Il nuovo Parallels 17 ti consente ufficialmente di eseguire Windows 11 sul tuo Mac

Windows 11 sta arrivando sui Mac, anche quelli senza Boot Camp. Parallels Desktop 17 consentirà agli utenti Mac di provare la prossima versione di Windows di Microsoft in una finestra sul desktop del Mac. Parallels supporta sia i Mac Intel che M1 (anche se c’è un problema per coloro che eseguono macchine basate su Arm) e può anche essere utilizzato per eseguire l’anteprima di Windows 11 per coloro che non possono aspettare.

Il problema per gli utenti M1 è lo stesso di quando Parallels ha aggiunto per la prima volta il supporto per le ultime macchine Apple: sarai in grado di emulare solo i sistemi operativi basati su Arm, il che significa che sarai limitato a Windows on Arm. Mentre sembra possibile per installare un’anteprima di Windows 11 per le macchine Arm, probabilmente vorrai procedere con cautela. L’emulazione x86 di Windows on Arm è stata un po’ una strada difficile e l’emulazione dell’app x64 è ancora in fase di sviluppo. Fondamentalmente, se stai cercando di eseguire una versione virtualizzata di Windows sul tuo M1, dovrai comunque affrontare gli stessi avvertimenti che verrebbero con l’esecuzione di Windows su qualsiasi altra macchina Arm.

Mentre gli utenti M1 devono gestire Windows on Arm, ottengono anche alcuni miglioramenti delle prestazioni se provengono da Parallels 16: Parallels afferma che la nuova versione consentirà ai Mac M1 di ottenere prestazioni DirectX 11 fino al 28% migliori e fino al 33 tempi di avvio percento più veloci per Windows 10 nelle VM Arm Insider Preview. Questo si aggiunge alla grafica 2D fino al 25% più veloce e alle prestazioni OpenGL fino a 6 volte più veloci che Parallels dice arriveranno alle VM Windows su tutti i Mac supportati, Intel e M1 allo stesso modo. Gli utenti M1 potranno anche utilizzare BitLocker e Secure Boot grazie a un TPM virtualizzato.

Ci sono altri miglioramenti nascosti con Parallels 17 (ad esempio, ora è un’app universale, che dovrebbe semplificare la vita dei reparti IT) e sta anche ottenendo il supporto per macOS Monterey: il software di virtualizzazione sarà in grado di funzionare su computer macOS 12, oltre a crearne di virtuali.

Una tabella che descrive prezzi e disponibilità.  Parallels Desktop 17 - $ 79,99 all'anno.  Licenza perpetua di Parallels Desktop 17 - $ 99,99.  Parallels Desktop Pro o Business Edition: $ 99,99 all'anno.  Aggiornamento da qualsiasi versione precedente di Parallels Desktop a Desktop 17: $ 49,99.  Aggiornamento da qualsiasi versione precedente a Parallels Desktop Pro Edition: $ 49,99 all'anno.

Parallels ha mantenuto lo stesso prezzo quest’anno.
Immagine: Parallels

Se desideri la versione normale di Parallels Desktop 17, puoi scegliere di ottenere un abbonamento per $ 79,99 all’anno o una licenza perpetua per $ 99,99. Se avevi una licenza perpetua per una versione precedente di Parallels, puoi eseguire l’upgrade a 17 per $ 49,99. Ci sono anche edizioni Pro e Business che costano $ 99,99 all’anno. Parallels vende il software sul suo sito Web, ma prima di spendere soldi, potrebbe valere la pena aspettare fino al lancio di Windows 11 (potenzialmente in ottobre) per vedere come funziona su Parallels – o se vale la pena fare un salto a Windows 11 nel primo posto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *