Dopo lo sbalorditivo ritiro di Simone Biles, la Russia vince la medaglia d’oro


Nel più grande sconvolgimento per gli Stati Uniti ai Giochi di Tokyo, Simone Biles si è ritirato dalla competizione a squadre di ginnastica dopo che era iniziata martedì, consegnando alla squadra russa un percorso verso la medaglia d’oro e ponendo fine al dominio americano dell’evento per più di un decennio.

Biles, la star del Team USA, ha detto di essersi ritirata dall’evento perché non era nel posto giusto mentalmente per eseguire le abilità difficili e spesso pericolose per cui è conosciuta, dopo aver sentito così tanta pressione per avere successo. Aveva lottato con lo stress di essere la più grande ginnasta della storia, ha detto, e le aspettative al di fuori erano troppo difficili da combattere.

Prima dell’evento di martedì, ha detto che ha iniziato a “combattere tutti quei demoni” e non è riuscita a trattenerli.

“Alla fine della giornata, devo fare ciò che era giusto per me”, ha detto, aggiungendo: “Fa schifo che sia successo ai Giochi Olimpici”.

Ha detto che non era sicura se avrebbe gareggiato di nuovo ai Giochi di Tokyo, a partire dalla finale generale di giovedì, una competizione individuale.

La Russia ha chiuso con un punteggio totale di 169.528, più di 3 punti davanti agli Stati Uniti, che hanno vinto l’argento, a 166.096. La Gran Bretagna ha vinto la medaglia di bronzo con un punteggio di 164.096.

La squadra russa aveva sorpreso gli americani nelle qualifiche di domenica, aumentando ulteriormente la pressione per la squadra statunitense per mantenere il suo successo incontrastato in questo sport. Gli americani erano consapevoli della loro impressionante serie di vittorie, che includeva Biles e la squadra conosciuta come “The Final Five” ai Giochi di Rio de Janeiro 2016 e Gabby Douglas e “the Fierce Five” ai Giochi di Londra 2012.

L’ultima volta che gli Stati Uniti hanno perso una finale a squadre alle Olimpiadi o ai campionati del mondo è stata nel 2010, contro la Russia. Da allora, gli Stati Uniti sono stati molto più avanti del mondo nello sport, vincendo campionati del mondo e Olimpiadi di almeno 4 punti, un ampio margine in uno sport in cui i concorrenti sono spesso divisi per meno di un punto. Ai Giochi di Rio, gli americani hanno schiacciato i russi di oltre 8 punti.

Il team statunitense di Tokyo ha fatto il possibile per preservare la sua eredità di successo. Ma senza Biles, gli americani semplicemente non potevano tenere il passo con i russi. Sembravano avere una possibilità per l’oro nell’evento finale, l’esercizio al corpo libero, ed erano solo otto decimi dei primi. Una caduta prematura di Jordan Chiles, che è atterrata sul retrotreno su uno dei suoi sorpassi, ha dato a Chiles un punteggio di soli 11,7 punti, mettendo i russi saldamente in testa, per sempre.

Un giorno dopo che la sua squadra maschile ha vinto la medaglia d’oro olimpica, le donne della squadra russa hanno eseguito le sue impegnative routine con precisione e grazia, e la squadra statunitense semplicemente non è riuscita a tenere il passo. Non ha aiutato la fiducia degli americani che è arrivato in finale cercando di riprendersi da un secondo posto alla Russia nelle qualifiche.

Durante quella qualifica di domenica, Biles e alcuni suoi compagni di squadra hanno commesso errori insoliti perché erano nervosi. Biles inciampò sulla sua trave da cavallo, facendo un enorme passo e parecchi piccoli passi indietro. Durante l’esercizio al corpo libero, è uscita così lontano dai limiti che è scivolata lungo il bordo della superficie di gara rialzata e inclinata. Al volteggio, è scesa dal tappeto dopo l’atterraggio.

Quegli errori, così come quelli dei suoi compagni di squadra, sono stati cancellati per la finale di martedì. Eppure, anche se gli americani hanno preso respiri profondi e hanno cercato di riprendere la calma, non è stato sufficiente per riportare gli Stati Uniti al vertice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.