeter a fascio (7), un subwoofer integrato (1) e la coppia di altoparlanti Atmos rivolti verso l’alto (2). Per fare un confronto, Sonos Arc è un altoparlante 5.0.2 (e diventa 5.1.2 se aggiungi un Sub all’equazione).

L’HT-A7000 di Sony è una soundbar Atmos 7.1.2.

Certamente sembra la parte di una soundbar premium, anche se ti lascerò decidere se la superficie superiore in vetro e il mix di trame e materiali si adattano al prezzo. In alto ci sono i pulsanti a sfioramento capacitivi per alimentazione, ingresso, volume, Bluetooth e così via. E dietro la griglia anteriore dell’HT-A7000 c’è un piccolo display che mostra da quale ingresso sta riproducendo (HDMI 1, 2 o TV) e mostra il volume o la modalità audio quando si effettuano le regolazioni. Quando stai guardando qualcosa attraverso una delle due porte HDMI passthrough, puoi premere il pulsante “display” del telecomando per un riepilogo sullo schermo della TV che dettaglia il segnale audio corrente e se gli altoparlanti verticali sono attivi. Quando la soundbar emette l’audio della TV, vedrai questi dettagli sul piccolo display anteriore.

Sul retro c’è l’arsenale di porte: due ingressi HDMI, un’uscita HDMI, ingressi per audio analogico e ottico, una porta USB di tipo A e alimentazione. Oltre al telecomando in dotazione e al cavo HDMI, Sony include anche staffe e viti per l’HT-A7000 nella confezione se si desidera montarlo a parete. Non riesco davvero a trovare alcun difetto con il telecomando: è molto Sony, ma almeno ci sono pulsanti individuali per entrambi gli ingressi HDMI e tutte le modalità audio che utilizzerai più spesso.

Ci sono controlli touch sulla superficie di vetro della soundbar.

La configurazione della soundbar è stata abbastanza semplice grazie alle istruzioni sullo schermo di Sony. Ho collegato i dispositivi che volevo eseguire attraverso la soundbar, l’ho collegato alla porta eARC del mio LG CX e sono stato a posto. In termini di prestazioni sonore, l’HT-A7000 si colloca tra le migliori soundbar Atmos. Ho sentito che era mio dovere sborsare i 20 dollari per l’affitto F9 e ho sperimentato l’azione dei grandi successi di Hollywood, e non sono rimasto deluso. Gli inseguimenti in auto e le sequenze d’azione sono avvincenti quando escono da questa barra 7.1.2, e riesce a fornire una netta sensazione di ampi effetti surround.

Ho anche passato un po’ di tempo a guardare Dave Matthews e Tim Reynolds: Live at Radio City — un Blu-ray che ho visto usato come demo durante i briefing audio più di una volta. Entrambe le chitarre acustiche sono arrivate con calore, dettagli fantastici e il giusto tipo di jangle. La voce è rimasta nitida e distinta nel canale centrale durante ogni canzone. Le tecnologie S-Force Pro Surround e Vertical Surround Engine di Sony fanno un buon lavoro nel disperdere il suono nella stanza quando guardi qualcosa che ha un mix surround.

L’HT-A7000 è un po’ più grande del Sonos Arc. Per la scala, dietro a entrambi c’è una TV da 55 pollici.

Il fattore di immersione è diventato più impressionante quando ho guardato i contenuti di Atmos da Netflix o attraverso la mia libreria Movies Anywhere. Sony ha un processo di “ottimizzazione del campo sonoro” che aiuta la soundbar a sintonizzarsi per la tua stanza. Riproduce alcuni rumori forti che aiutano il dispositivo a rilevare quanto sono lontane le pareti alla sua sinistra e alla sua destra (come il sistema di sintonizzazione TruePlay di Sonos) e rileva anche la distanza dal soffitto. (Puoi inserire manualmente questi numeri se hai misurato da solo e vuoi assicurarti che siano perfetti.) Con più driver a sua disposizione, la Sony ha superato il mio Sonos Arc, anche se non tanto quanto mi aspettavo considerando il divario di prezzo di $500. L’effetto dei canali di altezza era molto simile in entrambi i diffusori. Sony include diverse modalità audio come auto, standard, cinema e altre come “voce” che enfatizzano i dialoghi o “notte”, che limita il rimbombo quando guardi di notte.

Un piccolo display mostra le regolazioni del volume, la modalità in cui si trova la soundbar e altro ancora.

L’HT-A7000 è dotato di un telecomando estremamente Sony.

Sorprendentemente non c’è una modalità audio preimpostata per i giochi. Ma anche così, l’HT-A7000 ha emesso un audio potente durante la riproduzione Ratchet and Clank: Rift Apart su PS5, senza evidenti problemi di sincronizzazione audio e video. Passando alla mia Xbox Series X, la storia era la stessa. Il passthrough ha funzionato in gran parte senza problemi, con la soundbar che ha rilevato correttamente diversi codec audio inviati da giochi e app di streaming sulla console di gioco.

Ma poi ho capito che qualcosa non andava.

Vedi, un’area in cui l’HT-A7000 vacilla con i giochi è familiare per Sony: la frequenza di aggiornamento variabile. Attualmente, la soundbar non è in grado di eseguire il passthrough sia per VRR che per ALLM (modalità automatica a bassa latenza). Questo è un aspetto negativo significativo per i possessori di Xbox Series X o Series S; entrambe le console possono utilizzare il VRR per attenuare eventuali cali di frame rate durante il gioco. Simulatore di volo Microsoft si sentiva notevolmente più discontinuo quando veniva riprodotto attraverso la soundbar senza VRR. Sony mi ha detto che consiglia ai possessori di Xbox di collegarsi direttamente a una porta HDMI 2.1 sulla propria TV. La PS5 non offre ancora il supporto per VRR, quindi se questa è la tua console scelta, non stai perdendo molto in questo momento. In ogni caso, dovrai assicurarti di applicare le impostazioni ideali per i giochi a qualsiasi porta HDMI in cui si trova l’HT-A7000, poiché la mancanza di passthrough ALLM impedirà alla TV di apportare tali modifiche automaticamente.

L’omissione di VRR e ALLM passthrough è sufficiente per impedire che l’HT-A7000 sia il Perfetto soundbar per i giochi di nuova generazione che speravo potesse essere, il che è un peccato. È una grande partita per PS5 al momento, ma perdere VRR su Xbox è difficile da digerire per questo tipo di denaro.

Con il subwoofer opzionale e i surround posteriori

Per quanto potente sia l’HT-A7000 per la sua solitudine, più altoparlanti sono sempre migliori quando si tratta di home theater. L’aggiunta della soundbar wireless e dei surround posteriori è stata indolore; la soundbar li rileva automaticamente e inizia a trasmettere loro l’audio immediatamente. (Il telecomando della soundbar ha anche pulsanti per i componenti aggiuntivi.) Tutta la tecnologia di virtualizzazione del mondo non può ancora competere con gli altoparlanti discreti posizionati dietro di te, e ho ottenuto il massimo dal nuovo sistema di Sony con l’attrezzatura aggiunta .

Gli altoparlanti surround posteriori e il subwoofer opzionali di Sony sbloccano tutto il potenziale dell’HT-A7000.

Vorrei che i bordi posteriori avessero driver Atmos che sparano verso l’alto, come fanno i posteriori forniti con la barra Elevate di Vizio, ma no. Sono solo altoparlanti stereo tradizionali. Il subwoofer da 300 W di Sony può emettere bassi davvero ringhianti e riverberanti. Francamente è troppo per il mio appartamento di Brooklyn, ma se non corri il rischio di infastidire i vicini, è un brivido da scatenare.

Il sistema completo è una gioia per film e programmi TV, ma fa anche una notevole differenza per 360 Reality Audio e Dolby Atmos, che è di gran moda ultimamente. Puoi davvero percepire il posizionamento e i dettagli unici quando ascolti su un sistema surround adeguato. L’audio spaziale di Apple Music sembra meno ingannevole in questo contesto rispetto a quando si ascolta tramite le cuffie. Altre funzionalità dell’HT-A7000 come Chromecast e AirPlay 2 hanno funzionato bene, anche se tieni presente che sono disponibili solo per la riproduzione audio su questo dispositivo e non per il video.

L’HT-A7000 di Sony è una soundbar meravigliosa e potente, ma ha un costo elevato che molte persone non prenderanno mai seriamente in considerazione quando opzioni come Sonos Arc e Vizio Elevate offrono prestazioni eccellenti a un prezzo notevolmente inferiore. Non posso fare a meno di pensare che Sony avrebbe dovuto includere gli altoparlanti posteriori o il subwoofer nella confezione con questo. Dover attaccare tutto separatamente rende l’intera proposta una vendita ancora più difficile quando si supera la soglia dei $ 2.000.

Il livello di protezione per il futuro qui è impressionante. Ma poiché il mio LG CX ha quattro porte HDMI 2.1, avevo già tutto ciò di cui avevo bisogno con il mio Arc, Xbox Series X e PS5. L’aspetto passthrough dell’HT-A7000 non è un grande punto di forza per me, anche se funziona come pubblicizzato, tranne che per la situazione VRR. Se quell’asterisco non fosse presente, mi sentirei più a mio agio nell’etichettare l’HT-A7000 come degno del prezzo per coloro che possono oscillarlo e desiderano un percorso semplice per sublimare l’audio dell’home theater. Se non sei un giocatore Xbox, forse è ancora degno di quel titolo. Questa è una soundbar che fa davvero tutto. Ma ha un tale premio che qualsiasi cosa meno della perfezione è motivo di pausa e di esaminare attentamente altre opzioni.

Fotografia di Chris Welch / The Verge

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *