La velocista bielorussa Kristina Timanovskaya in una settimana che cambia la vita




CNN

velocista bielorusso Kristina Timanovskaja era destinato a gareggiare nei 200 metri femminili al Olimpiadi di Tokyo lunedì, con la speranza che il suo duro lavoro l’avrebbe catapultata sul podio dei premi. Invece, è stata spinta sotto i riflettori globali per le sue mosse fuori pista.

Secondo Timanovskaya, i rappresentanti della nazionale bielorussa hanno cercato di rimandarla con la forza nel suo paese d’origine dopo aver criticato le autorità sportive in un post su Instagram venerdì. L’atleta di 24 anni, citando il timore che potesse essere incarcerata, si è rifiutata di salire a bordo del volo dal Giappone lunedì e ha ottenuto un visto umanitario dalla Polonia lo stesso giorno.

Il suo post su Instagram non era esplicitamente politico, ma gli atleti bielorussi hanno subito ritorsioni, sono stati arrestati ed esclusi dalle squadre nazionali per criticare il governo in seguito alle proteste di massa dell’anno scorso contro l’uomo forte presidente Alexander Lukashenko.

Il Comitato olimpico nazionale bielorusso ha affermato che Timanovskaya è stata ritirata dai Giochi a causa del suo “stato emotivo e psicologico”.

La CNN ha parlato con Timanovskaya di come si è svolta la sua settimana.

Timanovskaya entra nell'ambasciata polacca a Tokyo il 2 agosto 2021.

Yuki Iwamura/AFP/Getty Images

Timanovskaya entra nell’ambasciata polacca a Tokyo il 2 agosto 2021.

D: Raccontaci di più del viaggio verso l’aeroporto di lunedì

Timanovskaja: C’erano due uomini che mi hanno scortato all’aeroporto. Uno di loro era un rappresentante del nostro NOC (Comitato Olimpico Nazionale) e il secondo era qualcuno della nostra squadra, forse un medico o uno psicologo. Non mi hanno detto niente, hanno solo preso la mia valigia e mi hanno portato all’aeroporto.

Cosa ti ha fatto decidere di non imbarcarti sul volo?

Prima di salire in macchina mia nonna mi ha chiamato. Ha detto che non dovevo tornare in Bielorussia perché lì non era sicuro per me. Ha detto che stavano dicendo cose cattive su di me alla televisione (di stato): che ero malato; che avevo problemi psicologici.

I miei genitori hanno capito che se avessero detto quel genere di cose su di me in TV, molto probabilmente non sarei potuto tornare a casa mia in Bielorussia… non so dove mi avrebbero portato. Forse in prigione, o forse, più probabilmente, in un ospedale psicologico.

All’aeroporto ho usato un’app di traduzione sul mio telefono per scrivere che avevo bisogno di aiuto. Ho trovato un poliziotto e gli ho mostrato il mio telefono.

Immaginavi che tutto questo sarebbe successo a seguito del tuo post su Instagram?

No. Non ero d’accordo con la decisione del nostro allenatore, che aveva deciso che avrei dovuto correre le staffette senza il mio consenso.

Quando ho provato a parlare con loro, mi hanno ignorato. I miei allenatori hanno detto che non è stata una loro decisione mandarmi a casa, che è stato semplicemente detto loro di farlo. I miei allenatori non mi hanno detto chi ha detto loro di mandarmi a casa.

Quando hai capito che la tua vita in Bielorussia non sarebbe stata più la stessa?

È successo dopo che ho ricevuto la telefonata di mia nonna. Prima di allora, pensavo che forse potevo tornare a casa senza problemi. Ma dopo che sono state fatte le dichiarazioni su di me in TV, ho capito che sarebbe stato pericoloso.

Sono rimasto davvero sorpreso che quelle dichiarazioni siano state fatte su di me in TV perché non parlavo di politica o di governo. È stato un grande shock.

Non voglio proprio dire nulla sul presidente, sulla politica. Preferisco stare lontano da questo argomento. Voglio continuare la mia carriera sportiva e fare quello che posso fare.

Come ti senti a perdere i Giochi?

Sono sconvolto dal fatto che mi sia stata negata la possibilità di partecipare alle Olimpiadi. Ero pronto per le partite, soprattutto per i 200 metri. Hanno portato via il mio sogno di esibirmi alle Olimpiadi. Mi hanno tolto questa possibilità.

Voglio continuare la mia carriera sportiva. Sto già pensando ai prossimi giochi olimpici.

Qual è il tuo messaggio per il popolo bielorusso?

Non abbiate paura, dite sempre la vostra opinione. Dobbiamo avere libertà di parola e le persone devono esprimere la loro opinione.

Questa intervista è stata modificata per la lunghezza e la chiarezza.

Kara Fox della CNN ha contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *