Come sbarazzarsi responsabilmente delle cose che hai declassato

Se sei a casa da più di un anno, potresti aver colto l’occasione per esaminare tutti quei dispositivi tecnologici, libri, vecchi vestiti e altri detriti che si sono accumulati nel corso degli anni. O forse hai aggiornato un po’ dei tuoi beni di recente e ti sei improvvisamente reso conto che non hai spazio per le cose che hai sostituito.

Qualunque sia la ragione, se hai borse di tecnologia, vestiti, libri e altre cose di cui devi liberarti, vuoi liberartene in modo responsabile. Dove vai da qui?

Come ormai saprai, scaricarlo non è un’opzione. Riutilizzare e riciclare cose vecchie e non necessarie è diventato un aspetto importante della spinta per preservare l’ambiente del mondo. Molti stati e aree urbane impongono il riciclaggio di tecnologia, metalli, prodotti di carta o altre sostanze, ma anche se vivi in ​​un’area in cui la legge non lo richiede, probabilmente non vorrai aggiungere altro al mondo spazzatura.

Il problema è trovare come e dove puoi sbarazzarti delle tue cose con il massimo vantaggio per te e il minor danno per l’ambiente. Questo potrebbe essere stato più difficile del solito nell’ultimo anno circa, perché molte risorse per il riciclaggio sono state sospese durante la pandemia e potrebbero tardare a tornare. Tuttavia, ci sono ancora una serie di servizi online che possono aiutarti a capire come sbarazzarti responsabilmente delle cose e possibilmente fare soldi nel processo.

Ecco alcuni siti da controllare, a seconda di cosa vuoi smaltire e come vuoi farlo.

Tecnologia

vecchio telefono

Stai pianificando di acquistare un nuovo telefono o laptop? Prima di effettuare l’acquisto, controlla le eventuali offerte di permuta del produttore disponibili per i tuoi Mac, Pixel e altri dispositivi.

Se non ti piace l’offerta del venditore, puoi vendere la tua tecnologia. Ci sono venditori online che ti toglieranno di mano il tuo dispositivo usato e ti daranno qualcosa in cambio. Decluttr, ad esempio, ti fornirà un preventivo provvisorio sul tuo telefono o tecnologia. (Ci vogliono anche CD, DVD, giochi, libri e Lego.) Puoi anche vendere attraverso un servizio come Swappa, che addebita una commissione all’acquirente, non al venditore (ma il venditore deve pagare la commissione di transazione di PayPal). Amazon ha anche un programma di permuta, anche se il pagamento avverrà sotto forma di una carta regalo.

Puoi anche donarlo in beneficenza. Esistono diversi programmi che forniscono computer a persone o organizzazioni che ne hanno bisogno. Per esempio, Computer con cause passa la tecnologia alle persone che ne hanno bisogno; Scambio mondiale di computer invia computer desktop e laptop ricondizionati a scuole, biblioteche, centri comunitari e università nei paesi in via di sviluppo; e globi ti consente di scegliere chi riceverà il tuo laptop ricondizionato utilizzando le descrizioni online (oppure puoi semplicemente donare la tua tecnologia e lasciare che Globetops decida). Come con qualsiasi istituto di beneficenza, è una buona idea controllarli prima di donare. (Ci sono diversi siti di informazioni di beneficenza online.)

Se hai una tecnologia così vecchia che nessuno la vuole, allora è il momento di disfarsene, ovviamente in modo rispettoso dell’ambiente. In effetti, se butti via il tuo computer o il tuo televisore, potresti infrangere la legge, a seconda di dove vivi. Secondo un articolo del 2018 scritto per il Consiglio Nazionale delle Legislature di Stato, “25 stati e il Distretto di Columbia hanno emanato una legislazione che istituisce un programma di riciclaggio dei rifiuti elettronici a livello statale, o e-waste”.

Se vivi in ​​un’area urbana, è probabile che sia disponibile (o addirittura obbligatorio) un qualche tipo di programma di riciclaggio. In molti casi, i negozi che vendono elettronica offrono anche il riciclaggio (occasionalmente a pagamento); tutto quello che devi fare è portare la tua roba al negozio. Oppure puoi provare Terra911 per trovare il centro di riciclaggio più vicino. Tuttavia, verifica sempre direttamente con il centro o il negozio prima di recarti lì; molti programmi di riciclaggio potrebbero essere ancora sospesi a causa della pandemia.

Smaltire le batterie in modo sicuro può essere un problema. Call2Recycle può aiutarti a scoprire dove lasciare quel sacchetto di batterie che hai accumulato. Se non ci sono strutture a portata di casa o dell’ufficio, BigGreenBox lo disporrà per te, ma non gratuitamente. I prezzi partono da $ 36 per una scatola che conterrà fino a 10 libbre di batterie (che include spedizione e movimentazione).

Infine, se hai ancora in mano il vecchio BlackBerry PDA o Commodore 64 dei tuoi genitori, potresti voler vedere se puoi donarlo a un museo. Non ci sono tanti musei tecnologici che accettano contributi come una volta, ma se hai qualcosa di vecchio e/o insolito, vale la pena provare per le agevolazioni fiscali. Entrambi i Museo del MIT e il Museo di storia del computer avere moduli da compilare.

Capi di abbigliamento

Immagini di esempio della fotocamera Xiaomi Mi 5 - abbigliamento

Puoi dividere i siti di abbigliamento in tre categorie: quelli che gestiscono gli ultimi vestiti e gioielli eleganti e costosi, quelli che gestiscono i principali marchi di medio livello e i rivenditori di avanzi di sconto tradizionali.

Nella fascia alta ci sono le società di spedizione che fungono da intermediari tra coloro che vogliono vendere abiti firmati, gioielli e altri oggetti di valore e coloro che vogliono acquistarli. La maggior parte di questi, come TheRealReal, Rebag e Vestiaire Collective, autenticano tutti i prodotti che vengono venduti attraverso di loro e accettano solo mode recenti, quindi non sono dove vai per sbarazzarti di quella giacca che è stata appesa nel tuo armadio per 10 anni. Tuttavia, se sei il tipo di acquirente che acquista gli ultimi stili ogni stagione, questi potrebbero essere i luoghi in cui vuoi vendere e acquistare.

Una nota a margine: se hai abiti da lavoro che non indossi più, ci sono un certo numero di organizzazioni che accettano abiti da ufficio in buone condizioni per le persone che cercano lavoro. La maggior parte di questi sono basati a livello locale; per esempio, nell’area di New York, c’è Armadio senza fondo per le donne e Attrezzatura per la carriera per uomo. Il modo migliore per trovare un’organizzazione nella tua zona è provare guide di beneficenza come Navigatore di beneficenza o GuideStar.

Per l’abbigliamento meno sofisticato, siti come Tradesy gestiscono abbigliamento, scarpe e gioielli sia di fascia alta che di fascia media. Tradesy prende una semplice commissione dal venditore, anche se controllerà se ci sono dubbi sull’autenticità dell’etichetta. Puoi anche provare siti come ThredUp, che gestisce migliaia di marchi importanti; invii i tuoi vestiti usati delicatamente direttamente al servizio e, se accetta (e vende) i tuoi vestiti, puoi scegliere tra contanti o credito da ThredUp o da un rivenditore associato.

Se vuoi sbarazzarti dei tuoi vecchi vestiti, potresti trovarlo un po’ più difficile di prima. Molte associazioni di beneficenza che un tempo accettavano abiti usurati o antiquati sono diventate più esigenti, in parte perché l’attività di rivendita di vecchi vestiti all’estero sta calando. Inoltre, i consumatori esperti stanno diventando diffidenti nei confronti degli onnipresenti cestini per i vestiti, poiché molti in realtà appartengono a società a scopo di lucro.

Se non riesci ad arrivare al tuo negozio Goodwill locale, un posto da provare è Veterani d’America del Vietnam. Il suo sito Web ti consentirà di pianificare un ritiro (supponendo che serva la tua zona). GiveBackBox ti incoraggia a utilizzare la scatola in cui sono stati spediti i tuoi nuovi vestiti per inviare la tua roba vecchia (ti chiede di inviare cinque o più articoli) a un ente di beneficenza; il sito fornisce un’etichetta di spedizione prepagata.

Libri

Foto di Andrew Liptak / The Verge

I libri fatti di carta invece che di pixel sono ancora in giro, e se le pile stanno diventando troppo alte per la tua casa, allora probabilmente vorrai sbarazzartene almeno alcuni.

Una soluzione è vendere i tuoi libri attraverso un sito come Amazon, anche se può diventare complicato. Come individuo (al contrario di un’azienda), devi creare un account venditore e pagare Amazon 99 centesimi per libro. E le tue possibilità di vendita potrebbero essere praticamente nulle; ci sono molti librai professionisti che usano Amazon per sbarazzarsi di inventario extra, quindi venderanno i loro libri per i 99 centesimi più le spese di spedizione, rendendo difficile per le persone competere.

Puoi anche provare rivenditori popolari come Powell’s o AbeBooks. Fornisci loro l’ISBN e le condizioni dei libri e loro ti daranno un preventivo. Quindi, spedisci loro i libri e raccogli la tua ricompensa.

Se hai libri di testo che non ti servono più – e sappiamo tutti quanto possono costare – puoi provare AbeBooks, Bookbyte o Vai ai libri di testo. BookScouter ti mostrerà i prezzi offerti da una varietà di librerie, insieme alle valutazioni degli utenti, e potrai scegliere a quale vendere.

Se vuoi solo sbarazzarti dei tuoi libri e non sei preoccupato di essere pagato, ci sono siti come Libri di un mondo migliore, una società a scopo di lucro con cassette di consegna in tutto il paese, che utilizza una percentuale dei suoi guadagni per promuovere l’alfabetizzazione. Ci sono anche organizzazioni specializzate online che ti aiutano a inviare libri a persone che ne hanno bisogno, come Libri per soldati.

Puoi anche andare sul posto. Le biblioteche e le librerie dell’usato sono tradizionalmente buoni modi per le persone di scaricare libri che non vogliono più. Molte biblioteche accettano ancora libri che possono aggiungere alle loro collezioni, vendere o regalare. Tuttavia, è una buona idea andare online e controllare sul sito web della tua biblioteca per assicurarti che accetti donazioni. (Puoi anche andare davvero all’antica e chiamarli.) Le librerie dell’usato di solito accettano libri per un piccolo pagamento o per un credito per l’acquisto di libri. Il modo migliore per scoprire se ce ne sono nella tua zona è andare su Google Maps e cercare “librerie usate”.

Infine, puoi creare la tua libreria. Il Piccola biblioteca gratuita sito fornisce tutte le informazioni necessarie per avviare un piccolo programma di prestito di libri proprio fuori casa (o come trovare quello più vicino). E se uno dei tuoi vicini ne ha già avviata una, forse puoi donare a loro!

Tutto il resto

Foto di James Bareham / The Verge

Quando vuoi vendere le tue cose, uno dei posti a cui la gente pensa ancora è eBay. E giustamente: è qui che vanno molti acquirenti quando cercano un accordo. Le persone che vendono su eBay vanno da persone occasionali a rivenditori professionisti. Ecco come funziona:

  • Ricevi fino a 250 inserzioni gratuite al mese per la maggior parte dei tipi di prodotto; dopo di che, sono 35 centesimi per inserzione.
  • Una volta che il tuo oggetto è stato venduto, eBay raccoglie il 12,55 percento del valore finale fino a $ 7.500 e il 2,35 percento su qualsiasi valore superiore a $ 7.500.
  • Ci sono diverse eccezioni: 5,85 percento per chitarre e bassi (con il 2,35 percento su qualsiasi valore superiore a $ 7.500); 3% per attrezzature pesanti (con lo 0,5% per valori superiori a $ 15.000) e 14,55 percento per film e TV, ad eccezione dei dischi in vinile (con il 2,35 percento su qualsiasi valore superiore a $ 7.500). Ci sono altre eccezioni; Li puoi trovare tutti qui.

(Nota che eBay ha anche tariffe diverse per le persone che hanno i cosiddetti “pagamenti gestiti” e per i vari livelli di venditori professionali.)

Vendere su eBay richiede tempo, impegno e pazienza, ma potrebbe valerne la pena. Il modo migliore per iniziare è fare una rapida ricerca e vedere la gamma di prezzi per cui il tuo oggetto (o un oggetto simile) sta vendendo.

Ci sono altri posti dove puoi vendere le tue cose. Se sei su Facebook, puoi vendere cose usando il suo Mercato. È più facile vendere localmente, dove puoi incontrare l’acquirente per fare lo scambio o organizzare un ritiro. Puoi anche organizzare la spedizione del tuo articolo; se è così, ci sono una serie di regole da seguire. Altri siti che ti aiutano a vendere o regalare articoli a livello locale includono Porta accanto e quel vecchio standby, Craigslist.

Solo per omaggi, Freecycle è un servizio che presenta le persone del posto che hanno cose ad altre persone del posto che vogliono quelle cose. Una volta trovata la tua comunità Freecycle attraverso il sito principale, ti viene spiegato come pubblicizzare ciò che stai regalando. Freecycle invia la tua email a tutti i suoi abbonati ea chiunque desideri che l’oggetto risponda. La loro e-mail viene inviata alla tua e-mail personale e, successivamente, spetta a te contattare la persona e organizzare l’omaggio. E hai reso felici due persone: tu e il fortunato destinatario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.