I colpi di richiamo degli occhi statunitensi mentre la variante Delta imperversa tra i non vaccinati | Notizie sulla pandemia di coronavirus


I funzionari negli Stati Uniti si stanno muovendo verso la raccomandazione di vaccini di richiamo COVID-19 per le persone che sono state vaccinate poiché i dati provengono da studi statunitensi e internazionali e la variante Delta si diffonde rapidamente tra i non vaccinati.

“Crediamo che prima o poi avrai bisogno di un potenziamento per la durabilità”, ha detto giovedì durante un briefing il dottor Anthony Fauci, il principale scienziato di malattie infettive del governo degli Stati Uniti.

“Stiamo valutando questo su base giorno per giorno, settimana per settimana, mese per mese, esaminando uno qualsiasi dei numerosi studi, sia internazionali che nazionali”, ha affermato Fauci, direttore dell’US Istituto Nazionale di Allergie e Malattie Infettive.

“Ci stiamo preparando per l’eventualità di farlo”, ha detto Fauci.

Il mondo sta affrontando un focolaio globale della variante Delta del coronavirus che è più di due volte più infettiva del virus originale COVID-19 e che è stato rilevato ora in 117 paesi.

Negli Stati Uniti, i numeri sono allarmanti in Florida, Texas e Arkansas con nuovi focolai identificati negli stati del Tennessee, dell’Illinois e del Missouri. Le squadre federali di risposta alle emergenze si sono schierate in Louisiana, Mississippi e Arizona.

Secondo i dati dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), oltre il 90% delle contee degli Stati Uniti sta vedendo una “trasmissione sostanziale o elevata” del virus.

Il CDC ha riportato 132.384 nuovi casi di COVID-19 l’11 agosto e una media di sette giorni di 113.000 casi al giorno, in aumento del 24% rispetto alla media di sette giorni precedenti.

I ricoveri ospedalieri sono circa 9.700 al giorno, con un aumento di circa il 31 per cento rispetto alla settimana precedente. La maggior parte di coloro che necessitano di cure ospedaliere – il 97 percento – non sono stati vaccinati, secondo il CDC.

“Abbiamo a che fare con un focolaio globale della variante Delta”, ha detto Fauci.

La Food and Drug Administration, l’agenzia di regolamentazione statunitense che regola la sicurezza dei vaccini, sta lavorando con i produttori di vaccini Pfizer e Moderna per approvare i richiami per le persone con un sistema immunitario debole.

“I dati emergenti mostrano che alcune persone immunocompromesse, come le persone che hanno subito un trapianto di organi e alcuni malati di cancro, potrebbero non aver avuto una risposta immunitaria adeguata a sole due dosi del vaccino COVID”, ha affermato la dott.ssa Rochelle Walensky, direttrice del CDC.

Gli Stati Uniti si stanno preparando ad autorizzare le vaccinazioni di richiamo COVID-19 per le persone con un sistema immunitario debole, circa il 3% della popolazione statunitense, ha affermato il direttore del CDC, la dott.ssa Rochelle Walensky. [File: Greg Nash/Pool via Reuters]

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha chiesto una moratoria sui vaccini di richiamo fino a quando una parte maggiore della popolazione mondiale non riceverà le vaccinazioni iniziali. Gli Stati Uniti stanno iniziando a spedire i primi lotti di 500 milioni di dosi del vaccino Pfizer a due dosi promesso ad altri paesi nei prossimi giorni, hanno detto i funzionari. La Germania inizierà a offrire colpi di richiamo a settembre.

“Se e quando ci sarà una decisione, siamo preparati, abbiamo l’offerta e le persone saranno in grado di ottenere un booster in modo rapido ed efficiente, se e quando la scienza lo impone”, ha affermato Jeffrey Zients, coordinatore della risposta al coronavirus della Casa Bianca. .

Florida e Texas, entrambe guidate da governatori repubblicani e dove l’accettazione del vaccino è stata bassa, attualmente rappresentano il 40% dei nuovi ricoveri negli Stati Uniti, ha affermato Zients.

“Ci sono molte persone là fuori che cercano di trasformare una misura di sicurezza pubblica – ovvero i bambini che indossano maschere a scuola in modo che possano essere al sicuro – in una disputa politica”, ha detto giovedì il presidente Joe Biden in un commento alla Casa Bianca.

“Non si tratta di politica. Si tratta di proteggere i nostri figli”, ha detto Biden.

Il governatore della Florida Ron DeSantis, che ha deriso Biden per la risposta della Casa Bianca al virus, sta tentando di impedire ai distretti scolastici della Florida di imporre mandati di mascherine.

“Possiamo avere una società libera o possiamo avere uno stato di sicurezza biomedica”, ha detto DeSantis in un briefing con i media la scorsa settimana, aggiungendo “Non voglio sentire un lampo sul COVID” da Biden.

L’amministrazione Biden, nel frattempo, sta adottando una serie di misure per richiedere vaccini per milioni di personale del servizio militare statunitense e dipendenti del governo federale.

A partire da settembre, il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti richiederà vaccini COVID-19 per circa 1,7 milioni di truppe in servizio attivo, di riserva e di guardia. Biden ha ordinato a tutti e quattro milioni di dipendenti federali di ottenere il colpo.

Separatamente, i governi statali e locali, i sistemi scolastici pubblici, i college e le università e i datori di lavoro privati ​​negli Stati Uniti stanno iniziando a richiedere la vaccinazione del personale.

Più di 167 milioni di persone, o circa il 61 percento degli adulti negli Stati Uniti, sono stati completamente vaccinati. Circa 3,3 milioni di persone negli Stati Uniti hanno ricevuto un vaccino nell’ultima settimana e gli Stati Uniti hanno una media di circa 500.000 colpi al giorno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *