Mercedes-Benz conferma che l’EQS elettrico costerà oltre $ 100.000

Mercedes-Benz ha confermato che la berlina EQS, il suo veicolo elettrico di punta, costerà almeno $ 100.000, come è iniziata prendere ordini in Germania il martedì. Il modello base, che ha una batteria da 90 kWh e utilizza un singolo motore elettrico per alimentare le ruote posteriori, parte da 106.374,10 euro, circa 124.000 dollari. La variante più costosa con doppio motore e trazione integrale è dotata di un pacco batteria da 107,8 kWh e partirà da € 135.529,10, ovvero quasi $ 159.000.

Poiché gli acquirenti specificano i loro SQA, i prezzi possono sicuramente aumentare da lì. Ma anche una volta in possesso dell’auto, Mercedes-Benz utilizzerà l’EQS per verificare se i clienti saranno interessati a pagare per sbloccare o accettare altre funzionalità rese disponibili dagli aggiornamenti software via etere. Ad esempio, Mercedes-Benz limiterà elettronicamente l’angolo di sterzata delle ruote posteriori, ma ci sarà un’opzione dopo l’acquisto per pagare all’azienda più soldi per aumentare quell’angolo di sterzata di alcuni gradi per un raggio di sterzata più stretto. Mercedes-Benz dice che prevede anche di offrire “[t]attivazioni temporanee e periodi di prova gratuiti” di queste funzionalità per invogliare i clienti.

Ci sono, ovviamente, più upsell incentrati sul software che saranno disponibili. Per € 89 al mese (dopo un anno gratuito, ovviamente), i possessori di EQS avranno il privilegio di giocare a Tetris, Sudoku e altri minigiochi sull’enorme “iperschermo” nella dashboard, tra le altre funzionalità.

Mercedes-Benz non è l’unica azienda a provare idee come questa, e certamente non sarà l’ultima poiché le case automobilistiche aumentano la quantità di controllo del computer sui vari elementi di ciò che fa muovere un’auto. Tesla ha aperto la strada all’idea rendendo disponibili per l’acquisto via etere funzionalità come il suo sistema di assistenza alla guida Autopilot. (La società a un certo punto ha persino venduto alcune auto con batterie più grandi che erano limitate elettronicamente per avere un’autonomia inferiore e i proprietari potevano pagare per sbloccare quella capacità extra.) Anche la collega casa automobilistica tedesca BMW è piuttosto entusiasta dell’idea di microtransazioni in auto.

Gli acquirenti che non si preoccupano otterranno comunque quella che sembra un’auto elettrica incredibilmente capace. E mentre l’EQS sarà inevitabilmente paragonato alla rinnovata berlina Model S a causa della sua somiglianza nel prezzo e nelle capacità a lungo raggio, l’abbraccio di Mercedes-Benz del lusso massimalista è ancora in netto contrasto con l’attenzione laser di Tesla sul minimalismo e la tecnologia. Come andrà a finire in Germania e, entro la fine dell’anno, negli Stati Uniti, sarà qualcosa da considerare quando l’EQS prenderà finalmente la strada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *