Il fast food di Pompei scoperto nel 2019 apre al pubblico | Archeologia


Un antico termopolio, o fast food, che è stato portato alla luce a Pompei nel 2019 aprirà al pubblico questa settimana.

La reliquia affrescata, che era stata preservata dalle ceneri dell’eruzione del Vesuvio nel 74 d.C., è stata trovata nella Regio V, un sito di 21,8 ettari (54 acri) a nord del parco archeologico di Pompei vicino al Golfo di Napoli nel sud Italia .

Gli archeologi hanno anche scoperto un pavimento in marmo policromo e resti di ossa di anatra, maiali, capre, pesci e lumache in pentole di terracotta, portando i ricercatori a credere che uno dei piatti del menu fosse un tipo di paella.

Un dipinto viene restaurato al thermopolium.
Un dipinto viene restaurato al thermopolium. Photograph: Luigi Spina/AP

Decine di altri termopolia sono stati rinvenuti in tutto il parco archeologico. Gli snack bar erano per lo più utilizzati dai residenti più poveri dell’antica Pompei che raramente avevano una cucina nelle loro case. I menu tipici prevedevano pane grosso con pesce salato, formaggio al forno, lenticchie e vino piccante.

Accanto a una visita al termopolio, i visitatori potranno intravedere due palazzi – Casa di Orione e Casa del Giardino – che sono stati trovati anche nella Regio V e sono in fase di restauro.

La Regio V, che non è ancora completamente aperta al pubblico, è stato lo scavo più intenso nel sito dagli anni ’60.

Un operaio pulisce un mosaico in una vicina Casa di Orione, anch'essa in fase di inaugurazione.
Un operaio pulisce un mosaico in una vicina Casa di Orione, anch’essa in fase di inaugurazione. Photograph: Cesare Abbate/EPA

Altri ritrovamenti alla Regio V negli ultimi anni includono i resti perfettamente conservati di due uomini che si ritiene siano morti in fuga dall’eruzione del Vesuvio. Nell’agosto 2019, gli archeologi hanno scoperto un “tesoro dello stregone” con reliquie tra cui cristalli, bottoni fatti di ossa, perline di vetro e specchi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *