Intel prende in giro un piano per accelerare i progressi dei chip

Intel ha recentemente faticato a portare fuori dalla porta le sue architetture di chip più avanzate, ma questo potrebbe cambiare presto. Il CEO Pat Gelsinger ha annunciato oggi sulla chiamata sugli utili del secondo trimestre di Intel che “7nm sta procedendo bene” e la società si sta preparando ad annunciare notizie su come “accelererà la sua cadenza annuale di innovazione con nuovi progressi nel processo e nel confezionamento dei semiconduttori”, in un webcast lunedì 26 luglio.

L’annuncio arriva a fianco Guadagni del secondo trimestre di Intel, dove la società di semiconduttori riuscito a superare le aspettative e portare a $ 18,2 miliardi di entrate, in crescita del 2% anno su anno. Anche Intel si sente piuttosto ottimista riguardo al futuro. Ha aumentato le sue prospettive per il 2021 di un ulteriore miliardo di dollari a 73,5 miliardi di dollari e ora prevede di ottenere una crescita dei ricavi anno su anno rispetto al 2020.

I guadagni di Intel hanno registrato una tendenza al rialzo negli ultimi trimestri, nonostante i frequenti ritardi e le mancanze nella produzione dei suoi chip a 10 nm e 7 nm. Questa crescita è stata sostenuta dai picchi della domanda sia di personal computer che di chip per data center nel 2020 a causa della pandemia di COVID-19, che ha visto milioni di persone acquistare nuovi laptop e computer per aiutare nel lavoro e nell’istruzione a distanza e una maggiore dipendenza dai servizi cloud. .

E Intel sembra ancora cavalcare quell’onda, registrando 10,1 miliardi di dollari di entrate per il suo gruppo di elaborazione client (un aumento del 6% anno su anno e un record nel secondo trimestre per l’azienda), nonostante la carenza globale di semiconduttori. Gelsinger ha commentato durante la chiamata che “si aspetta”[s] le carenze per il fondo nella seconda metà [of the year, but] ci vorranno ancora uno o due anni prima che l’industria sia in grado di raggiungere completamente la domanda”.

L’impulso per il gruppo di elaborazione client ha anche aiutato Intel a compensare le entrate più lente del suo gruppo di data center, che sono diminuite del 9% anno su anno con $ 6,5 miliardi di entrate. Tuttavia, ci sono segnali che l’impressionante crescita per il segmento dei PC stia iniziando a rallentare: sia IDC che Gartner hanno notato che la crescita delle vendite di PC è rallentata notevolmente nel secondo trimestre, il che potrebbe indicare che l’aumento delle vendite diminuirà nei prossimi mesi .

L’anno passato è stato tumultuoso per Intel. La scorsa estate, la società è stata costretta ad ammettere che avrebbe ritardato gravemente la sua prossima architettura a 7 nm per la sua prossima generazione di processori. Quella notizia è stata seguita dalla partenza del capo dell’hardware dell’azienda, il Dr. Venkata (Murthy) Renduchintala, e dalla sostituzione del CEO Bob Swan con Pat Gelsinger (ex capo ufficio tecnologico e ingegnere hardware dell’azienda) nel tentativo di raddrizzare il nave.

Gelsinger non ha perso tempo nel cercare di stabilire modifiche per riportare Intel in carreggiata, annunciando una nuova iniziativa “IDM 2.0” a marzo che mira a vedere Intel tornare come leader del settore nella produzione di chip. Come parte di tale piano, la società esternalizzerà la produzione di “prodotti al centro delle offerte informatiche di Intel” a concorrenti come TSMC e Samsung a partire dal 2023.

Intel sta anche lavorando per lanciare un nuovo ramo della sua attività, Intel Foundry Services, che vedrà l’azienda intraprendere progetti di produzione per società di terze parti, incluso un investimento di 20 miliardi di dollari per espandere i suoi impianti di produzione in Arizona.

Data la schiacciante domanda di più aziende produttrici di chip alla luce della carenza globale di semiconduttori, Intel Foundry Services potrebbe essere una grande vittoria per l’azienda su tutta la linea. Intel ha annunciato oggi di avere oltre 100 potenziali clienti interessati al servizio e ha promesso ulteriori notizie lunedì sulla nuova iniziativa, ma ci vorrà ancora del tempo prima che l’attività aumenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.