In numeri: uno sguardo alle figure chiave delle Olimpiadi di Tokyo | Notizie sulle Olimpiadi


I 16 giorni delle Olimpiadi di Tokyo si sono conclusi domenica, chiudendo i Giochi che sicuramente saranno ricordati per le circostanze senza precedenti in cui si sono svolti, così come per i risultati degli atleti di tutto il mondo.

Tenuto sotto le rigide restrizioni del coronavirus, non c’erano praticamente spettatori di persona per nessun evento.

Atleti, squadre di supporto, stampa e uno staff ridotto sono stati sottoposti a severi controlli.

Alcuni atleti di spicco hanno visto le loro prospettive di medaglia cambiare in tempo reale, poiché le infezioni hanno capovolto una manciata di eventi prima ancora dell’inizio della competizione.

Ecco alcune statistiche chiave delle Olimpiadi di Tokyo.

17 record del mondo

Le interruzioni dell’allenamento causate dalla pandemia non hanno smorzato l’intensità della competizione, con 17 record mondiali infranti negli sport.

Nel canottaggio, che etichetta i suoi voti in modo diverso a causa delle variazioni delle condizioni del percorso, sono stati registrati cinque nuovi record mondiali.

Tre record mondiali sono caduti nell’atletica, altri tre sono caduti al velodromo, mentre sei tempi da record mondiale sono arrivati ​​in piscina.

Il tiro a segno e la debuttante olimpica, l’arrampicata, hanno visto cadere un record mondiale a testa.

Il sollevatore di pesi georgiano Lasha Talakhadze ha ottenuto tre record mondiali in un evento, battendo il segno per lo strappo maschile di 109 kg, il clean and jerk e il sollevamento totale.

Talakhadze della Georgia festeggia dopo aver vinto l’oro nel sollevamento pesi maschile +109kg [Luca Bruno/AP Photo]

Dressel insacca cinque medaglie d’oro

I nuotatori hanno di nuovo avuto il maggior numero di medaglie nei Giochi del 2020.

Lo statunitense Caeleb Dressel, specialista di freestyle e farfalla, ha vinto con cinque ori.

Le sorelle australiane Emma McKeon e Kaylee McKeown sono state la seconda e la terza più decorata, con Emma che ha vinto quattro ori e tre bronzi e Kaylee che ha vinto tre ori e un bronzo.

Kaylee Mckeown, australiana, nuota nella finale dei 200 metri dorso femminili, sabato 31 luglio 2021 [Jae C Hong/AP Photo]

113 medaglie

Gli Stati Uniti hanno superato il medagliere per la sesta volta nelle ultime sette Olimpiadi, vincendo 39 ori, 41 argenti e 33 bronzi per un totale di 113 medaglie.

Seconda la Cina con 38 ori, 32 argenti e 18 bronzi per un totale di 88 medaglie.

I padroni di casa del Giappone sono arrivati ​​terzi con 27 ori, 14 argenti e 17 bronzi per un totale di 58 medaglie.

Zero spettatori

I Giochi si sono svolti senza spettatori paganti per proteggersi dall’infezione da COVID-19, con allenatori, membri della squadra e funzionari che tifavano per gli atleti in luoghi quasi vuoti.

Ciò potrebbe significare un grande successo finanziario per la città ospitante Tokyo, che aveva sperato di recuperare parte del costo di tenuta delle partite dalla vendita dei biglietti.

Gli organizzatori speravano di riempire il 50 percento dei posti, fino a un massimo di 10.000 spettatori domestici in ciascun sito, ma hanno accettato un divieto completo dopo che Tokyo ha dichiarato il quarto stato di emergenza a causa dell’aumento del numero di casi di COVID-19.

Ciò ha danneggiato il settore alberghiero e della ristorazione della città e potrebbe comportare un colpo finanziario fino a 151 miliardi di yen (1,4 miliardi di dollari), secondo il Nomura Research Institute.

I fan sono stati banditi dagli stadi e dalle arene dell’area di Tokyo durante i giochi [File: The Associated Press]

11.000 atleti

Circa 11.000 atleti hanno gareggiato ai Giochi di Tokyo in 42 sedi in tutto il Giappone, compresa l’isola settentrionale di Hokkaido che è stata scelta per ospitare l’evento finale, la maratona, a causa delle sue temperature estive più miti.

Gli atleti hanno gareggiato in 339 eventi per medaglie, in rappresentanza di 205 comitati olimpici nazionali, con una squadra composta da rifugiati.

Sei mesi

Dopo Tokyo 2020, le Olimpiadi invernali del 2022 si terranno il prossimo anno a Pechino dal 4 al 20 febbraio, diventando così la prima città ad ospitare sia i Giochi invernali che quelli estivi.

Parigi ospiterà i prossimi Giochi estivi tra tre anni, dal 27 luglio 2024, con l’impegno di allinearli pienamente all’Accordo di Parigi sul clima utilizzando solo energia rinnovabile e attuando una politica di zero rifiuti.

La Francia ospiterà i giochi estivi del 2024 [File: David Goldman/The Associated Press]



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.