Agente di polizia morto, sospetto ucciso dopo aver accoltellato il Pentagono degli Stati Uniti | Notizie criminali


Il quartier generale militare degli Stati Uniti è stato temporaneamente bloccato dopo che sono stati sparati colpi di pistola e alcune persone sono state uccise a una fermata dell’autobus all’aperto.

Un ufficiale di polizia è morto dopo essere stato accoltellato martedì in un violento incidente in una stazione di transito al Pentagono, il quartier generale dell’esercito degli Stati Uniti, e un sospetto è stato colpito dalle forze dell’ordine ed è morto sul posto, hanno riferito funzionari delle forze dell’ordine senza nome all’Associated Press .

Il Pentagono, ad Arlington, in Virginia, appena oltre il fiume Potomac da Washington, DC, è stato temporaneamente bloccato dopo che martedì mattina sono stati sparati colpi di pistola vicino all’ingresso dell’edificio.

Il capo della Pentagon Force Protection Agency Woodrow Kusse ha confermato in una conferenza stampa che un ufficiale di polizia del Pentagono è stato attaccato sulla piattaforma del bus della metropolitana DC che fa parte del Pentagon Transit Center.

“Ci sono stati scontri a fuoco e ci sono state diverse vittime”, ha detto Kusse ai giornalisti al Pentagono.

Il Pentagono era in isolamento dopo che diversi colpi di pistola sono stati sparati vicino a una piattaforma di autobus vicino alla stazione della metropolitana della struttura [Andrew Harnik/AP Photo]

Un agente di polizia del Pentagono che è stato accoltellato in seguito è morto, secondo funzionari che non erano autorizzati a discutere la questione e che hanno parlato a condizione di anonimato, secondo quanto riferito dall’Associated Press.

Kusse ha rifiutato di confermare la morte dell’ufficiale o le condizioni di un sospetto, citando l’indagine in corso condotta dall’FBI. Kusse ha detto che l’incidente era finito, il Pentagono era al sicuro e la polizia non stava cercando ulteriori sospetti.

Un giornalista dell’Associated Press vicino all’edificio ha sentito diversi colpi di pistola, poi una pausa, seguita da almeno un altro colpo. Un altro giornalista di AP ha sentito la polizia urlare “sparatutto”.

Il senatore americano Mark Warner della Virginia ha twittato la sua preoccupazione per l’ufficiale di polizia segnalato ucciso.

Un annuncio del Pentagono ha affermato che la struttura era in blocco a causa di “attività di polizia”.

L’agenzia responsabile della sicurezza presso l’edificio, la Pentagon Force Protection Agency, ha twittato poco prima di mezzogiorno che la scena dell’incidente era sicura. Il blocco è stato revocato ad eccezione dell’area intorno alla scena del crimine.

Il segretario alla Difesa Lloyd Austin e il generale Mark Milley, presidente del Joint Chiefs of Staff, erano alla riunione della Casa Bianca con il presidente Joe Biden al momento della sparatoria.

Quando il segretario Austin è tornato al Pentagono, ha visitato il centro operativo della polizia del Pentagono ed era “molto preoccupato… per eventuali vittime avvenute”, ha detto il portavoce del Pentagono John Kirby.

Kirby non ha confermato le vittime e ha affermato di non essere in grado di fornire ulteriori informazioni.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.