Coinbase avverte dell’imminente rallentamento anche se i profitti aumentano | Notizie di affari ed economia


Il profitto del secondo trimestre dell’exchange statunitense di criptovalute è aumentato, ma ha avvertito che i volumi di scambio sono diminuiti nel trimestre in corso.

L’exchange di criptovalute statunitense Coinbase Global Inc ha battuto le stime di mercato per l’utile del secondo trimestre, incrementato da un aumento di quasi il 38% dei volumi di scambio su base sequenziale, ma prevede un calo dei volumi del trimestre in corso.

Coinbase, che guadagna addebitando commissioni sulle negoziazioni e che ha beneficiato della crescente adozione di risorse digitali, ha affermato martedì che il trimestre riportato ha illustrato la volatilità del settore ancora nascente che deve affrontare richieste di maggiore regolamentazione.

Il Chief Financial Officer Alesia Haas ha affermato che Coinbase sta prestando molta attenzione ai commenti del presidente della Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti Gary Gensler, che la scorsa settimana ha invitato il Congresso a chiedere maggiore autorità per controllare meglio il trading, il prestito e le piattaforme di criptovalute.

“Siamo ansiosi di capire il quadro legale per le preoccupazioni che ha sollevato e come ognuna di queste possa avere un impatto sulla nostra road map di prodotto”, ha detto Haas in una teleconferenza post-guadagno con gli analisti.

L’exchange prevede inoltre di aumentare il numero di risorse quotate sulla sua piattaforma, con l’amministratore delegato Brian Armstrong che afferma che vuole che Coinbase sia l'”Amazon delle risorse” e che elenchi tutte le risorse crittografiche legali sulla sua piattaforma.

Per il trimestre conclusosi il 30 giugno, i volumi di scambio della società sono saliti a 462 miliardi di dollari, dai 335 miliardi di dollari del trimestre conclusosi a marzo. Le negoziazioni di Bitcoin hanno rappresentato il 24% dei volumi di scambio di Coinbase per il trimestre, in calo rispetto al 39% del primo trimestre.

Tuttavia, per il terzo trimestre, si prevede che i volumi di scambio saranno inferiori rispetto al secondo trimestre, poiché i volumi da inizio mese ad agosto sono migliorati rispetto a luglio, ma rimangono inferiori a quanto visto all’inizio dell’anno.

Su base rettificata, l’exchange di criptovalute ha guadagnato $ 3,45 per azione. Gli analisti si aspettavano un profitto di $ 2,33 per azione, secondo i dati IBES di Refinitiv.

Coinbase, uno dei più grandi exchange di criptovalute al mondo, è stato quotato in borsa ad aprile.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.