La Germania arresta un impiegato dell’ambasciata britannica accusato di spionaggio per la Russia



Il cittadino britannico, identificato solo come David S., è sospettato di aver passato documenti a un servizio di intelligence russo in cambio di contanti al più tardi a partire da novembre 2020, ha affermato il procuratore federale tedesco in una nota.

Il 57enne è stato arrestato martedì nell’area di Berlino nell’ambito di un’indagine congiunta britannico-tedesca, secondo il comando antiterrorismo della polizia metropolitana di Londra.

I presunti reati del sospettato sono legati all'”essere impegnato in ‘attività di agente di intelligence’ secondo la legge tedesca”, ha aggiunto.

Il suo appartamento e il suo posto di lavoro sono stati perquisiti e mercoledì sarà portato davanti a un giudice istruttore, secondo la dichiarazione tedesca.

“La priorità per le indagini rimane con le autorità tedesche. Gli ufficiali del comando antiterrorismo continuano a mantenere i contatti con le controparti tedesche mentre le indagini continuano”, ha affermato la polizia metropolitana in una nota.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *