La conferenza stampa di Aaron Rodgers ha presentato il conflitto degli imballatori


Come condizione per il ritorno di Rodgers, i Packers hanno strappato il back-end del suo contratto, che doveva scadere dopo la stagione 2023. I Packers hanno acquisito Randall Cobb, il loro ex wide receiver e confidente di Rodgers, dagli Houston Texans mercoledì, invertendo una delle mosse del roster che Rodgers aveva criticato. Cobb non sembra soddisfare un bisogno di roster, ma dà a Rodgers un orecchio comprensivo a cui lamentarsi durante i voli di squadra. Non importa quanto saldamente fissino i loro sorrisi, i Packers e Rodgers sono una coppia che sta pianificando di divorziare nel momento in cui i bambini se ne vanno, un classico atto rock che finge di andare d’accordo fino alla fine del suo tour di addio.

Rodgers potrebbe aver visto James Harden forzare uno scambio NBA di successo a quattro vie a gennaio e ha pensato di poter fare la stessa cosa. Sfortunatamente, tutto, dal tetto salariale rigido della NFL alla differenza nelle culture delle leghe, rende quasi impossibili tali scambi nel calcio. Le superstar governano l’NBA, ma anche i più grandi quarterback sono semplici merci per il complesso industriale del calcio professionistico.

Rodgers potrebbe anche aver desiderato ciò che Tom Brady ha goduto l’anno scorso: una pausa relativamente netta dal suo datore di lavoro di lunga data, un’accoglienza da eroe in una nuova città e una corsa al campionato te l’avevo detto. Ma Brady ha lasciato scadere il suo contratto mentre era disincantato dai New England Patriots, quindi ha dettato le sue condizioni come free agent. Brady astutamente ha atteso il suo momento e ha manipolato le circostanze a suo favore; Rodgers si sentì frustrato e cercò di forzare un miracolo. Le loro macchinazioni contrattuali rispecchiavano i loro stili di gioco.

Qualunque fosse il suo obiettivo, Rodgers non è stato all’altezza: nessuna nuova squadra, nessun nuovo denaro. Solo un contratto abbreviato e alcune date di gioco con un vecchio amico. I Packers, nel frattempo, hanno placato tifosi e compagni di squadra convincendo Rodgers a tornare al tavolo (le trattative contrattuali con il wide receiver All-Pro Davante Adams sono diventate suscettibili in assenza di Rodgers), ma ora devono preoccuparsi che il loro giocatore più importante possa trattenere di nuovo il respiro fino a quando diventa blu la prossima volta che non ottiene ciò che vuole.

Difficile immaginare che questa unione tesa possa sfociare in un campionato. La brillantezza di Rodgers produrrà molte vittorie, anche se sta stringendo i denti durante l’intera esperienza. Ma la chimica, la comunicazione e il cameratismo contano davvero nella NFL Se Rodgers, i suoi compagni di squadra e i suoi allenatori mancano di fiducia o fiducia l’uno nell’altro in un momento critico dei playoff, la loro stagione rischia di finire in frustrazione, sentimenti feriti e ego ferito.

È così che la maggior parte delle stagioni dei Packers si è conclusa con Rodgers come quarterback nell’ultimo decennio. Almeno entrambe le parti ora sanno che quest’anno sarà probabilmente l’ultima volta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.