L’emulatore iDOS 2 riceve un avviso di rimozione dall’App Store

Apple potrebbe rimuovere iDOS 2, un’app di emulazione popolare (o, almeno, popolare per un emulatore DOS progettato per eseguire software e giochi vecchi di decenni) che consente agli utenti di eseguire giochi e software DOS su dispositivi iPhone e iPad di Apple.

Secondo lo sviluppatore, Chaoji Li, Apple ha emesso l’avviso di rimozione in sospeso dopo un aggiornamento inviato di recente per una correzione di bug. Mentre iDOS 2 è disponibile dal 2014 su App Store, sembra che con l’aggiornamento più recente, l’azienda abbia cambiato idea.

Per la lettera che Li ha ricevuto:

Dopo una nuova valutazione, abbiamo riscontrato che la tua app non è conforme alle Linee guida per la revisione dell’App Store. In particolare, abbiamo riscontrato che la tua app viola quanto segue:

Linea guida 2.5.2 — Prestazioni — Requisiti software

Durante la revisione, la tua app ha installato o avviato codice eseguibile, che non è consentito sull’App Store.

In particolare, la tua app esegue il pacchetto iDOS e i file di immagine e consente la condivisione di file di iTunes e il supporto di file per l’importazione di giochi. L’esecuzione del codice può introdurre o modificare caratteristiche o funzionalità dell’app e consente il download di contenuti senza licenza.

Li era stato precedentemente costretto a passare quattro anni senza un aggiornamento a iDOS 2 a causa delle restrizioni di Apple sul raggruppamento dei file di gioco, ma lui è stato in grado di aggiornare l’app a settembre 2020 con modifiche che hanno consentito a iDOS 2 di utilizzare la funzione di condivisione dei documenti di iOS per consentire agli utenti di importare i propri file. Una versione precedente dell’app, iDOS, era stata brevemente disponibile su App Store nel 2010, ma è stato tirato da Apple poco dopo il suo rilascio.

Da quell’aggiornamento di settembre, Li è stato anche in grado di inviare una dozzina di altri aggiornamenti alla sua app, ciascuno senza problemi. Li afferma di essere stato estremamente diretto con i revisori di Apple durante ogni invio di aggiornamento, osservando che mentre l’app esegue codice esterno, lo fa in un ambiente sandbox (il che significa che non c’è alcun rischio per la sicurezza che potrebbe compromettere i dati dell’utente sul resto del sistema operativo ).

Per qualsiasi motivo, tuttavia, sembra che Apple abbia cambiato idea sull’applicazione di questa sezione delle regole dell’App Store. Non è chiaro cosa sia cambiato esattamente qui, anche se Li ipotizza che una recente esplosione di popolarità (aiutata dai tweet di Azienda veloce redattore tecnico Harry McCracken e un guida da How-To Geek che mostra come l’app potrebbe essere utilizzata per eseguire Windows 3.1 su un iPad) potrebbe aver causato il ripensamento di Apple.

Apple ha concesso a Li 14 giorni per aggiornare la sua app per rimuovere la possibilità di eseguire codice eseguibile, il che lo renderebbe completamente inutile. Li ha già detto che non ha intenzione di apportare quel cambiamento, spiegando che farlo “sarebbe un tradimento per tutti gli utenti che hanno acquistato questa app appositamente per quelle funzionalità”.

Per ora, iDOS 2 è ancora disponibile su App Store per $ 4,99, ma se Apple si attiene alla sua parola, probabilmente non sarà disponibile per l’acquisto ancora per molto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.