Il freddo insolito in Brasile fa impennare i prezzi del caffè | Notizie sull’agricoltura


Le forti gelate della scorsa settimana hanno causato ingenti danni ai campi del Brasile, il più grande produttore mondiale di caffè.

I prezzi del caffè Arabica sono aumentati del 10% in più lunedì, dopo essere balzati di quasi il 20% la scorsa settimana, al livello più alto in quasi sette anni poiché il clima insolitamente freddo minaccia le colture di caffè nel più grande produttore mondiale, il Brasile.

Le forti gelate della scorsa settimana hanno danneggiato gran parte dei campi nella principale fascia di caffè del Brasile e si prevede che una nuova massa d’aria polare si sposterà sulle stesse aree entro la fine della settimana, il terzo forte fronte freddo che ha colpito i raccolti quest’anno.

Le piante di caffè sono estremamente sensibili al gelo, che può causare gravi danni e persino uccidere completamente gli alberi. Se un’azienda agricola ha bisogno di ripiantare alberi, i nuovi alberi impiegherebbero circa tre anni per diventare produttivi.

Stime preliminari dell’agenzia di approvvigionamento alimentare del governo brasiliano, Conab, affermano che le gelate della scorsa settimana hanno colpito da 150.000 a 200.000 ettari (da 370.658 a 494.210 acri) circa l’11% della superficie totale coltivata a arabica del paese.

“Questo segna la prima volta dal 1994 che il paese ha sperimentato un tale evento meteorologico”, ha detto il commerciante di caffè I & M Smith in un aggiornamento del mercato, riferendosi alle dure gelate del 20 luglio.

I prezzi dei futures sul caffè Arabica su ICE sono aumentati bruscamente lunedì, con il contratto di settembre che è salito a un picco di $ 2,1520 la libbra (circa $ 4,73 al kg), il più alto per il mese anteriore da ottobre 2014.

“L’entità del danno non è ancora chiara, tuttavia, le stime sono ora comprese tra 5,5 milioni e 9 milioni (60 kg o 132 libbre) di sacchi, da 2 milioni a 3 milioni la scorsa settimana”, ha affermato Charles Sargeant, broker di materie prime agricole e morbide. al Britannia Global Markets.

Sargeant si riferiva al raccolto 2022 del Brasile, poiché la produzione minore di quest’anno è stata per lo più raccolta. Un buon anno di produzione nel 2022 per il Brasile è stato considerato importante per bilanciare l’offerta globale.

I futures sul caffè Arabica sono aumentati di circa il 35% dalla fine di giugno, aumentando la prospettiva che i principali marchi potrebbero dover aumentare i prezzi nelle prossime settimane.

Starbucks, Nestlé e JAB Holdings, che sono tra i più grandi produttori e rivenditori di caffè al mondo, hanno rifiutato le richieste di commenti sui possibili impatti sul settore e sulla prospettiva di una disponibilità ridotta la prossima stagione.

I giocatori più piccoli ne soffrirebbero sicuramente, mentre i consumatori dovranno pagare di più.

“Abbiamo scorte solo fino a settembre. Abbiamo aumentato i prezzi già tre volte quest’anno, seguendo i movimenti del mercato, ma la situazione rimane difficile”, ha affermato Luciane Carneiro Mendes, partner di Cafe Carneiro, una piccola torrefazione in Brasile.

I prezzi del caffè in Brasile, ha affermato, sono aumentati da 400 reais (77,30 dollari) per sacco da 60 kg a dicembre a circa 800 reais (154 dollari) questo mese, ma si stimano ulteriori aumenti fino a circa 1.000 reais (192,59 dollari).



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.