Almeno sette morti, due feriti in incendi boschivi in ​​Algeria | Notizie sui cambiamenti climatici


Vigili del fuoco ed elicotteri stanno cercando di contenere diversi incendi che minacciano i residenti nella provincia di Tizi Ouzou.

Almeno sette persone sono state uccise in Algeria a causa degli incendi boschivi che si sono propagati nel paese nordafricano, ha detto martedì l’autorità di protezione civile.

Due persone sono rimaste gravemente ferite, ha aggiunto.

La radio di stato ha riferito che alcune case sono state completamente distrutte e il quotidiano al-Bilad ha riferito che le scuole nella provincia di Tizi Ouzou stavano ricevendo cittadini sfollati a causa degli incendi.

La provincia di Tizi Ouzou si trova a circa 150 chilometri a est della capitale Algeri.

Al-Bilad ha riferito che i civili si sono offerti volontari per aiutare le squadre di protezione civile, che da lunedì stanno lavorando per spegnere gli incendi.

Almeno 19 incendi sono scoppiati in 14 province del Paese.

Enormi incendi hanno continuato a imperversare in alcune parti d’Europa e negli Stati Uniti nelle ultime settimane.

In Grecia, i vigili del fuoco hanno combattuto contro le fiamme per giorni, con migliaia di persone costrette ad evacuare. Gli incendi, iniziati la scorsa settimana, sono stati innescati dalla peggiore ondata di caldo del Paese da oltre 30 anni.

La pioggia ha portato sollievo in alcune parti della Turchia, poiché più di 5.000 vigili del fuoco hanno combattuto gli incendi per l’undicesimo giorno consecutivo.

Più di 250 incendi stavano bruciando in Russia, con la regione nord-orientale della Siberia più colpita dalle fiamme.

Nel frattempo, le fiamme hanno devastato le parti settentrionali dello stato americano della California, con le autorità che hanno detto sabato che otto persone risultano disperse.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *