Gli incendi infuriano nel mondo: dove sono gli incendi peggiori? | Incendi boschivi


Gli incendi stanno infuriando in tutta Europa e Nord America poiché le temperature torride e le condizioni di siccità alimentano le fiamme che sono costate vite e hanno distrutto i mezzi di sussistenza.

La combinazione di caldo estremo e siccità prolungata ha portato in molte regioni ai peggiori incendi in quasi un decennio e si è verificato quando l’IPCC è pronto a consegnare un rapporto fondamentale sulla crisi climatica.

Gli scienziati avvertono che l’aumento delle temperature globali dovuto alle emissioni di gas serra sta aumentando il rischio di condizioni di incendio in tutto il pianeta.

Alcune parti dell’Europa stanno sopportando forti ondate di calore, mentre il clima caldo e secco con raffiche ha causato devastanti incendi in California. Lo stato americano sta lottando per contenere il più grande incendio della sua storia. Più di 100 altri grandi incendi stanno imperversando in altre parti dell’America.

Ecco alcuni dei paesi attualmente alle prese con gravi incendi:

Grecia

La Grecia sta combattendo alcuni dei peggiori incendi in Europa a causa delle temperature roventi. Gli incendi divampano in tutto il paese da quasi due settimane, causando la morte di almeno 10 persone e dozzine di persone che necessitano di cure ospedaliere.

Evia, la seconda isola più grande della Grecia, è stata gravemente minacciata durante il fine settimana e migliaia di persone hanno fatto le valigie e sono fuggite dalle loro case.

Già, l’entità della distruzione è maggiore rispetto alle precedenti stagioni degli incendi.

Nei 10 giorni fino al 7 agosto, in Grecia sono stati bruciati quasi 57.000 ettari (140.000 acri), secondo il Sistema europeo di informazione sugli incendi boschivi. La superficie media bruciata nello stesso periodo tra il 2008 e il 2020 è stata di 1.700 ettari.

tacchino

Negli ultimi 10 giorni, gli incendi hanno spazzato via la costa meridionale, uccidendo almeno otto persone.

Decine di migliaia di persone sono state evacuate dalle loro case e il fuoco ha devastato vasti tratti di foreste di pini e terreni agricoli. La pioggia ha portato un po’ di tregua durante il fine settimana.

I vigili del fuoco combattono contro un incendio a Mulga, in Turchia, la scorsa settimana
I vigili del fuoco combattono contro un incendio a Mulga, in Turchia, la scorsa settimana Fotografia: Xinhua/REX/Shutterstock

Italia

Gli incendi continuano a minacciare parti del sud Italia, con Sicilia e Sardegna tra le regioni più colpite.

I primi incendi significativi nel paese, tra il 24 e il 26 luglio, hanno distrutto 10.000 ettari (24.710 acri) di foresta e costretto all’evacuazione di 800 persone dalle loro case nel sud-ovest della Sardegna.

Russia

Le autorità in Siberia si sono mosse domenica per evacuare diversi villaggi nella vasta regione, dove stanno bruciando 155 incendi. Il caldo, unito alla negligenza delle norme sulla sicurezza antincendio, ha causato un numero crescente di inferni, che hanno distrutto decine di case ed edifici.

Una vista del villaggio di Byas-Kuel dopo un incendio, nella vasta regione della Siberia in Russia
Una vista del villaggio di Byas-Kuel dopo un incendio, nella vasta regione della Siberia in Russia Fotografia: Vadim Skryabin/AP

stati Uniti

Negli Stati Uniti, i vigili del fuoco della California settentrionale stanno combattendo il più grande incendio nella storia dello stato.

Il Dixie Fire, così chiamato per la strada in cui è iniziato quasi quattro settimane fa, è cresciuto fino a raggiungere un’area di 725 miglia quadrate (1.875 chilometri quadrati). Secondo il California Department of Forestry and Fire Protection, solo il 21% dell’incendio è contenuto. Ha bruciato un’area più del doppio di New York City.

Una caserma dei pompieri bruciata nel centro di Greenville, California
Una caserma dei pompieri bruciata nel centro di Greenville, California Fotografia: Josh Edelson/AFP/Getty Images

Le ondate di calore e la siccità storica legate ai cambiamenti climatici hanno reso gli incendi più difficili da combattere nell’ovest americano. La stagione degli incendi in California è sulla buona strada per superare la stagione dell’anno scorso, che a sua volta è stata la peggiore stagione degli incendi nella recente storia dello stato registrata.

Gli incendi infuriati della California sono stati tra i 107 grandi incendi che bruciano in 14 stati, per lo più a ovest.

Canada

Gli incendi continuano a divampare in tutta la Colombia britannica nonostante alcune piogge durante il fine settimana. I media locali hanno riferito domenica di 279 incendi boschivi nella provincia, con decine di migliaia di residenti soggetti ad avvisi di evacuazione.

La Columbia Britannica ha visto bruciare quasi 5.800 km quadrati della sua foresta dalla primavera, con mesi ancora rimasti nella stagione degli incendi.

Con Associated Press e Agence-France Presse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *