California, primo stato degli Stati Uniti a ordinare agli insegnanti di ricevere colpi e test COVID | Notizie sulla pandemia di coronavirus


Spostarsi è “la cosa giusta da fare” per proteggere i bambini mentre le scuole iniziano il nuovo anno accademico, afferma il governatore Gavin Newsom.

La California è diventata il primo stato degli Stati Uniti a richiedere agli insegnanti e al personale scolastico di essere vaccinati o sottoposti a test regolari per COVID-19, una mossa che il governatore Gavin Newsom ha definito “un passo responsabile” per garantire la sicurezza dei bambini.

Newsom ha annunciato la nuova politica mercoledì in una scuola della Baia di San Francisco che ha riaperto all’inizio di questa settimana per le lezioni di persona. Molte scuole della California sono tornate in attività, con altre che inizieranno nelle prossime settimane.

“Pensiamo che questa sia la cosa giusta da fare e pensiamo che questo sia un modo sostenibile per mantenere aperte le nostre scuole e per affrontare l’ansia numero uno che i genitori come me hanno per i bambini piccoli”, ha detto Newsom.

La decisione arriva mentre gli Stati Uniti sono alle prese con un’impennata di infezioni, ricoveri e decessi da COVID-19, in particolare negli stati in cui i tassi di vaccinazione sono bassi, suscitando preoccupazioni e richieste da parte dei funzionari della sanità pubblica affinché più americani ottengano colpi.

Vaccini e mascherine sono diventati una questione controversa negli Stati Uniti, dividendo il paese lungo linee politiche nonostante l’accordo quasi universale tra gli esperti di salute che indossare mascherine e vaccini limitano la diffusione del virus.

I casi di coronavirus negli Stati Uniti sono saliti ai livelli più alti in sei mesi, secondo un conteggio dell’agenzia di stampa Reuters. Le nuove infezioni sono aumentate di oltre cinque volte nell’ultimo mese, con una media di sette giorni che ha raggiunto le 118.000 unità martedì.

Ma alcuni stati continuano a rifiutarsi di imporre mandati di mascherine o altre misure volte a prevenire la diffusione del virus.

L’annuncio di Newsom di mercoledì è arrivato dopo che il divieto dei mandati di mascherine da parte del governatore del Texas Greg Abbott ha avuto una battuta d’arresto legale quando un giudice di Dallas ha temporaneamente bloccato l’applicazione del divieto a causa dell’aumento dei casi a livello nazionale.

Abbott e il collega governatore repubblicano Ron DeSantis della Florida hanno affrontato critiche per aver emesso ordini in tutto lo stato che impediscono ai funzionari locali di richiedere l’uso di maschere.

In Tennessee, questa settimana i manifestanti anti-maschera hanno criticato le persone mascherate, inclusi medici e infermieri nella contea di Williamson, dove il consiglio scolastico ha votato in precedenza per richiedere maschere per gli studenti delle elementari.

Un video su Twitter con quasi 1 milione di visualizzazioni mostra la folla che circonda un uomo mascherato mentre si dirige verso la sua auto. I manifestanti hanno urlato: “Ti troveremo” e “Sappiamo chi sei. Niente più maschere».

[File: Megan Jelinger/Reuters]

Requisiti della maschera

L’obbligo di vaccinazione nelle scuole della California segue ordini simili a quelli applicati ai dipendenti statali e agli operatori sanitari. Alcuni distretti scolastici della California hanno già implementato requisiti che rispecchiano quelli ora in vigore a livello statale.

Anche il capo del secondo sindacato degli insegnanti della nazione ha espresso sostegno ai mandati di vaccino durante il fine settimana, affermando che si trattava di “una questione di coscienza personale”.

La Casa Bianca ha dichiarato la scorsa settimana che quasi il 90% degli educatori e del personale scolastico statunitensi sono vaccinati.

Il governo federale e diversi stati degli Stati Uniti, insieme ad alcuni ospedali, università e un numero crescente di datori di lavoro privati, hanno affermato che richiederanno la vaccinazione dei dipendenti.

New York City la scorsa settimana è diventata la prima grande città degli Stati Uniti a richiedere la prova della vaccinazione COVID-19 in ristoranti, palestre e altre attività commerciali, a partire dal prossimo mese.

In Texas, l’ordine temporaneo a Dallas emesso martedì dal giudice Tonya Parker consente ai funzionari della seconda contea più popolosa dello stato di richiedere maschere all’interno, contravvenendo all’ordine di luglio di Abbott contro tali mandati. L’udienza del 24 agosto determinerà se estendere l’ordine provvisorio.

Il più alto funzionario eletto nella contea di Dallas, il giudice Clay Jenkins, che ha chiesto l’ingiunzione del tribunale, ha affermato che sono necessarie misure preventive come indossare la maschera per combattere un picco di nuovi casi di COVID-19.

“I modelli prevedono continui aumenti drammatici di casi e ricoveri nelle prossime settimane che supereranno il picco all’inizio di quest’anno, a meno che non si verifichi un cambiamento di comportamento”, ha affermato Jenkins su Twitter.

Nel frattempo, martedì il consiglio scolastico della contea di Broward in Florida ha violato un ordine di DeSantis che vieta i requisiti di mascheratura nello stato.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *