Robinhood e l’ascesa degli investitori azionari adolescenti | Notizie di affari ed economia


È stato un fascino per la storia che ha portato l’adolescente Zachary Cox al commercio di azioni.

“Amo la storia e ho visto eventi legati al mercato azionario nei libri di storia”, ha detto Cox ad Al Jazeera. “Quando c’è stata una campagna pubblicitaria del mio attuale broker su YouTube, ho deciso di aprire un account”.

L’investitore tredicenne del sud-ovest dell’Inghilterra ha usato la sua tasca e i soldi del lavoro domestico per iniziare a fare trading sulla piattaforma Trading 212 con sede nel Regno Unito.

Quello che era iniziato come un hobby si è rapidamente trasformato in qualcosa di più: Cox ha lanciato il suo canale YouTube “Young Investor” ad agosto e da allora ha costruito un seguito di 8.000 abbonati. Twitta anche sulle ultime notizie finanziarie usando l’handle @investor_2.

Mentre ci sono una miriade di consigli sulle azioni là fuori e molti influencer dei social media stanno offrendo i loro due centesimi, Cox è attento a fare i compiti.

“Ricevo informazioni da tutte le aree di Internet e verifico sempre ciò che qualcuno dice e prendo una decisione su un titolo”, ha detto Cox. “Per le azioni, i miei fact-check preferiti sono i documenti e le informazioni delle società dalle società stesse.”

Dilettarsi nel mercato azionario era appannaggio degli investitori professionisti adulti con risparmi da scommettere. Ma quello stereotipo è stato capovolto durante la pandemia di coronavirus, poiché una combinazione di noia casalinga, piattaforme di trading di facile utilizzo e l’ascesa fulminea dei cosiddetti “stock meme” attirano nuove legioni di investitori al dettaglio – e persino gli adolescenti non sono immuni al richiamo della sirena del mercato azionario.

L’ascesa di Robinhood

Una piattaforma preferita dai nuovi investitori è Robinhood, la cui missione dichiarata è “democratizzare la finanza per tutti”, anche se gli investitori devono avere almeno 18 anni per iscriversi.

L’azienda dovrebbe fare il suo debutto sul Nasdaq Composite Index giovedì. La società e i suoi investitori hanno venduto 55 milioni di azioni mercoledì per 38 dollari ciascuno per raccogliere 2,1 miliardi di dollari, dando all’azienda un valore di mercato di poco inferiore a 32 miliardi di dollari al prezzo dell’offerta pubblica iniziale (IPO). Robinhood aveva accantonato fino al 35 percento delle sue azioni di Classe A per i suoi clienti.

La società ha anche rivelato in un documento normativo alla vigilia della sua IPO che il CEO di Robinhood, Vlad Tenev, non è registrato presso la Financial Industry Regulatory Authority (FINRA) degli Stati Uniti, una delle principali agenzie di vigilanza di Wall Street.

La divulgazione si aggiunge a una serie di controversie che sono emerse intorno a Robinhood man mano che la sua popolarità tra gli investitori è esplosa.

All’inizio di quest’anno, la società è stata presa di mira per aver sospeso il commercio del meme originale – GameStop – in mezzo a una frenesia di acquisto alimentata dai commercianti online.

In un post sul blog, l’azienda ha difeso la mossa.

“Non era perché volevamo impedire alle persone di acquistare queste azioni”, ha scritto la società. “Lo abbiamo fatto perché l’importo richiesto che dovevamo depositare presso la stanza di compensazione era così grande, con singoli titoli volatili che rappresentavano centinaia di milioni di dollari in requisiti di deposito, che abbiamo dovuto adottare misure per limitare l’acquisto di quei titoli volatili per assicurarci di potrebbe comodamente soddisfare le nostre esigenze.”

Ma il furore che ne è derivato ha visto il CEO della società Tenev messo alla griglia dai legislatori statunitensi.

Vlad Tenev, co-fondatore e CEO dell’app di investimento Robinhood, non è registrato presso il watchdog FINRA di Wall Street, la società ha rivelato alla vigilia della sua IPO nei documenti normativi [File: Brendan McDermid/Reuters]

All’inizio di questo mese, Robinhood ha risolto una causa per omicidio colposo intentata dai genitori di Alex Kearns, uno studente universitario di 20 anni che si è tolto la vita dopo aver erroneamente pensato di aver perso $ 730.000 e che la sua famiglia sarebbe stata costretta a ripagarli.

Il caso è stato preso in considerazione quando la FINRA ha multato Robinhood per 57 milioni di dollari e le ha ordinato di pagare circa 12,6 milioni di dollari in restituzione a migliaia di consumatori danneggiati – la sanzione più grande mai imposta dall’autorità di vigilanza – per fallimenti sistematici di supervisione, interruzioni e comunicazioni fuorvianti. Robinhood non ha né ammesso né negato le accuse.

L’azienda non ha risposto alla richiesta di intervista di Al Jazeera.

In risposta alla sanzione FINRA, la società ha scritto in un post sul blog di aver “investito nell’espansione dell’assistenza clienti” e “migliorato la nostra offerta di opzioni, la formazione sulle opzioni e il modo in cui le informazioni vengono visualizzate nell’app”.

“I nostri clienti sono in prima linea in ogni decisione che prendiamo e ci impegniamo a migliorare continuamente in modo che gli investimenti possano essere accessibili a tutti”, ha scritto Robinhood.

Ma alcuni critici vedono la missione sedicente dell’azienda di democratizzare la finanza come spin.

“Questa è un’interpretazione molto benefica”, ha detto ad Al Jazeera Vasant Dhar, professore di sistemi informativi presso la Stern School of Business della New York University. “[Robinhood] si preoccupa solo di quanto guadagneranno dalle persone che vogliono fare trading di più.”

Domande sulla ludicizzazione

Ci sono molti fattori che spingono nuovi investitori nel mercato azionario. A febbraio relazione (PDF) dalla FINRA Investor Education Foundation ha scoperto che alcuni dei più grandi fattori trainanti erano la capacità di investire su piccola scala e acquistare azioni a prezzi interessanti durante le flessioni del mercato.

Secondo il rapporto, è più probabile che i nuovi investitori siano più giovani, che abbiano redditi più bassi e che siano più diversi dal punto di vista razziale rispetto ai partecipanti esperti o ai titolari di conti detenuti.

Il rivenditore di videogiochi GameStop è diventato uno dei preferiti dagli investitori al dettaglio all’inizio di quest’anno [File: Mario Anzuoni/Reuters]

Ma dove questi nuovi investitori ottengono le loro informazioni da questioni, dicono gli esperti, e mentre le piattaforme basate su app, i forum Reddit e i canali YouTube hanno reso il trading più facile che mai, investire non è mai privo di rischi.

“Era molto più probabile che gli investitori per la prima volta utilizzassero un’app e ricevessero consigli da amici e familiari piuttosto che da un professionista degli investimenti”, ha detto ad Al Jazeera Gerri Walsh, vicepresidente senior della formazione degli investitori presso la FINRA.

I critici delle app di trading sottolineano l’uso di notifiche push e spinte che modellano il comportamento tipiche delle piattaforme di social network che possono influenzare i giovani investitori e invogliarli a impegnarsi di più, fare trading di più e, se sono sfortunati, perdere di più.

“Stai vedendo un mezzo che è stato utilizzato principalmente per l’intrattenimento utilizzato per qualcos’altro”, ha detto ad Al Jazeera Cait Lamberton, professore di marketing alla Wharton School dell’Università della Pennsylvania.

“Potrebbe esserci un mix di intrattenimento e mentalità di apprendimento che potrebbe spingere gli investitori più giovani verso informazioni meno diagnostiche, e penso che sia qualcosa che dobbiamo tenere d’occhio”, ha detto.

Anche i regolatori stanno vigilando.

“La gamification – gli elementi comportamentali che vengono utilizzati nel marketing in tutti gli aspetti della nostra vita – possono essere usati a fin di bene e possono essere usati per scopi tutt’altro che buoni”, ha affermato Walsh di FINRA. “I regolatori stanno esaminando attentamente questo problema”.

Gli utenti stanno decisamente interagendo con l’app. Un Studio sull’alfacuzione per il New York Times ha scoperto che nel primo trimestre del 2020, gli utenti di Robinhood hanno scambiato 40 volte il numero di azioni dei clienti presso l’intermediazione più tradizionale Charles Schwab, per dollaro nei conti dei clienti medi e nove volte di più rispetto ai clienti di E*Trade Financial.

I forum di Reddit come WallStreetBets hanno alimentato l’aumento delle scorte di meme quest’anno [File: Dado Ruvic/Reuters]

All’inizio di quest’anno, Terrance Odean, professore presso la Haas School of Business dell’Università della California, Berkeley, è stato coautore di un documento che esaminava il trading indotto dall’attenzione e gli utenti di Robinhood.

Odean e i suoi coautori hanno concluso: “La semplicità dell’app di Robinhood, combinata con l’inesperienza dei suoi utenti, li ha resi più propensi a ammassare o accumulare un insieme più piccolo di azioni”.

Gli autori del rapporto vedono anche l’influenza dei social media all’opera, paragonando il picco di gennaio di GameStop a un campo di eventi di “allevamento estremo” tramite l’amplificazione su piattaforme di social media, come il forum r/WallStreetbets di Reddit.

‘Un po’ di regolamentazione e tanta educazione’

Mentre i membri della prima generazione digitale di oggi possono essere più facilmente influenzati dai social media quando si tratta di suggerimenti sulle azioni, ciò non significa che dovrebbero sporgersi completamente, dicono gli esperti.

Insegnare alle persone a investire in giovane età ha i suoi vantaggi. Più a lungo gli investitori sono nel gioco, più tempo hanno i loro guadagni per generare ulteriori guadagni.

“Se inizi a investire 10 anni prima di quanto faresti altrimenti, è enorme 20 anni dopo”, ha detto Dhar. “È una buona cosa che i giovani si interessino agli investimenti perché si ottiene l’effetto composto, di cui parla sempre Warren Buffett”.

Piuttosto che scoraggiare gli adolescenti dal farsi coinvolgere nel mercato, alcuni sostengono di fornire loro gli strumenti di cui hanno bisogno per farlo con prudenza.

Piuttosto che scoraggiare gli adolescenti dal farsi coinvolgere nel mercato, alcuni consigliano di fornire loro gli strumenti di cui hanno bisogno per farlo con prudenza [File: Brendan McDermid/Reuters]

Nan Morrison è l’amministratore delegato del Council for Economic Education, un’organizzazione no-profit la cui missione è fornire educazione finanziaria ai bambini.

“Le autorità educative devono rendersi conto che la strada per la mobilità economica e la creazione di ricchezza, specialmente nelle comunità emarginate, è avere un minimo di educazione finanziaria nelle scuole”, ha detto Morrison ad Al Jazeera.

“Le persone che prendono decisioni sbagliate perché non sono istruite significa che dobbiamo educare le persone”, ha aggiunto. “Credo nell’agenzia personale: un po’ di regolamentazione e molta istruzione”.

E questo inizia con il portare una buona dose di scetticismo ai suggerimenti di stock trovati su TikTok o Reddit.

“Alcuni degli educatori di FinTok forniscono consigli perfettamente validi, altri forniscono consigli davvero sfortunati – a volte è fraudolento; a volte è di parte”, ha detto Walsh, osservando, “molte frodi avvengono al di fuori del regno della regolamentazione”.

Un modo sarebbe quello di imparare a investire parte del curriculum nelle scuole, ha affermato Timothy Olsen, che ha pubblicato il suo libro The Teenage Investor nel 2003 all’età di 13 anni.

“Dovremmo davvero rendere l’alfabetizzazione finanziaria una parte del curriculum per gli studenti”, ha detto Olsen ad Al Jazeera. “Penso che onestamente andrebbe anche a beneficio dell’economia più ampia perché le persone avrebbero una comprensione di base dei concetti finanziari ed economici”.

Per quanto riguarda i giovani investitori che vogliono iniziare subito nel mercato, Cox consiglia loro di fare le loro ricerche o di approfondirle.

“Se non sei davvero sicuro”, ha detto, “metti i soldi in un fondo indicizzato e impara lungo la strada”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.