Il CEO di T-Mobile Mike Sievert presenterà il keynote del CES 2022 20

Ultimamente, T-Mobile ha sempre meno l’aspetto dell’Un-carrier che si definiva come in passato, e molto più simile a A Carrier. A tal fine, la società ha fatto un paio di annunci oggi: una nuova pietra miliare della copertura 5G e che il CEO Mike Sievert terrà un keynote del CES in uno spazio recentemente occupato da Verizon.

La Consumer Technology Association e T-Mobile hanno fatto l’annuncio principale oggi, con (avete indovinato) il 5G come argomento del momento. È stato l’argomento di quel particolare keynote in un paio di anni recenti, con il CEO di Verizon Hans Vestberg che ha lanciato la macchina pubblicitaria del 5G e ha trattato all’incirca gli stessi punti di discussione nel 2019 e all’inizio di quest’anno.

Sievert prenderà il microfono da Vestberg all’inizio di quello che sarà probabilmente un anno cruciale per il 5G negli Stati Uniti. Verizon inizierà a distribuire lo spettro in banda C in cui ha investito molto. Senza dubbio, Sievert spera di accendere i riflettori sul vantaggio relativo dello spettro di T-Mobile, grazie all’acquisizione di Sprint lo scorso anno.

Evidenzierà anche pietre miliari come quella annunciata oggi da T-Mobile: 305 milioni di persone sono coperte dalla più lenta “gamma estesa” 5G dell’azienda e 165 milioni sono coperte dalla sua rete 5G “ultra capacità” a banda media più veloce. A poco meno di sei mesi dalla fine, T-Mobile si sta dirigendo verso il suo obiettivo di coprire 200 milioni di persone con capacità ultra 5G entro la fine del 2021.

Al contrario, Verizon, che deve attendere che gli attuali inquilini ripuliscano il suo nuovo spettro in banda C, prevede di coprire 100 milioni di persone con il 5G di fascia media all’inizio del 2022. Probabilmente Sievert non lo farò discutere gli sforzi minimi della rete per mantenere i suoi impegni di fusione e aiutare a posizionare Dish come concorrente, anche se l’accordo è responsabile della fornitura a T-Mobile del suo prezioso spettro di banda media e del suo relativo “principale” nel 5G, ma sto divagando.

T-Mobile sta cogliendo con entusiasmo il momento mentre Verizon e AT&T lavorano per implementare la banda C, ma più tempo trascorre sotto i riflettori, più difficile sarà mantenere la sua immagine cool e sfavorevole. Nel frattempo, possiamo sicuramente aspettarci di vedere meno rosso e molto più magenta sul più grande palcoscenico della tecnologia di consumo all’inizio del prossimo anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.