La criptovaluta JRR Token è quasi certamente diretta verso il Monte. Destino

Odio essere io a dirtelo, ma c’è una criptovaluta a tema dopo Il Signore degli Anelli. È soprannominato il token JRR e i suoi creatori l’ho chiamato “L’unico token che li governa tutti”. Dopo averlo appreso, il mio giudizio immediato è stato che sarà come Lo Hobbit trilogia di film (inutili e destinati a fallire), ma potrebbe essere ingiusto. Diamo un’occhiata al video realizzato dai suoi creatori per spiegare cosa lo rende speciale:

Ok aspetta. Prima ancora di addentrarci nella questione delle criptovalute, mi chiedo quale sia la situazione legale con questo video: il video include immagini di verdi campagne ondulate ricoperte da Signore degli Anelli-esque text, mentre quella che suona come una resa per pianoforte di di Howard Shore La Contea gioca. Anche se quelli non si rivelano essere una violazione, stanno sicuramente puntando sulla confusione con il nome di JRR Tolkien. Quella non sembra il genere di cose della tenuta di Tolkien lascerebbe scivolare senza combattere.

Mettiamo tutto da parte per ora. In cosa consiste il token JRR? Il sito Web e il video affermano che “Tokenite” o chiunque abbia token, otterrà più di quei token man mano che più persone utilizzano la rete. Dice anche che una parte di ogni transazione verrà aggiunta a un “pool di liquidità”, che mi dispiace dire che non ha nulla a che fare con quella scena terrificante di Galadriel che mostra Frodo la Purga della Contea. Se ti stai chiedendo come funziona la sua “Tokenomics” per renderla una valuta funzionale, lo sono anch’io, ma leggendo il whitepaper del token e attraverso alcune delle FAQ per la piattaforma Binance (su cui è costruito JRR Token) non l’ho fatto chiarire le cose.

Il sito Web, tuttavia, entra nei dettagli su come ottenere i token. Per qualcuno che non ha molta familiarità con le criptovalute, ma sa come funzionano le monete più popolari, il processo sembra simile a rispondere e chiedere enigmi al buio. Implica l’invio del pagamento a un indirizzo contrattuale, che suona ancora più abbozzato che se fosse fatto tramite, ad esempio, un Mt. Il clone di Gox chiamato Mt. Destino.

Forse potrei trascurare tutto questo se i creatori di JRR Token avessero pagato un attore che è apparso nel Signore degli Anelli film per promuovere la criptovaluta. Forse se Billy Boyd, l’attore che ha interpretato Pipino, facesse un Cameo, sarei venduto!

Bene, è una cosa che è successa davvero. E mentre il tweet di JRR Token contenente quell’approvazione video da allora è stato cancellato, le persone dietro il JRR Token da allora hanno twittato qualcosa di quasi incredibile (grida a Boing Boing per il ritrovamento):

Il progetto è ora pubblico, quindi puoi vedere grafici di trading di esso e di tutto. A questo punto, però, non è chiaro se il token sia solo un troll (il tipo di internet, no il tipo delle caverne), o se è grave. Come Custode l’editorialista Arwa Mahdawi sottolinea, può essere difficile da dire con le criptovalute nascenti. Abbiamo contattato l’esperta di criptovalute e assistente professore dell’UVA Lana Swartz per farle leggere se The Token of Power e i suoi obiettivi dichiarati hanno un senso, e dice anche che è difficile da dire in questi giorni, specialmente dopo l’ascesa di Dogecoin.

Bene, che i suoi creatori siano seri o meno, mi sto affrettando a comprare JRR Token, sperando di entrare al piano terra? No, assolutamente no (e non solo perché Il Vergela politica etica di questo lo vieta.) Dopo molti giorni e notti di profonda Signore degli Anelli ricerca, ho avuto l’impressione che l’Unico Anello non fosse in realtà una forza positiva. In particolare, se fossi scrivere un white paper sulla mia criptovaluta, non lo userei il testo inciso sull’Anello per descrivere detta criptovaluta – e certamente non paragonerei il mercato della mia moneta al potere dell’Anello di legare gli altri anelli alla volontà di Sauron, facendo sì che gli umani diventino Spettri dell’Anello.

Questa è davvero la prima parte del whitepaper.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *