Facebook richiederà la vaccinazione dei dipendenti degli uffici statunitensi

Facebook richiederà ai suoi dipendenti statunitensi di essere vaccinati contro il COVID-19 quando torneranno in ufficio, ha confermato la società Il Verge di mercoledì.

“Quando i nostri uffici riapriranno, richiederemo a chiunque venga a lavorare in uno dei nostri campus statunitensi di essere vaccinato”, ha dichiarato in una nota il vicepresidente delle persone di Facebook, Lori Goler. “Il modo in cui implementeremo questa politica dipenderà dalle condizioni e dai regolamenti locali. Avremo un processo per coloro che non possono essere vaccinati per motivi medici o di altro tipo e valuteremo il nostro approccio in altre regioni man mano che la situazione si evolve. Continuiamo a lavorare con esperti per garantire che i nostri piani di ritorno in ufficio diano priorità alla salute e alla sicurezza di tutti”.

I tassi di COVID-19 sono in aumento in gran parte del paese e martedì i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie hanno emesso raccomandazioni in cui si afferma che le persone vaccinate dovrebbero indossare maschere in ambienti pubblici e chiusi in aree ad alta trasmissione. La mossa di Facebook arriva poche ore dopo che il CEO di Google Sundar Pichai ha annunciato al personale che avrebbero dovuto essere vaccinati quando sarebbero entrati al lavoro nei suoi campus. Pichai ha anche annunciato che Google sta ritardando l’apertura del suo ufficio al 18 ottobre, che è una spinta da settembre.

Ascensore richiedono anche la prova della vaccinazione per i dipendenti che rientrano negli uffici:

Apple ha anche informato il personale di un cambiamento nelle politiche: richiederà ai clienti e al personale nella maggior parte dei suoi oltre 270 negozi al dettaglio negli Stati Uniti di indossare maschere anche se sono vaccinati. Microsoft ha rifiutato di commentare se richiederebbe ai dipendenti che tornano negli uffici di essere vaccinati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.