Recensione di PowerA Fusion Pro per Switch: facile da modificare, ma non senza difetti

Il Fusion Pro da $ 99,99 di PowerA per Nintendo Switch è fatto per i giocatori che desiderano un controller più personalizzabile. È più simile a Xbox Elite di Microsoft che al gamepad Switch Pro di Nintendo, con una manciata di componenti che puoi sostituire fisicamente per adattarsi meglio alle tue preferenze. Ad esempio, se non ti piace il modo in cui le levette analogiche di Fusion Pro si sentono fuori dalla scatola, puoi cambiarle. Ci sono due bastoncini extra nella custodia con cerniera in cui viene spedito. Oltre ai due bastoncini standard, c’è un bastoncino concavo molto più alto, così come un bastoncino convesso alto e liscio che sembra più qualcosa che potresti trovare su una sala giochi bastone.

La personalizzazione non si ferma qui. Fusion Pro supporta anche frontalini intercambiabili. La piastra bianca predefinita ha una struttura opaca e si sente simile a molti altri controller, ma la piastra nera ha una trama più aderente che si fonde perfettamente con le impugnature rivestite in gomma di Fusion Pro. Il Fusion Pro è un po’ più grande del Nintendo Switch Pro, ma non si discosta troppo dall’ergonomia e dal layout. Si collega in modalità wireless ed è affidabile quanto il controller prodotto da Nintendo quando si tratta di una lunga durata della batteria, come il controller Nano Enhanced più piccolo di PowerA che ho recensito l’anno scorso. PowerA richiede fino a 20 ore per carica e non ha problemi a soddisfare tale metrica. Questo controller include un cavo da USB-A a USB-C da 9,8 piedi per ricaricare o per giocare in modalità USB cablata (un interruttore sul retro di Fusion Pro consente di passare dalla modalità wireless a quella cablata).

Il vero punto forte di Fusion Pro è sul retro, dove è possibile installare fino a quattro paddle mappabili su un modulo rimovibile chiamato “Pro Pack” che si aggancia. Puoi mappare fino a quattro funzioni del controller (a parte il movimento analogico) ai paddle, rendendo Fusion Pro più personalizzabile e accessibile rispetto ad altri controller realizzati per Switch. Il modulo è opzionale, però. Se non lo vuoi sul controller, si stacca facilmente.

Controller PowerA Fusion Pro per Nintendo Switch

Mappare i paddle su uno dei pulsanti di Fusion Pro è semplice, richiedendo alcune pressioni dei pulsanti.

I paddle posteriori del Fusion Pro si sono rivelati utili in giochi che hanno schemi di controllo complicati come Monster Hunter: Rise. Anche nei giochi con schemi più semplici, a volte può essere bello non dover raggiungere un pulsante o due e affidarsi invece ai paddle. Mi è piaciuto andare alla deriva dietro gli angoli in Mario Kart 8 Deluxe con una pagaia invece di allungare la mano per un bottone sulla spalla.

Assegnare le funzioni ai paddle è semplice. C’è un pulsante sul retro del controller dedicato alla programmazione di ogni paddle e il processo prevede di tenerlo premuto per tre secondi fino a quando un LED si accende sul lato anteriore del controller. Quindi tocca il pulsante che desideri rimappare, quindi premi il paddle a cui desideri che venga assegnato. Oltre ad essere ottimi per semplificare il layout di un controller, i paddle potrebbero essere un vantaggio per alcune persone dal punto di vista dell’accessibilità.

Controller PowerA Fusion Pro per Nintendo Switch

Il livello di personalizzazione è difficile da battere per un controller wireless Switch.

Controller PowerA Fusion Pro per Nintendo Switch

Riceverai l’audio solo tramite il jack audio da 3,5 mm di Fusion Pro se sei in modalità USB.

Puoi ottenere molta utilità utilizzando Fusion Pro, ma non è particolarmente economico. A $ 100, è $ 30 in più rispetto al controller Switch Pro di Nintendo. Vale la pena acquistarlo per le persone che desiderano davvero qualche livello extra di personalizzazione, soprattutto perché non è un enorme aumento di prezzo rispetto al controller Switch Pro di Nintendo. Ma mancano alcune funzionalità cruciali che alcune persone potrebbero non essere pronte a eliminare e quelle che il controller Pro di Nintendo ha su di esso.

Il Fusion Pro è privo di vibrazioni e non dispone di un chip NFC per leggere carte e figure Amiibo nei giochi che supportano tale funzionalità. Queste omissioni sono comuni tra i controller di terze parti, ma sarebbe bello avere un controller a questo prezzo. Inizialmente ero entusiasta di scoprire che Fusion Pro ha un jack audio da 3,5 mm, ma è svanito quando ho capito che può essere utilizzato solo quando è collegato al dock Switch con il cavo incluso. Sarebbe stato anche bello se il pad direzionale potesse essere sostituito con uno diverso, cosa consentita dal controller Xbox Elite di Microsoft.

Fusion Pro non è un perfetto sostituto all-in-one per il controller Switch Pro e non suggerirei che la maggior parte delle persone lo acquisti se le loro esigenze sono già soddisfatte. Tuttavia, nonostante i suoi difetti, il profondo livello di personalizzazione che offre lo rende abbastanza avvincente se desideri o hai bisogno di controlli personalizzati sullo Switch.

Fotografia di Cameron Faulkner / The Verge

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *