La Somalia istituisce un sistema di pagamento nazionale mentre ricostruisce il paese | Al-Qaeda News


La Somalia sta lottando per ricostruire dopo 20 anni di guerra civile e sta ancora combattendo un’insurrezione di al-Shabab

Di Bloomberg

La Somalia ha istituito un sistema di pagamento nazionale nell’ambito dei piani per lo sviluppo dell’industria finanziaria in uno degli stati più fragili del mondo, dopo decenni di instabilità politica ed economica.

I 13 istituti di credito nella nazione del Corno d’Africa possono ora “diventare interoperabili, collegati al sistema di compensazione e regolamento della banca centrale e in grado di effettuare transazioni tra loro”, ha affermato il governatore della Banca centrale della Somalia Abdirahman M. Abdullahi in un’intervista . Il sistema “faciliterà le transazioni tra i fornitori e i loro clienti in modo più efficiente”.

La Somalia sta lottando per ricostruire dopo 20 anni di guerra civile e sta ancora combattendo un’insurrezione di al Shabaab, un affiliato di al-Qaeda.

L’anno scorso il governo ha ottenuto un accordo di cancellazione del debito con la Banca mondiale e il Fondo monetario internazionale mentre cercava di tornare al sistema finanziario globale. Le autorità sono ora in trattative con istituti di credito che non fanno parte del Club di Parigi, un gruppo informale di creditori del governo occidentale per lo più ricchi, per ridurre potenzialmente ulteriormente le passività della nazione che si attestavano a $ 4,5 miliardi a giugno.

Sotto il sistema, la banca centrale collega i finanziatori a una piattaforma di compensazione e regolamento per consentire loro di elaborare trasferimenti di denaro in tempo reale. Include anche funzionalità di interoperabilità per carte di debito e di credito, operatori di rete mobile e sportelli automatici.

Un sistema di pagamento centrale è di buon auspicio per il settore finanziario della nazione dopo i recenti sviluppi, compreso il lancio di una carta visa a luglio da parte della Banca Internazionale della Somalia. La banca centrale ha anche rilasciato a Hormuud Telecom la prima licenza per servizi finanziari basata su telefoni cellulari e sta cercando di stampare nuove banconote in scellino somalo.

Attualmente, la Somalia utilizza principalmente dollari statunitensi a causa della diffusa valuta locale contraffatta, mentre le poche banconote autentiche in circolazione sono vecchie e sporche. Con il governo che deve ancora stampare nuove fatture, le transazioni di qualsiasi cosa, dai progetti di grandi dimensioni all’acquisto di una tazza di tè, vengono effettuate in dollari tramite contanti, banche o denaro mobile.

Il sistema di pagamento “consentirà una maggiore inclusione finanziaria in modo sicuro”, ha affermato Abdullahi. “L’impatto sull’economia sarà senza precedenti. Stimolerà il commercio e gli affari”.

Secondo Abdullahi, l’economia della Somalia crescerà probabilmente del 2,9% quest’anno, in linea con le previsioni del FMI. Le vendite di bestiame, le telecomunicazioni e le rimesse dei somali che lavorano fuori dal paese stimoleranno la crescita economica, ha affermato.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *