Almeno 8 dispersi mentre infuria lo storico incendio in California | Notizie sul clima


Il Dixie Fire nel nord della California si è ora esteso su 1.807 chilometri quadrati ed è contenuto solo al 21 percento.

Almeno otto persone sono state segnalate disperse mentre uno storico incendio continua a dilagare nel nord della California, distruggendo centinaia di case e incenerendo intere comunità mentre i vigili del fuoco cercano di contenere l’incendio.

L’ufficio dello sceriffo della contea di Pulmas ha dichiarato sabato di aver ricevuto segnalazioni di “otto individui dispersi” relativi all’incendio di Dixie, che ora si è diffuso su un’area di 1.807 chilometri quadrati (698 miglia quadrate) ed è contenuto solo al 21 percento.

Cinque dei dispersi appartengono alla vecchia città mineraria di Greenville, a circa 257 km (160 miglia) a nord di Sacramento, dove giovedì e venerdì le fiamme hanno distrutto gran parte del suo centro, distruggendo 268 case e strutture e minacciando quasi 14.000 edifici nella Sierra Nevada settentrionale. .

Greenville, con una popolazione di 800 abitanti, è stata fondata più di 150 anni fa, quando le vicine miniere d’oro attiravano coloni e mercanti nella pittoresca cittadina della Indian Valley. La maggior parte del suo centro è stata ridotta in cenere dall’incendio, che ha anche bruciato la cittadina di Canyondam.

Venerdì, l’incendio è diventato il terzo più grande nella storia dello stato della California, poiché le fiamme si sono diffuse tra alte temperature e forti venti.

Ma i funzionari hanno detto sabato che il clima più fresco e calmo stava dando ai vigili del fuoco una pausa tanto necessaria e che tali condizioni dovrebbero continuare fino a domenica.

“Ci aspettiamo lo stesso comportamento antincendio di ieri, che è stato abbastanza moderato”, ha detto in un briefing Jake Cagle, un capo delle sezioni dei vigili del fuoco.

Nel frattempo, l’incendio ha avuto un impatto devastante sui residenti locali che hanno perso tutto mentre fuggivano dal suo rapido avvicinamento.

Dopo quattro anni di senzatetto, Kesia Studebaker pensava di essere finalmente riuscita a rimettersi in piedi quando ha trovato lavoro come cucina in una tavola calda e si è trasferita in una casa a Greenville.

Ma in una sola notte, un violento incendio si è abbattuto sulla città di montagna e “ha portato via tutto”, ha detto all’agenzia di stampa Associated Press. “Sapevamo di non avere abbastanza precipitazioni e che potevano verificarsi incendi, ma non ci aspettavamo un mostro come questo”.

Gli esperti affermano che il cambiamento climatico sta alimentando eventi meteorologici estremi come incendi e inondazioni.

Nelle ultime settimane, enormi incendi hanno devastato comunità negli Stati Uniti, Canada, Turchia e Grecia, tra gli altri luoghi in tutto il mondo, spingendo i governi a mettere in atto piani concreti per affrontare il problema.

Case e auto distrutte dalla linea Dixie Fire nel centro di Greenville il 5 agosto [Noah Berger/AP Photo]

La stagione degli incendi in California è sulla buona strada per superare quella dell’anno scorso, che è stata la peggiore stagione degli incendi nella recente storia dello stato registrata.

Dall’inizio dell’anno, più di 6.000 incendi hanno distrutto più di 3.260 chilometri quadrati (1.260 miglia quadrate) di terra, più del triplo delle perdite per lo stesso periodo nel 2020, secondo i dati sugli incendi statali.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *